Reggiana, domani i tifosi accompagneranno la squadra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:50
0

Max Alvini prosegue il suo silenzio stampa, mentre la Reggiana prepara la delicatissima sfida di domani contro il Pordenone. I tifosi granata accompagneranno la squadra prima della gara. Solo la vittoria permetterebbe agli emiliani di sperare nella salvezza.

Fausto Rossi
La Reggiana non può sbagliare contro il Pordenone (foto credit DeFodi Images)

Domani alle 14 al “Città del Tricolore” la Reggiana dovrà cogliere i tre punti per alimentare le speranze salvezza. Agli uomini di Alvini il successo manca da 70 giorni, la Reggiana deve uscire dal tunnel in cui si è ritrovata intrappolata da fine febbraio in poi, da quando cioè sbancò Cittadella. Da allora, soltanto miseri pareggi, tante sconfitte e soprattutto pochi gol. Col Pordenone, che cerca ancora qualche punto per assicurarsi la salvezza, i granata si giocano il loro futuro.

LEGGI ANCHE-> SPAL, Rastelli: “Debutto Attis, col Brescia non possiamo stare tranquilli”

Le sconfitte contro Cremonese e Reggina, i pareggi striminziti contro Cosenza, Frosinone e Brescia, la contestuale accelerazione dell’Ascoli ora mettono i granata con le spalle al muro. Per rimanere in Serie B, bisogna vincere almeno 3 delle ultime quattro partite che restano in calendario. Alvini dovrà osare: senza Kargbo squalificato e con Mazzocchi ai box, il tecnico toscano sta vivendo la vigilia nel massimo riserbo. Si fanno sentire invece i supporter granata, che domani accompagneranno la squadra nella delicata sfida.

LEGGI ANCHE-> Pordenone, Domizzi: “Domani gara fondamentale, raggiungiamo l’obiettivo”

I tifosi al fianco della Reggiana

Se il tecnico granata prosegue il suo silenzio stampa non staranno in silenzio domani i tifosi della Reggiana. Consci dell’importanza della gara lo storico gruppo “Teste Quadre” ha organizzato la scorta alla squadra in vista della delicatissima sfida. L’appuntamento è alle 12, a due ore dal fischio d’inizio, nel piazzale dello stadio. Lo zoccolo duro del tifo emiliano si augura di accompagnare i propri beniamini alla vittoria, così come avvenne nelle tre vittorie dei play-off nella scorsa stagione, che consentirono alla Regia di tornare nella cadetteria. L’auspicio è che la tradizione continui a rinnovarsi, stavolta per uscire dalla zona retrocessione e sperare in una salvezza che appare molto complicata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here