Manchester United-Liverpool, invasione tifosi e gara rinviata: cosa è successo [VIDEO]

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:23
0

I tifosi del Manchester United, dopo essersi radunati fuori dall’Old Trafford prima della gara con il Liverpool, hanno invaso il campo: dopo qualche minuto, la gara è stata rinviata. Ecco che cosa successo e perchè i tifosi protestano.

Manchester United, le proteste dei tifosi contro la famiglia Glazer, amministratrice delegata della società. 2 maggio 2021 (foto Getty Images/Getty Images).
Manchester United, le proteste dei tifosi contro la famiglia Glazer, proprietaria del club inglese. 2 maggio 2021 (foto Getty Images/Getty Images).

La partita Manchester United-Liverpool, oltre a promettere sicuro intrattenimento, si presentava come una gara cruciale della Premier League. In caso di sconfitta dei Red Devils, infatti, si sarebbe decretata la vittoria del campionato da parte del Manchester City con quattro giornate di anticipo.

Ha dell’incredibile quello che invece è successo il 2 maggio prima dell’inizio della partita. Decine di tifosi, infatti, hanno superato le barriere dell’Old Trafford ed hanno invaso il campo. Il fischio d’inizio della gara, inizialmente ritardato per cercare di contenere le proteste, è stato posticipato a data da definirsi.

Ecco alcune delle testimonianze video raccolte dal giornalista del Mirror, Stan Collymore:

Manchester United, il perchè della rivolta dei tifosi

La protesta senza precedenti è stata portata avanti dai tifosi del Manchester United. Come chiarito anche da numerosi striscioni, i supporter dei Red Devils hanno deciso di portare avanti una dura contestazione nei confronti dei proprietari americani della squadra, che rivestono anche il ruolo di amministratori delegati, ovvero la famiglia Glazer.

La nuova proprietà, entrata nel 2005 attraverso un acquisto in leva, è sempre stata molto impopolare fra i tifosi, soprattutto per la gestione finanziaria del club, ad oggi fortemente indebitato. Quando però la notizia del coinvolgimento dei Glazers  – e quindi dello Unitednella Super Lega è stato confermato, i tifosi hanno deciso che ne avevano abbastanza.

Manchester United, l'invasione del campo da parte dei tifosi per protestare contro la proprietà americana della squadra, la famiglia Glazer. 22 aprile 2021 (foto © Red Issue).
Manchester United, l’invasione del campo di allenamento di Carrington da parte dei tifosi per protestare contro la proprietà americana della squadra, la famiglia Glazer. 22 aprile 2021 (foto © Red Issue).

Manchester United, il precedente della partita rinviata

L’invasione dello stadio segue l’invasione del campo di allenamento. Il 22 aprile, infatti, i tifosi del Manchester United avevano bloccato l’accesso alla struttura sportiva di Carrington alle 9:00 circa, interrompendo così la preparazione della gara di Premier League con il Leeds United. Successivamente, i tifosi avevano anche invaso il campo.


Leggi anche:

La richiesta fatta dai supporter dei Reds era stata perentoria: la famiglia Glazer avrebbe dovuto lasciare il club inglese il giorno stesso. Come conferma il network ESPN, è stato l’allenatore Solskjaer, accompagnato da un gruppo di giocatori, a parlare con i tifosi, convincendoli ad abbandonare la struttura sportiva.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here