Bologna-Torino 1-1: sintesi, tabellino e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:44
0

Turno infrasettimanale di Serie A, 32esima giornata allo stadio “Dall’Ara”. In campo Bologna e Torino, reduci da due buone vittorie. Granata a caccia di punti salvezza, felsinei invece a un passo dalla matematica salvezza. Un punto a testa che fa più comodo ai padroni di casa.

Bologna Torino
Sfida avvincente al Dall’Ara (Photo by Mario Carlini _ Iguana Press_Getty Images)

Mentre il calcio europeo è in subbuglio totale, per la questione Superlega e le conseguenze a catena, la Serie A torna in campo con la trentaduesima giornata. Turno infrasettimanale che offre una sfida tra due squadre in salute: allo stadio Dall’Ara si scontreranno Bologna e Torino, con fischio d’inizio alle 20:45. Felsinei reduci dalla roboante vittoria interna ai danni dello Spezia, ospiti che vengono dall’ancor più convincente affermazione casalinga sulla Roma. Prospettive di classifica comunque diverse per le due squadre: padroni di casa, guidati da Mihajlovic, a pochi punti dalla matematica salvezza. I granata, guidati da Davide Nicola, cercano altri punti fondamentali per aumentare il divario con la terzultima posizione, attualmente distante solo 5 punti. Arbitro della gara sarà il signor Marini di Roma.

Tabellino | Bologna-Torino 1-1

BOLOGNA: Skorupski; Mbaye, Danilo L., Soumaoro, Dijks (56°De Silvestri); Dominguez (8°Baldursson) (56°Schouten), Poli (56°Svanberg); Orsolini, Soriano, Sansone(83°Olsen); Barrow.

TORINO: V. Milinkovic; Izzo, Nkoulou, Bremer; Singo, Rincon(72°Lukic), Mandragora, Verdi (65°Baselli), Rodriguez (65°Ansaldi); Belotti (72°Sanabria), Zaza.

Marcatori: 25°Barrow, 58°Mandragora

Ammonizioni: 18°Nkolou, 28°Baldursson, 45°+3 Rincon, 51°Poli, 53°Mbaye, 81°Danilo L.

Note:

Formazioni ufficiali

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo L., Soumaoro, Dijks; Dominguez, Poli; Orsolini, Soriano, Sansone; Barrow.

TORINO (3-5-2): V. Milinkovic; Izzo, Nkoulou, Bremer; Singo, Rincon, Mandragora, Verdi, Rodriguez; Belotti, Zaza.

 

Sintesi

Tanti cambi per entrambe le formazioni, c’è Zaza dal 1° tra le fila granata. C’è anche Joe Saputo in tribuna per i padroni di casa. Inizio pimpante ma senza grandi occasioni, da registrare il brutto infortunio occorso a Dominguez all’8° minuto. La prima grande occasione è per gli emiliani, con Orsolini che sfiora la rete dopo un tentativo da fuori area, quando siamo al 20° minuto. Al 25esimo la sblocca Musa Barrow, bravo a freddare il portiere granata sotto le gambe. Clamorosa chance per Verdi, ex di giornata, che sul finire del primo tempo non trova la rete da distanza ravvicinata. Padroni di casa avanti all’intervallo.

Via alla ripresa senza alcun cambio, gli ospiti devono inventare qualcosa per evitare la sconfitta. Subito una grande occasione per i granata, si supera Skorupski bravissimo in uscita su Zaza. Il Toro pareggia i conti con un gol fantastico di Mandragora, bravissimo a trovare l’angolino da fuori area. Parità ristabilita al Dall’Ara. Secondo tempo pimpante, molto attivi entrambi i portieri, ospiti che avrebbero più bisogno della vittoria, ma hanno anche timore di subire gol. Ripresa che fila via in sostanziale equilibrio. Granata che cercano di alzare la pressione negli ultimi minuti della gara. Triplice fischio di Valeri, è 1-1 al Dall’Ara.

LEGGI ANCHE-> Bologna, Mihajlovic: “Superlega è solo questione di soldi, sul rinnovo..”

LEGGI ANCHE-> Torino, Davide Nicola presenta la trasferta di Bologna

Probabili formazioni

Bologna: Tomiyasu ancora indisponibile e Mihajlovic ha nuovamente poche alternative in difesa. Contro il Torino, quindi, il tecnico tornerà probabilmente a schierare il quartetto difensivo visto in campo con lo Spezia: De Silvestri a destra e Dijks a sinistra, con Danilo e Soumaoro centrali. A centrocampo la bella prestazione di Svanberg condita da due reti, nell’ultima sfida di campionato, dovrebbe far propendere Mihajlovic per sceglierlo nuovamente al fianco di Schouten. In avanti, invece, probabile la riconferma di Orsolini, autore di una prestazione convincente con i liguri, al fianco di Soriano. Da sciogliere le riserve sulla prima punta e l’esterno di sinistra: Sinisa potrebbe scegliere di far riposare Palacio avanzando Barrow; in questo caso Sansone ritornerebbe titolare a sinistra.

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Mbaye, Danilo L., Soumaoro, Dijks; Schouten, Svanberg; Orsolini, Soriano, Sansone; Barrow.

Torino:  Avanti con Milinkovic-Savic: il tecnico punterà sul serbo anche a Bologna, Sirigu non è ancora guarito dal Covid. In difesa partono in vantaggio Izzo, Nkoulou e Bremer, anche se data la vicinanza degli impegni sperano in una chance Lyanco e Buongiorno. Due ritorni a centrocampo: Singo sulla destra e Rincon in mezzo, sulla fascia mancina Murru sfida Ansaldi. Conferme, infine, per Mandragora e Verdi, mentre Zaza cerca una maglia da titolare ma parte dietro a Sanabria e Belotti.

TORINO (3-5-2): V. Milinkovic; Izzo, Nkoulou, Bremer; Vojvoda, Rincon, Mandragora, Verdi, Ansaldi; Belotti, Sanabria.

LEGGI ANCHE-> Superlega, Agnelli non si arrende: “Andiamo avanti, c’è un patto di sangue”

Precedenti e curiosità

Sfida dalla grande tradizione storica: nei 150 precedenti tra questi due grandi e gloriosi club la statistica parla quasi di un pareggio, visto che il Bologna ha registrato 52 vittorie, 45 pareggi e 53 sconfitte. Un lieve vantaggio granata, sottolineato in modo più netto dalle reti: 193 per i bolognesi e 203 per i piemontesi. Le cose però cambiano abbastanza radicalmente se ci concentriamo sulle sfide disputate in Emilia-Romagna. Qui i padroni di casa hanno un vantaggio, dato dai 126 gol segnati contro i 73 subiti, che hanno fatto archiviare 39 vittorie, 23 pareggi e solo 13 sconfitte per i rossoblù. Nonostante questo, gli ultimi tre Bologna-Torino sono finiti in parità, spostando l’ultima vittoria rossoblù alla stagione 2016/17, quando finì 2-0. Lo scorso anno la stagione si chiuse con l’1-1 casalingo proprio contro il Torino, risultato bissato nella stagione 2020/21 in Piemonte. Mentre l’ultimo successo granata al Dall’Ara risale a 5 stagioni fa, nel 2015-2016, uno 0-1 ottenuto grazie ad un rigore trasformato da Andrea Belotti nel recupero. Negli ultimi 7 precedenti, i rossoblù hanno vinto appena una volta. Per il resto 4 pareggi e 2 successi granata. Per la statistica, va segnalato come l’1-0, uscito in 10 vittorie su 39, sia il risultato più gettonato di questo incontro.

LEGGI ANCHE-> La Superlega è sospesa: arriva il comunicato ufficiale!

Il Bologna ha vinto sette gare casalinghe in questa Serie A, più di tutta la scorsa stagione (cinque); inoltre i rossoblù hanno chiuso con un successo tre delle ultime quattro partite interne nella competizione (1P), tanti quanti nelle precedenti 10. Il Torino viene da due successi di fila in Serie A: l’ultima volta che ha ottenuto tre vittorie di fila in una singola stagione in campionato è stata nel marzo 2019. Bilancio in equilibrio per il Torino nelle ultime sei trasferte in Serie A, con due vittorie, due pareggi e due sconfitte. Da quando c’è Davide Nicola sulla panchina granata (19 gennaio) il Torino ha recuperato 10 punti da situazione di svantaggio, più di qualsiasi altra formazione nel periodo in Serie A. Il centrocampista del Bologna Mattias Svanberg è il giocatore che ha segnato più gol nel 2021 in Serie A allo stadio Dall’Ara (quattro). Il giocatore del Bologna Nicola Sansone ha preso parte a cinque reti contro il Torino in campionato (tre gol e due assist), contro nessuna squadra ha fatto meglio in Serie A. La prima tripletta di Andrea Belotti in Serie A è stata messa a segno contro il Bologna, nell’agosto 2016; l’attaccante del Torino ha realizzato in totale cinque reti contro i rossoblù nel torneo.

La classifica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here