Ascoli-Vicenza 2-1, cronaca in diretta: polemica Jallow, sigillo Sabiri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:22
0

La gara di Serie B fra Ascoli e Vicenza viene giocata a viso aperto, e si surriscalda negli ultimi minuti di gioco. La squadra ospite trova la rete del 2-1 al 95′, proprio negli ultimi secondi di gioco. I bianconeri portano a casa tre punti importantissimi che gli permettono di sperare di rimanere almeno in zona playout.

Da sinistra: l'ala sinistra dell'Ascoli Gianmarco Cangiano si contende la sfera con il difensore centrale del Vicenza Emanuele Padella. Serie B, 19 dicembre 2020 (foto © Ascoli Calcio 1898 FC).
Da sinistra: l’ala sinistra dell’Ascoli Gianmarco Cangiano si contende la sfera con il difensore centrale del Vicenza Emanuele Padella. Serie B, 19 dicembre 2020 (foto © Ascoli Calcio 1898 FC).

Ascoli-Vicenza | Cronaca in diretta

>Primo tempo 0-0: incomprensioni Kragl-Sabiri, ancora l’ex Padella

L’Ascoli entra in campo con la massima motivazione: la spinta è buona, sopratutto sulla fascia sinistra dove domina Kragl, ma la squadra fatica negli ultimi metri di gioco. Anche il Vicenza manca di intensità negli ultimi metri e sembra subire la densità di centrocampo avversario che cerca di fare pressing alto.

La prima occasione è dell’ex Padella, che cerca di ripetere subito in azione aerea l’impresa della gara di andata del 19 dicembre. A metà del primo tempo c’è un’azione interessante per parte: Sabiri imbecca Kragl che fa partire un bel tiro dal limite dell’area, mentre Giacomelli riesce ad inventarsi dal nulla un pallone pericolosissimo per il distratto Jallow.

È proprio sul numero 95 che l’arbitro Luca Massimi di Termoli sembra non voler applicare il regolamento. Dopo aver già ricevuto il giallo al 38′, è evidentissimo il suo intervento di mano per stoppare il pallone. Nessuna ulteriore sanzione viene però decisa dal direttore di gara in questo caso.

>Secondo tempo 2-1: vantaggio Dionisi, entra il sedicenne Mancini

Il secondo tempo si apre con la lunga manovra dei bianconeri, che però vede una conclusione imprecisa da parte di Pucino. Al 14′ Dionisi porta in vantaggio la formazione bianconera: dopo un’indecisione iniziale, ha impostato un destro violentissimo che va a sbattere all’incrocio dei pali. Anche questa volta, l’innesco è di Kragl e lo sviluppo di Sabiri.

Anche la rete del 2-0 vede coinvolto Kragl: all’83’ pennella su Sabiri che approfitta della posizione larga del portiere per mettere al sicuro l’importantissimo risultato dei bianconeri. La tensione sale in campo negli ultimi minuti: piovono cartellini gialli, e l’arbitro Massimi estrae anche il rosso all’indirizzo della panchina biancorossa.

Sullo scadere del quinto minuto di recupero, nella confusione che si crea in campo, Gori riesce a trovare l’imbucata per il 2-1. Ormai è troppo tardi per il Vicenza, che perde l’incontro. L’Ascoli, invece, porta a casa un risultato ottenuto con le unghie e con i denti che gli fa permettere di continuare a lavorare per la salvezza.

Ascoli-Vicenza | Tabellino | Classifica

Ecco il tabellino della gara, completo delle ammonizioni e dei cambi:

ASCOLI-VICENZA 2-1: 60′ Dionisi (A), 83′ Sabiri (A), 95′ Gori (V).

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Avlonitis, Kragl; Eramo, Buchel (77′ Parigini), Caligara (46′ Saric); Sabiri; Dionisi, Bidaoui (77′ Danzi). All.: Sottil.
A disposizione: Bajic, Cacciatore, Cangiano, D’Orazio, Mosti, Pinna, Quaranta, Sarr, Simeri.

VICENZA (4-3-1-2): Grandi; Cappelletti, Padella, Valentini, Beruatto (73′ Barlocco); Agazzi, Pontisso, Cinelli (53′ T.Mancini); Giacomelli (73′ Da Riva); Jallow (74′ Gori), Longo (51′ Nalini). All.: Di Carlo.
A disposizione: Bruscagin, Dalmonte, Ierardi, Jallow, Pasini, Perina, Rigoni, Zonta.

ARBITRO: Luca Massimi di Termoli.

AMMONITI: 11′ Caligara (A), 38′ Buchel (V), 43′ Buchel (A), 80′ Zonta (V), 85′ Parigini (A), 86′ Valentini (V), 85′ Parigini (A), 86′ Valentini (V), 90′ Pucino (A).


Leggi anche le interviste post-partita:

Questa la classifica di Serie B aggiornata:

 

Ascoli-Vicenza | Formazioni ufficiali

Curiosamente, entrambe le squadre sono passate dal solito 4-3-2-1 al più aggressivo 4-3-1-2. È dunque confermato che le formazioni giocheranno a specchio. I maggiori ritocchi sull’undici titolare sono stati effettuati da Sottil, anche se il reparto offensivo è stato di fatto confermato dalle due compagini.

Di seguito le formazioni ufficiali della gara:

ASCOLI (4-3-1-2): Leali; Pucino, Brosco, Avlonitis, Kragl; Eramo, Buchel, Caligara; Sabiri; Dionisi, Bidaoui. All.: Sottil.
A disposizione: Bajic, Cacciatore, Cangiano, D’Orazio, Danzi, Mosti, Parigini, Pinna, Quaranta, Saric, Sarr, Simeri.

VICENZA (4-3-1-2): Grandi; Cappelletti, Padella, Valentini, Beruatto; Agazzi, Pontisso, Cinelli; Giacomelli; Jallow, Longo. All.: Di Carlo.
A disposizione: Barlocco, Bruscagin, Da Riva, Dalmonte, Gori, Ierardi, Jallow, T.Mancini, Nalini, Pasini, Perina, Rigoni, Zonta.

Ascoli-Vicenza | Probabili formazioni

L’Ascoli potrà provare a giocarsi una carta in più durante la sfida del 5 aprile. È infatti arrivato in squadra Fabrizio Cacciatore, terzino duttile che preferisce giocare sulla fascia destra. Era svincolato da luglio 2020, dopo la sua esperienza al Cagliari. Il nuovo contratto scadrà a fine stagione, con l’obiettivo di aiutare la squadra a raggiungere la salvezza.

Ecco l’intervista di presentazione di Cacciatore:

Mentre i bianconeri sono in silenzio stampa ed è difficile carpire informazioni riguardo il loro ritiro, Di Carlo ha spiegato in conferenza stampa che Meggiorini e Vandeputte non ci saranno per squalifica. LanzafameNalini e Padella saranno valutati all’ultimo momento. Dalmonte sarà disponibile, ma non è in grado di giocare 90 minuti.

Ecco dunque le probabili formazioni della gara del 5 aprile:

ASCOLI (4-3-2-1): Leali; Pinna, Brosco, Quaranta, D’Orazio; Saric, Buchel, Caligara; Sabiri, Bidaoui; Dionisi. All.: Sottil.
A disposizione: Avlonitis, Bajic, Cacciatore, Cangiano, Danzi, Eramo, Kragl, Mosti, Parigini, Pucino, Sarr, Simeri.

VICENZA (4-3-2-1): Grandi; Cappelletti, Padella, Valentini, Barlocco; Zonta, Pontisso, Cinelli; Da Riva, Giacomelli; Longo. All.: Di Carlo.
A disposizione: Agazzi, Bruscagin, Beruatto, Dalmonte, Gori, Ierardi, Jallow, Mancini, Nalini, Pasini, Perina, Rigoni.

Ascoli-Vicenza | I convocati

Questi i convocati dei tecnici Sottil e Di Carlo:

 

View this post on Instagram

 

A post shared by L.R. Vicenza (@lrvicenza)

Ascoli-Vicenza | Precedenti e curiosità

Guardando alle statistiche dell’incontro, entrambe le formazioni dovranno fare attenzione alla disciplina per non condizionare il risultato. I bianconeri, infatti, sono la squadra che ha preso più cartellini rossi in Serie B, ben 9, mentre i biancorossi sono la squadra che ha ricevuto più cartellini gialli, cioè 88.

L’Ascoli non vince in casa nello Stadio Dal Duca dal 30 gennaio, quando Brosco segnò la rete del 2-1 al 93′. I marchigiani hanno la tendenza ad andare in svantaggio per poi cercare il recupero: ben 15 degli ultimi 18 punti fatti dalla squadra sono stati ottenuti in questo modo. L’ultimo caso è la gara con il Pescara, dove si è passati dal 2-1 al 2-3 finale.


Leggi anche le interviste pre-partita:

Gli ex dell’incontro sono due, ed indosseranno la maglia del Vicenza. Uno è Valentini, che ha giocato con l’Ascoli fra il 2018 ed il 2020, mentre l’altro è Padella. Autore della rete della vittoria al 90′ nella gara di andata fra biancorossi e bianconeri, è scoppiato a piangere subito dopo. Non ha mai nascosto di essere rimasto legato alla precedente squadra.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by L.R. Vicenza (@lrvicenza)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here