Atalanta, la triste sorpresa di compleanno per il difensore Caldara

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:21
0

Il 5 maggio, il giorno del compleanno di Caldara, l’Atalanta ha confermato le intenzioni della squadra riguardo al suo contratto di prestito con il Milan: ecco che cosa è stato deciso dai nerazzurri.

Atalanta, da sinistra: Matteo Pessina e Mattia Caldara festeggiano il gol segnato al Napoli nel Gewiss Stadium. Coppa Italia, 10 febbraio 2021 (foto di Emilio Andreoli/Getty Images).
Atalanta, da sinistra: Matteo Pessina e Mattia Caldara festeggiano il gol segnato al Napoli nel Gewiss Stadium. Coppa Italia, 10 febbraio 2021 (foto di Emilio Andreoli/Getty Images).

Solo tre anni fa l’attuale difensore centrale dell’Atalanta Mattia Caldara era considerato l’erede di Bonucci ed inserito nel giro dei convocati sicuri in Nazionale. Il ragazzo di Scanzorosciate, molto amato fra i tifosi nerazzurri proprio perchè nato e cresciuto nel territorio, era stato comprato dal Milan ad agosto 2018 per 36 milioni di euro.

La sua carriera sembrava in continua ascesa, fino a quando un infortunio l’ha tenuto lontano dal campo a lungo. Divenne improvvisamente un bersaglio dei tifosi rossoneri, e quindi concordò con il Milan di poter tornare all’Atalanta. A gennaio 2020, infatti, si firmò per la formula del prestito biennale con diritto di riscatto fissato a 15 milioni di euro.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Atalanta B.C. (@atalantabc)

Atalanta: ecco perchè Caldara tornerà al Milan

Nonostante il tecnico Gian Piero Gasperini sia sempre stato un sostenitore del talento di Caldara, il difensore ha fatto fatica a trovare spazio in questa Atalanta. Nella Serie A 2020/21 ha accumulato solamente 6 presenze, forse anche a causa di un’ulteriore infortunio al ginocchio.

Ecco dunque che l’Atalanta, come conferma Tuttosport, non riscatterà Caldara al termine del prestito. I rossoneri, che invece speravano di poter far cassa, vedranno dunque tornare il difensore di Scanzorosciate insieme ad altri due prestiti, Andrea Conti e Diego Laxalt, che hanno giocato rispettivamente nel Parma e nel Celtic.


Leggi anche:

Dopo l’Atalanta, per Caldara il futuro più probabile è quello di un nuovo prestito. Il finale di stagione in nerazzurro potrebbe però ancora regalargli inaspettatamente qualche soddisfazione. Il capitano dell Dea Toloi, infatti, ha contratto un infortunio alla coscia destra. Questo significa che potrebbe ancora collezionare qualche presenza in nerazzurro.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Mattia Caldara (@mattiacaldara)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here