Ufficiale il passaggio alla nuova proprietà: il futuro del Genoa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:23

È arrivato finalmente il passaggio ufficiale del Genoa da Preziosi alla nuova proprietà del fondo americano 777 Partners. Preziosi lascia dopo oltre 18 anni.

nuova proprietà genoa
Andriy Shevchenko, Allenatore Genoa [credit Getty Images] – meteoweek
Con il comunicato ufficiale il Genoa diventa di proprietà del fondo americano 777 Partners. Preziosi lascia il club ligure dopo oltre 18 anni scrivendo pagine importanti per la storia del club. Ora la nuova proprietà deve un impronta importante per il futuro e solamente il tempo ci dirà quale è stato il suo operato.

La nuova proprietà del Genoa

Nella giornata di ieri è arrivata il comunicato ufficiale dell’acquisizione del Genoa al 99,9% da parte del fondo 777 Partners. Nella nota del club si legge che il nuovo presidente onorario è Michele Zangrillo, conosciuto per essere il medico personale di Silvio Berlusconi. Il fondo aveva già preso la prima decisione delicata di esonerare Davide Ballardini e affidare la guida della prima squadra ad Andriy Shevchenko. Nel c.d.a. della società rimarrà comunque Preziosi per aiutare la società a capire meglio le dinamiche della nostra Serie A. L’annuncio ufficiale è arrivato dopo due mesi dall’annuncio di acquisizione da parte di 777 annunciato lo scorso 23 settembre.

I diciotto indimenticabili anni di Preziosi

Era il due 2003 quando Enrico Preziosi acquistò il Genoa e da allora, senza ottenere, ha fatto la storia del Grifone in altri modi. Sotto la gestione dell’imprenditore napoletano il Genoa ha stabilito il record di anni in permanenza in Serie A. Nella stagione 2008/09, con Gasperini in panchina, ottenne la qualificazione all’Europa League ma non partecipò perché non ottenne la licenza Uefa. Preziosi ha avuto l’intuizione di portare in Italia quelli che sarebbero diventati grandi campioni come Milito e Thiago Motta o grandi stelle che avrebbero dato una grande mano come Palacio e Padev. Il periodo genoano di Preziosi ha portato anche ad un calciatore che rimarrà per sempre una bandiera del club: Mimmo Criscito.

LEGGI ANCHE–>Calciomercato Milan, Kessié non rinnova: pronto il sostituto
LEGGI ANCHE–>Nuovo San Siro, Sala ha un dubbio: “Preoccupato dai prezzi”