Italia, Mancini pensa a due cambi di formazione contro l’Irlanda del Nord

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:28

Oggi è la vigilia di Irlanda del Nord-Italia, gara cruciale per il destino degli Azzurri: Roberto Mancini valuta due cambi di formazione.

Irlanda del Nord Italia
Roberto Mancini, CT dell’Italia, durante la gara contro la Svizzera [credit: Getty Images] – Meteoweek

Irlanda del Nord-Italia: vietato sbagliare

Il pareggio contro la Svizzera ha condannato l’Italia a vincere contro l’Irlanda del Nord. Anzi, a vincere bene, cercando di segnare il maggior numero di gol possibili senza subirne. Non sarà un’impresa facile, vista la solidità della fase difensiva dei padroni di casa, ma gli Azzurri hanno un vantaggio di due punti in differenza reti rispetto alla Svizzera, che domani affronterà la Bulgaria. In caso di pareggio sia di punti che di differenza reti, sarà la Nazionale allenata da Yakin a prendersi la qualificazione diretta al Mondiale del 2022 grazie al gol segnato in trasferta da Widmer. La seconda classificata dovrà affrontare i playoff che tanto hanno fatto male all’Italia durante la gestione Ventura contro la Svezia.

Intanto il CT Roberto Mancini starebbe pensando ad un doppio cambio di formazione per domani: di seguito le ultime novità.

LEGGI ANCHE -> Italia, chi tira i prossimi rigori? Mancini valuta il cambio
LEGGI ANCHE -> Italia, Mancini perde altre tre pedine: c’è già una nuova convocazione

Mancini pensa a due cambi

L’Italia vista contro la Svizzera non è sembrata brillante come solito. Il secondo tempo è stato migliore del primo, ma Roberto Mancini non è stato soddisfatto dell’atteggiamento dei suoi calciatori. Inoltre, Barella e Belotti non erano al meglio della condizione. Ecco perché, in vista di domani, il CT starebbe valutando l’ipotesi di un doppio cambio: fuori Belotti e Locatelli, dentro Scamacca e Tonali.
Il centravanti del Sassuolo garantirebbe fisicità in area, ciò che l’attaccante del Torino non è riuscito a dare contro gli elvetici; il centrocampista del Milan, invece, ha portato più sostanza al centrocampo dopo essere subentrato nel secondo tempo, alleggerendo anche la pressione a Jorginho.
Il resto della formazione dovrebbe rimanere invariato, anche se le condizioni di Barella andranno monitorate con attenzione, ma Mancini rinuncia difficilmente al centrocampista nerazzurro. Sicura, invece, la staffetta fra un attaccante e Berardi (già in ballottaggio con Scamacca): l’attaccante neroverde ha svoltato la gara di venerdì con il suo ingresso in campo.

La probabile formazione

Probabile Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Acerbi, Emerson Palmieri; Barella, Jorginho, Tonali; Chiesa, Scamacca (Berardi), Insigne.
CT: R. Mancini

Chi tirerebbe un rigore?

Dopo l’errore di Jorginho, il terzo consecutivo, Mancini e la squadra avrebbero deciso di affidare i rigori a Bonucci. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, sarebbe troppa la pressione psicologica sul regista del Chelsea. Le alternative al difensore juventino sarebbero Berardi, Chiesa, Insigne e Berardi.