Giro d’Italia: la 5° tappa va a Ewan. Landa cade e si ritira

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:11
0

L’australiano Ewan vince in volata, davanti a Nizzolo e a Viviani, la quinta tappa del Giro numero 104. Costretto al ritiro Mikel Landa dopo una rovinosa caduta

la 5° tappa va a Ewan Credit Foto Giro d’Italia Twitter

Caleb Ewan vince la quinta tappa, partita da Modena e arrivata a Cattolica per un totale di 177 km, del Giro. L’australiano del team Lotto Soudal ha vinto allo sprint precedendo sul traguardo Giacomo Nizzolo ed Elia Viviani. Una tappa che doveva essere quiete e che invece ha regalato colpi di scena a partire dalle cadute di Mikel Landa (Bahrain Victorious) e Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers). Alessandro De Marchi resta in maglia rosa.

Leggi anche -> Giro d’Italia: quarta tappa Piacenza-Sestola

La prima fuga arriva subito dopo la partenza da parte di Filippo Tagliani (Androni Giocattoli – Sidermec) e Umberto Marengo (Bardiani-CSF-Faizanè) che vengono lasciati andare dal resto del gruppo guidato, inizialmente, dalla Israel Start-Up Nation della maglia rosa Alessandro De Marchi. A 100 km dal traguardo il ritmo del gruppo aumenta e i due fuggitivi vengono ripresi dal plotone in cerca della maglia ciclamino.

A poco meno di 70 km dall’arrivo altri due corridori tentano la fuga: Simon Pellaud (Androni Giocattoli – Sidermec) e Davide Gabburo (Bardiani-CSF-Faizanè).  Al loro inseguimento, al comando del gruppo, si sono imposti l’Alpecin-Fenix di Merlier e soprattutto la Lotto Soudal di Caleb Ewan.

Le cadute, Landa out

Il gruppo accelera ancora negli ultimi 30 Km. Alla testa del plotone ci sono le squadre dei velocisti. Dieci chilometri dopo Alexis Gougeard (AG2R Citroën Team) si stacca e agguanta Pellaud e Gabburo. A 15 Km dal traguardo arriva la prima caduta, si tratta di Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers). Il russo, dolorante, non riesce a rientrare in volata. Quando mancano  5 km dal traguardo, a volare a terra è Mikel Landa. Lo spagnolo della Bahrain colpisce uno spartitraffico e finisce sull’asfalto: infortunio alla spalla per lui e ritiro dal Giro.

Leggi anche -> Giro d’Italia: oggi la seconda tappa Stupinigi-Novara

Il traguardo

Dopo le cadute, Caleb Ewan brucia negli ultimi metri l’azzurro Giacomo Nizzolo, risalendo dalla quarta posizione e scavalcando anche Gaviria e Viviani e con una splendida volata si aggiudica la tappa. Per l’australiano è la quarta vittoria in carriera al Giro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here