Italia, Immobile duro con i critici: “Ingiusto non essere trattato come gli altri”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:59

Ciro Immobile è intervenuto nella conferenza stampa di Italia-Svizzera, rispondendo anche alle critiche per le sue prestazioni con la Nazionale. 

Ciro Immobile, attaccante della Nazionale (credit: Getty Images)
Ciro Immobile, attaccante della Nazionale (credit: Getty Images)

L’Italia si prepara per la fondamentale sfida di venerdì sera all’Olimpico di Roma contro la Svizzera. Gli Azzurri di mister Mancini cercheranno in tutti i modi di portare a casa i tre punti per trovarsi a un passo da Qatar 2022. Dopo le parole di Roberto Mancini, ecco arrivare anche quelle di Ciro Immobile che ha parlato delle sfide in arrivo e del suo momento con la Lazio. L’attaccante di Torre Annunziata infatti con la rete alla Salernitana è diventato il miglior marcatore di tutti i tempi della squadra biancoceleste con 160 gol, staccando definitivamente Piola fermo a 159. Ecco le sue parole a tre giorni dallo scontro diretto in vetta al gruppo C.

LEGGI ANCHE –> Italia, Mancini fa i conti con le assenze: “Out Pellegrini e Zaniolo”

LEGGI ANCHE –> Milan e Inter, identità così diverse e così simili nel derby

Italia, la conferenza stampa di Immobile

“Vivere questa maglia è la cosa più bella del mondo per un calciatore”

Immobile ha parlato dell’emozione e dell’onore che un giocatore prova nell’indossare la maglia della propria Nazionale. L’Italia non può subire un’altra delusione come quella della mancata qualificazione al Mondiale del 2018, e per questo motivo bisogna raggiungere la matematica il prima possibile. La partita con la Svizzera sarà molto importante e tutti insieme cercheranno di disputare una grande prova.

“Il modo di giocare di Sarri mi aiuta anche in Nazionale”

Le difficoltà di Immobile nell’entrare negli automatismi del gioco dell’Italia erano dovute anche al fatto che con Simone Inzaghi alla Lazio i suoi compiti fossero totalmente diversi. Adesso però con l’arrivo di Sarri sulla panchina biancoceleste il gioco e le manovre offensive sono cambiate, e le richieste a Immobile sono simili a quelle di Mancini. Per questo motivo l’attaccante è fiducioso di poter migliorare tanto su questo aspetto.

“Alcune critiche mi danno fastidio, mi dispiace non avere lo stesso trattamento degli altri”

Le critiche che anche per tutto l’Europeo sono state mosse verso Immobile non hanno lasciato indifferente l’attaccante napoletano, che si è detto un po’infastidito da ciò. I numeri in Nazionale per forza di cose non possono essere gli stessi di quelli con la Lazio per le poche partite che si giocano con la casacca azzurra. La cosa che più dispiace a Immobile è il fatto di non ricevere lo stesso trattamento degli altri nonostante anche lui abbia vinto l’Europeo. Secondo lui le prestazioni e l’impegno non si possono discutere, anche se è il primo ad ammettere di dover cercare di fare qualche gol in più.

“Io e Belotti ci parliamo sempre, la Nazionale ha bisogno di noi”

Immobile ha parlato di Belotti, con cui si gioca la maglia da titolare al centro dell’attacco dell’Italia da ormai parecchio tempo. I due sono parecchio amici e Immobile si è detto felicissimo che il Gallo stia recuperando dall’infortunio che lo ha tenuto fuori per molto tempo. Belotti ha raggiunto i 100 gol in Serie A e secondo Immobile la Nazionale ha bisogno dei movimenti e dei gol di entrambi.