Chelsea, Tuchel: “Non è una rivincita, fiero di essere qui. Ora testa alla Premier”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:43
0

Il Chelsea ha conquistato la finale di Champions League eliminando il Real Madrid. I Blues, dopo il pari della gara di andata, hanno trionfato per 2-0 tra le mura amiche dello Stamford Bridge. Il tecnico Thomas Tuchel, al termine del match, ha commentato il traguardo raggiunto.

Tuchel
Thomas Tuchel, allenatore del Chelsea (Photo/Getty Images)

La finale di Champions League sarà tutta inglese. Il Chelsea, infatti, ha trionfato sul Real Madrid nel doppio confronto valido per le semifinali. Dopo il pari della gara di andata, infatti, la squadra di Thomas Tuchel ha ottenuto una netta vittoria tra le mura amiche dello Stamford Bridge grazie alle reti messe a segno da Werner alla mezz’ora e da Mount nel finale. Gli ospiti non sono riusciti in alcun modo a ribaltare il risultato. I Blues dunque incontreranno nell’ultimo atto della competizione il Manchester City, che ieri ha eliminato il Paris Saint-Germain senza troppa difficoltà.

Tuchel nel post gara

Thomas Tuchel non trattiene la gioia per il traguardo conquistato. È, inoltre, il primo allenatore nella storia della Champions League a raggiungere la finale in due stagioni consecutive con squadre differenti. L’anno scorso infatti era accaduto sulla panchina del Paris Saint-Germain, poi sconfitto dal Bayern Monaco. Proprio i francesi sono stati eliminati ieri. “Non si tratta di una rivincita, sono grato per tutte le esperienze che sto facendo nel calcio. Avere l’opportunità di essere circondato da persone che si fidano di me è un grande onore. Sono grato di competere ad alti livelli. Il Chelsea è un grande club”. Lo ha detto il tecnico dei Blues al termine del match ai microfoni di Sky Sport.

LEGGI ANCHE -> Atalanta, ecco il rinforzo richiesto da Percassi per la difesa

E sulla prestazione odierna della sua squadra: “Nel primo tempo abbiamo sofferto il possesso palla del Real Madrid, ma non ci è mai mancata la fame di difendere e aggredire in contropiede. Nella ripresa, invece, abbiamo avuto la sensazione di poter correre più di loro, creando tantissime occasioni da rete. Avremmo potuto segnare di più, ma sono felice della vittoria. Ora – ha concluso Thomas Tuchel  pensiamo alla Premier League, vogliamo arrivare tra le prime quattro”.

LEGGI ANCHE -> Clamorosa decisione della Lega: esclusa la Serie C dalla Coppa Italia

Mount: “È stata durissima”

Il traguardo del Chelsea porta anche la firma di Mason Mount, autore del secondo gol. “Una grande prestazione. È stata durissima. Conoscevamo l’avversario, ma siamo stati eccezionali e probabilmente avremmo dovuto segnare cinque gol. L’importante è aver vinto, ma non è finita: c’è ancora una partita da vincere“. Lo ha detto ai microfoni di Sky Sport al termine del match. “Volevamo vincerla, abbiamo avuto alcune opportunità, non siamo riusciti a concretizzarle ma siamo comunque riusciti a vincere“. E sulla finale contro il Manchester City: “Li abbiamo già affrontati due volte in stagione, sarà sicuramente una partita eccezionale“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here