Milan-Hellas Verona: formazioni ufficiali e match live

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:48

Milan ed Hellas Verona scendono in campo questa sera per il match numero 8 della Serie A. Ecco le ultime novità.

Milan Hellas Verona
Olivier Giroud (attaccante del Milan) e Giovanni Simeone (attaccante dell’Hellas Verona) [credit: Getty Images] – Meteoweek

Il Milan per la continuità, l’Hellas Verona per l’impresa

Riparte il campionato di Milan ed Hellas Verona dopo la sosta. I rossoneri vogliono ripartire da dove si erano fermati, ovvero dalla vittoria fondamentale di Bergamo; anche i veneti arrivano dalla vittoria convincente per 4-0 contro lo Spezia e vanno a caccia dell’impresa a San Siro. Pioli dovrà fare i conti con la sfortuna: non ci saranno alcune pedine fondamentali come Maignan, Theo Hernandez e Brahim Diaz (per gli ultimi due si tratta di Covid). Da segnalare il ritorno di Zlatan Ibrahimovic tra i convocati: lo svedese partirà dalla panchina. Tudor, invece, potrà contare sui titolarissimi della sua squadra confermando gran parte della formazione che ha vinto l’ultima gara.

LEGGI ANCHE -> Milan: guai in vista per Pioli. Non si ferma la sfortuna
LEGGI ANCHE -> Mourinho a cena con una leggenda dello sport: il regalo inaspettato

Match live

 

Milan-Hellas Verona: le formazioni ufficiali

Milan (4-2-3-1): Tatarusanu; Calabria, Tomori, Romagnoli, Toure; Kessié, Bennacer; Saelemaekers, Maldini, Rebic; Giroud.
A disposizione: Jungdal, Conti, Kalulu, Kjaer, Gabbia, Tonali, Krunic, Castillejo, Ibrahimovic, Leao, Pellegri.
Allenatore: S. Pioli

Hellas Verona (3-4-2-1): Montipò; Casale, Gunter, Ceccherini; Faraoni, Ilic, Veloso, Lazovic; Barak, Caprari; Kalinic.
A disposizione: Pandur, Berardi, Cetin, Magnani, Sutalo, Ruegg, Bessa, Tameze, Hongla, Lasagna, Cancellieri, Simeone.
Allenatore: I. Tudor

Squadra arbitrale

Arbitro: Prontera
Assistenti: Mastrodonato – Lanotte
IV uomo: Paterna
VAR: Di Paolo
AVAR: Longo

Precedenti e curiosità

Dopo aver perso due partite di fila contro l’Hellas Verona in campionato tra il 2016 e il 2017, il Milan è rimasto imbattuto nelle successive cinque contro i veneti in Serie A, in cui ha ottenuto tre vittorie e due pareggi.

In 29 partite casalinghe di Serie A contro l’Hellas Verona, il Milan non ha mai perso, grazie a 16 vittorie e 13 pareggi: solo contro Inter e Juventus i gialloblù hanno giocato più trasferte senza mai vincere nel torneo (30 contro entrambe).

Il Milan ha ottenuto 19 punti in questo campionato, nell’era dei tre punti a vittoria dopo otto partite ha fatto meglio solo nel 2003/04 e nel 2020/21 (20 punti in entrambe le occasioni).

Il Milan ha vinto tutte le prime tre gare casalinghe di questo campionato ed è dal 2005/06 che non ottiene quattro successi nelle prime quattro partite interne di Serie A.

Dopo tre sconfitte consecutive sotto la guida di Eusebio Di Francesco, l’Hellas Verona ha ottenuto due vittorie e due pareggi con Igor Tudor in panchina, segnando sempre almeno due reti (12 gol nel periodo) – la media attuale di due punti a partita del croato è la migliore per un tecnico gialloblù nell’era dei tre punti a vittoria in Serie A.

In questo campionato nessuna squadra ha segnato più gol da fuori area rispetto all’Hellas Verona (tre), mentre il Milan non ha ancora subito una rete dalla distanza.

Leão ha segnato tre gol in questo campionato, mentre nelle prime sette partite delle
precedenti due stagioni nel campionato italiano ne aveva realizzato uno nel 2019/20 e due nel 2020/21 – tra i giocatori di Serie A con almeno 15 gol dal 2019/20 in avanti solamente Vlahovic è più giovane dell’attaccante portoghese del Milan.

Il primo gol in Serie A di Kevin Lasagna è arrivato allo stadio Giuseppe Meazza (gennaio 2016), ma contro l’Inter. L’attaccante dell’Hellas Verona ha realizzato tre reti contro il Milan e nel massimo campionato ha fatto meglio solamente contro il Benevento (quattro).

Fonte: Lega Serie A.