SPAL-Cremonese, primo tempo 0-0: miracolo Berisha, Asencio impreciso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:50
0

Il primo tempo di SPAL-Cremonese è avaro di emozioni. I ritmi sono blandi, con il dominio dei padroni di casa arginato da un doppio miracolo di Berisha. Nessuna sorpresa per il parziale 0-0 che negherebbe i playoff agli Estensi.

Cremonese, il centrocampista Luca Valzania in una foto di archivio (foto © U.S. Cremonese).
Cremonese, il centrocampista Luca Valzania in una foto di archivio (foto © U.S. Cremonese).

Nel primo tempo della gara fra SPAL e Cremonese rivela forse il grande carico psicologico con cui i ragazzi di Rastelli sono arrivati ad affrontare la partita. Sembrano fare fatica ad inserirsi nel gioco, anche se migliorano nel corso dei minuti. Le migliori iniziative sono della squadra di Pecchia, e non stupisce che il primo tempo si chiuda a reti bianche.

I grigiorossi hanno spazio per distendersi in campo. Dopo il primo squillo di Buonaiuto, che butta il pallone troppo alto sopra la traversa, è l’errore di Okoli a lanciare Ciofani nella porta biancazzurra. Il miracolo di Berisha impedisce il vantaggio dei padroni di casa al 3′. La squadra ospite, sembra fare fatica ad alzare i ritmi di gioco.

I ragazzi di Pecchia hanno un buon giropalla e gli avversari cercando di effettuare un buon pressin per recuperare i palloni ed impostare le ripartenze. In questo senso, Strefezza offre un buon spunto quando salta due avversari e avanza verso la porta avversaria, ma viene murato da Fiordaliso.


Leggi anche:

Il centrocampo degli Estensi non è molto brillante, fatta eccezione per qualche spunto di Salvatore Esposito. A metà del primo tempo, si vedono diversi errori nell’impostazione della manovra offensiva, sia nella SPAL che nella Cremonese. Al 31′ Carnesecchi viene impegnato per la prima volta da un tiro potente di Asencio su azione dalla sinistra.

A pochi minuti dallo scadere del primo tempo, c’è l’intervento in area in scivolata di Fiordaliso. Il terzino grigiorosso s’inserisce sul tocco filtrante di Strefezza e carambola sulle caviglie di Segre, che finisce a terra. L’arbitro Camplone ci pensa su e poi decide che non bisogna concedere il rigore agli spallini.

La prima frazione di gioco si conclude così come si era aperta, con Buonaiuto che questa volta riesce a rendersi più insidioso. Al 42′ recupera la sfera dalla sinistra, entra in area e tenta la conclusione a giro sul secondo palo. Anche questa volta, è il miracolo di Berisha a permettere agli spallini di continuare a lottare per i playoff anche nel secondo tempo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here