Atalanta-Benevento, primo tempo 1-0: Muriel MVP del mese e marcatore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:40
0

Il primo tempo di Atalanta-Benevento finisce 1-0. Il risultato viene deciso dal MVP del mese di aprile della Lega Serie A, cioè Luis Muriel, che ha ricevuto il premio prima dell’inizio dell’incontro. 

Atalanta, da sinistra: Luis Muriel riceve il premio di MVP del mese della Serie A dalle mani del presidente nerazzurro Antonio Percassi. Serie A, pre-partita Atalanta-Benevento, 12 maggio 2021 (foto di Pier Marco Tacca/Getty Images).
Atalanta, da sinistra: Luis Muriel riceve il premio di MVP del mese della Serie A dalle mani del presidente nerazzurro Antonio Percassi. Serie A, pre-partita Atalanta-Benevento, 12 maggio 2021 (foto di Pier Marco Tacca/Getty Images).

Prima dell’inizio della gara della trentaseiesima giornata di campionato, Luis Muriel ha ricevuto il premio di MVP del mese di aprile della Lega Serie A. Il trofeo individuale gli è stato consegnato dal presidente dell’Atalanta, Antonio Percassi. Muriel sta conducendo uno spettacolare girone di ritorno, ed è attualmente il secondo marcatore del campionato.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Lega Serie A (@seriea)

Primo tempo di Atalanta-Benevento: fischio d’inizio alle 20:45

Nel primo tempo di Atalanta-Benevento la Dea prende subito in mano le redini del gioco. Pessina e Muriel sono in gran forma, mentre Malinovskyi sembra leggermente sottotono rispetto alle ultime prestazioni. Il Benevento fatica nei primi minuti ad alzare il baricentro, e cresce lentamente nel corso dei primi 45 minuti di gioco.

Mentre la squadra orobica gioca su un modulo 4-2-3-1, i giallorossi rinunciano alla costruzione del basso del gioco, per puntare sulla rimessa lunga del portiere Montipò. Il gioco si ferma due volte a distanza di pochi minuti per un problema muscolare di Hetemaj, che subisce un brutto ingresso di Romero, e di Glik.


Leggi anche:

Dopo un primo squillo di Muriel su azione con Pessina, i padroni di casa trovano il vantaggio al 22′ su assist di Malinovskyi. Muriel, lanciato in avanti dall’ucraino, insacca colpendo la sfera con la punta del piede sinistro. Subito dopo Romero si immola all’altezza del dischetto dove evita che un tiro pericolosissimo raggiunga la porta.

Glik è sicuramente il giocatore migliore dei giallorossi, e continua a murare Zapata, che effettivamente è meno pericoloso del solito. La Dea porta avanti la partita con il minimo sforzo, ed il portiere avversario è insolitamente meno impegnato del solito. Il primo tempo regala meno emozioni del previsto, e la notizia del pareggio dello Spezia rincuora Inzaghi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here