Vicenza-Lecce 1-2: cronaca, tabellino e classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:52
0

Oggi alle 14.00 si gioca Vicenza-Lecce. Per i padroni di casa è stata una settimana molto particolare, segnata dalla commozione per il nono anniversario della scomparsa di Piermario Morosini. I salentini sbancano il Menti e vedono la serie A.

Vicenza-Lecce
All’andata i salentini si imposero per 2-1

La cronaca

Lecce vicinissimo al vantaggio al 7′ con Pettinari, ma arriva Pasini, provvidenziale, a salvare sulla linea. Rispondono i padroni da casa con Rigoni al 17′, ma il tiro si spegne a lato sulla destra di Gabriel. Al 28′ clamorosa traversa dei veneti con Padella su punizione spiovente di Giacomelli. Nel finale una punizione da 25′ di Henderson impegna seriamente Grandi. A inizio ripresa Pettinari gira al volo ed insacca un bell’assist di Maggio. I veneti pareggiano al 63′ con un gran tiro di Jallow, leggermente deviato da Meccariello, che batte Grandi. La risposta del Lecce non si fa attendere con Henderson che trasforma magistralmente un contropiede. Nel finale è il neo entrato Rodriguez che impegna ancora Grandi. Vince il Lecce, che vede la serie A.

Vicenza-Lecce: i tabellini

VICENZA (4-4-2): Grandi; Cappelletti, Pasini, Padella, Beruatto; Zonta (64′ Vandeputte), Cinelli (64′ Da Riva), Rigoni (74′ Pontisso), Giacomelli (74′ Mancini), Gori (85′ Longo), Jallow. A disposizione: Zecchin, Perina, Valentini, Vandeputte, Bruscagin, Ierardi, Barlocco, Pontisso, Longo, Mancini, Da Riva, Agazzi. Allenatore: D. Di Carlo

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Maggio, Lucioni, Meccariello, Gallo; Majer, Hjulmand, Bjorkengren; Henderson (85′ Dermaku); Pettinari (74′ Rodriguez), Coda. A disposizione: Bleve, Vigorito, Pisacane, Paganini, Yalçin, Stepinski, Dermaku, Zuta, Calderoni, Tachtsidis, Rodriguez. Allenatore: E. Corini.

Ammoniti: 44′ Rigoni, 75′ Maggio, 84′ Pasini, 90′ Padella

Marcatori: 50′ Pettinari, 63′ Jallow, 67′ Henderson

La classifica

 

Il ricordo di Morosini e l’iniziativa dell’Associazione

Un biancorosso amato dai tifosi per le straordinarie qualità umane, un ragazzo disponibile e sorridente, una vita spezzata troppo presto. Per onorare il suo ricordo, in occasione della gara LR Vicenza-Lecce in programma oggi alle 14, i biancorossi entreranno in campo con una t-shirt raffigurante l’immagine di Piermario Morosini e la significativa scritta “sempre con noi”.

Le maglie, firmate, saranno poi donate all’Associazione Morosini che le metterà all’asta. L’Associazione che porta il suo nome, è impegnata nel diffondere nelle società sportive, nelle scuole e nel sociale l’importanza della prevenzione contro i rischi generati da problemi cardiaci, oltre al finanziamento di corsi di BLSD (Basic Life Support and Defibrillation), con l’insegnamento delle pratiche di rianimazione cardio-polmonare e dell’utilizzo del defibrillatore.

Morosini giocò nel Vicenza per oltre due stagioni (2007/2008 e 2008/2009 complete, per poi tornare col mercato di gennaio nella 2010/11). Il Centro tecnico di Isola Vicentina, sede da anni degli allenamenti della squadra, è intitolato alla sua memoria.

Come arrivano le squadre al match

QUI VICENZA – Le sconfitte contro Ascoli e Reggina bruciano ancora e c’è voglia di riscatto. Da questo punto di vista però, il Lecce non è certo uno dei clienti più abbordabili da affrontare per provare a “rimettersi in bolla”. Di Carlo recupera Cappelletti in difesa ma, dall’altra parte, non ha ancora l’attacco al completo. Ma l’ago della bilancia sarà Giacomelli. Il suo schieramento potrebbe disegnare un 4-3-1-2 a supporto delle punte (Jallow-Gori) o, dall’altra parte, un 4-3-3 con lui a sinistra e Vandeputte a destra. Nelle dichiarazioni della vigilia, Di Carlo è stato chiaro: “Abbiamo molte assenze , ma la squadra deve essere brava a sopperire a tutto. Vorrei vedere il Lecce senza Coda e altri dove sarebbe, probabilmente pagherebbero qualcosa anche loro, è normale. Domani Cappelletti giocherà dall’inizio, mentre in avanti Jallow potrebbe essere della partita così come Gori”

QUI LECCE – Se il campionato non verrà sospeso per il focolaio Covid scoppiato a Pescara, i salentini confidano, considerando anche il prossimo turno infrasettimanale, di proseguire nel filotto di vittorie iniziato un mese fa. Oggi sarebbe un record, in caso di successo. Mai il Lecce ha vinto 5 gare consecutive in trasferta. Per raggiungere l’obiettivo è facile prevedere il ricorso al consolidato 4-3-1-2, ma Corini non esclude qualche staffetta fra gli interpreti del modulo.

 

Vicenza-Lecce: precedenti e curiosità

Si tratta della dodicesima sfida al Menti fra le due squadre. Una gara che può a buona ragione essere considerata una classica della cadetteria.

Il bilancio in casa veneta vede i salentini in leggero vantaggio: 4 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte, con 13 gol fatti e 10 subiti.

L’ultima sfida tra le due formazioni risale al 2009/2010. Era la penultima giornata: il Lecce con una vittoria avrebbe festeggiato la matematica promozione in Serie A e per questo motivo la squadra venne seguita da una imponente carovana di tifosi, che però rimasero a bocca asciutta. Finì infatti 0-0, con i giallorossi che dovettero aspettare la settimana seguente per festeggiare, contro il Sassuolo. Arbitrò l’incontro Roberto Rosetti, che anni dopo diventerà il responsabile del progetto VAR in Italia.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here