Torino, Nicola: “Ci crediamo, guardiamo solo noi stessi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:34
0

Il Torino esce con un punto dallo stadio “Dall’Ara” di Bologna. I granata sono riusciti a riprendere la partita nella ripresa, dopo un primo tempo sottotono. A fine gara Davide Nicola, tecnico dei piemontesi, ha commentato la prestazione dei suoi.

Torino Nicola
L’allenatore del Torino, Davide Nicola (Credits: Getty Images)

Un altro passo verso la salvezza, ma occhio perché dietro iniziano a correre, il terzultimo posto è a meno 3, al netto della gara da recuperare contro la Lazio. Il Torino esce con un buon punto dalla trasferta di Bologna. Al vantaggio emiliano firmato dal solito Barrow, ha risposto con una perla Rolando Mandragora, bravissimo con il destro dal limite a trovare l’angolino alle spalle di Skorupski. Sconfitta evitata per gli uomini di Davide Nicola, protagonisti di un ottimo secondo tempo, dopo una prima frazione opaca. A fine gara il tecnico dei granata ha commentato la gara dei suoi, scopri le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE-> Bologna, Mihajlovic: “Brutta partita, domani parlo con Saputo”

LEGGI ANCHE-> Bologna-Torino 1-1: sintesi, tabellino e highlights

Le parole di Davide Nicola

Alla luce della vittoria del Cagliari quanto conta questo punto stasera? “A noi degli altri interessa relativamente. Noi ci concentriamo su noi stessi e credo che i ragazzi abbiano messo in campo una prestazione di alto livello, migliorabile nei dettagli, ma a distanza di due giorni abbiamo fatto molto bene. I ragazzi ci credono”.

Avete migliorato sotto il punto di vista della concretezza? “Noi giochiamo per essere più concreti possibili. Ciò non toglie la produzione di gioco. In partite del genere accetti il risultato con la consapevolezza di aver fatto la prestazione. Non siamo completamente soddisfatti, ma sappiamo che la continuità di punti ha la sua importanza”.

LEGGI ANCHE-> Juve-Parma 3-1: doppio Alex Sandro e De Ligt. Cronaca e highlights

Anche questa sera qualche novità e qualche rotazione nell’organico… “Si anche perché con la Roma avevamo usato molte energie, ma nelle due settimane precedenti i ragazzi avevano lavorato per aumentare le energie. E’ chiaro che alcune alternanze sui giocatori sono importanti per salvaguardarne la salute”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here