Monza di forza a Cosenza, Brocchi: “Bravi a saper aspettare” – VIDEO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:50
0

Brocchi è contento per la vittoria di Cosenza ottenuta dal Monza e chiede di mantenere sempre alta la concentrazione: in palio c’è ancora un sogno. 

Cristian Brocchi
Cristian Brocchi durante una gara del Monza (foto credit Danilo Di Giovanni/Getty Images)

Brocchi dopo Cosenza-Monza

Cristian Brocchi è ovviamente contento per il successo del Monza contro il Cosenza. La formazione biancorossa vince con merito al cospetto di un avversario che dovrà giocarsi l’ultimo atto in casa del Pordenone. Per quanto riguarda invece i lombardi c’è da dire che la squadra è in piena corsa per la promozione diretta. Durante il primo tempo qualche piccola disattenzione di troppo da parte dei biancorossi, nella ripresa partita sotto controllo e tre punti portati a casa.

Brocchi aveva già chiesto alla vigilia di fare molta attenzione agli avversari e saper attendere il momento giusto per colpire. Il Cosenza non fase di non possesso ha scelto il 5-3-2 chiudendo diversi spazi al Monza, ma la pazienza è servita per colpire al momento giusto. “Non era una partita facile – commenta Brocchi – abbiamo avuto la pazienza, muovendo la palla da un lato all’altro. Sapevamo che alla lunga saremmo stati più imprevedibili“.

Scontro ancora aperto per la promozione diretta

A festeggiare è al momento soltanto l’Empoli, le altre squadre dovranno attendere l’ultimo turno di Serie BKT in programma lunedì 10 maggio alle ore 14. Brocchi tende a non caricare troppo la gara, ma sa bene che il trentottesimo turno potrebbe riservare ancora tante sorprese.

Il prossimo impegno sarà un derby con il Brescia. Tutti i cambi, effettuati a partita in corso nella gara di Cosenza, sono risultati comunque decisivi visto che hanno letteralmente cambiato l’inerzia del match. “Il gruppo è finalmente unito e compatto, noi adesso ci siamo e stiamo dimostrando di essere compatti“.

Il video

Le immagini della conferenza stampa di Cristian Brocchi al termine della gara tra Cosenza e Monza.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here