Napoli-Atalanta: probabili formazioni, precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

Allo stadio Maradona va in scena il secondo big match della giornata sedici di Serie A, la sfida tra il Napoli di Spalletti e l’Atalanta di Gasperini

Zielinski e Pasalic, centrocampisti di Napoli e Atalanta - credits: Getty Images. Sportmeteoweek
Zielinski e Pasalic, centrocampisti di Napoli e Atalanta – credits: Getty Images. Sportmeteoweek

Napoli-Atalanta

L’Atalanta di Gasperini in super forma, viene ospitata dal Napoli di Spalletti, innervosito dall’ultimo pareggio ottenuto in casa del Sassuolo, dopo un vantaggio di 2 gol ad un quarto d’ora dal termine. Gli orobici faranno affidamento sullo scatenato Pasalic, addirittura tripletta nell’ultimo turno, oltre che a Zapata, in forma smagliante. Il Napoli è invece in piena emergenza alle prese con molti pesanti infortuni.

LEGGI ANCHE -> Giudice sportivo, la decisione sulla squalifica di Spalletti. Che stangata!

LEGGI ANCHE -> Napoli, emergenza infortuni: le condizioni di Insigne, Ruiz e Koulibaly

Napoli-Atalanta: probabili formazioni

Napoli

Spalletti non sarà in panchina, squalificato per due turni dopo l’espulsione a Reggio Emilia. Il Napoli è in piena emergenza, dovendo affrontare anche gli infortuni di Koulibaly e Ruiz, dopo quelli di Osimhen e Anguissa. Al centro della difesa, davanti ad Ospina, sarà Juan Jesus a schierarsi insieme a Rrahmani, con Rui e Di Lorenzo sempre presenti. Lobotka e Demme in mezzo al campo, sulla trequarti, oltre a Lozano e Zielinski ci sarà Elmas se nemmeno Insigne dovesse riuscire a recuperare in tempo per la sfida con i nerazzurri. Davanti il super in forma “Ciro” Mertens

Probabile Napoli(4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Lobotka, Demme; Lozano, Zielinski, Elmas; Mertens. All. Spalletti (in panchina ci sarà Domenichini)

Atalanta

Gasperini non ha assenti, oltre al solito Gosens, e potrà fare affidamento sui migliori 11 per sfidare il Napoli di Spalletti in questa sfida di vertice di Serie A. A difendere Musso ci saranno Toloi, Demiral e Palomino. Zappacosta e Maelhe sulle fasce con i ritorni di Freuler e De Roon dal primo minuto. Dietro a Zapata lo scatenato Pasalic e Ruslan Malinovskyi.

Probabile Atalanta(3-4-2-1): Musso; Toloi, Demiral, Palomino; Zappacosta, Freuler, de Roon, Maehle; Pasalic, Malinovskyi; Zapata. All. Gasperini

Squadra arbitrale

Arbitro: MARIANI
Assistenti: LONGO – VONO
IV: FOURNEAU
VAR: BANTI
AVAR: PASSERI

Precedenti e curiosità

L’Atalanta ha vinto tre delle ultime cinque sfide di Serie A contro il Napoli (1N, 1P), tanti successi quanti nelle precedenti 12 – i bergamaschi potrebbero ottenenere due successi di fila contro i partenopei nella competizione per la prima volta dalla stagione 2016/17.
Il Napoli non perde una partita di Serie A nel girone d’andata contro l’Atalanta dal 2016 (0-1 con la rete dell’attuale attaccante dei partenopei Andrea Petagna) – da allora tre successi azzurri e un pareggio.
Il Napoli ha subito gol in tutte le ultime sette partite interne di Serie A contro l’Atalanta (10 reti al passivo), dopo aver tenuto la porta inviolata in ben 18 delle precedenti 26.
L’Atalanta non subisce gol da due partite di Serie A: risale al luglio 2020 l’ultima striscia più lunga senza reti al passivo per la Dea (tre in quel caso), tra cui un match proprio contro i partenopei vinto 2-0.
L’Atalanta ha vinto otto delle ultime nove trasferte di Serie A (1N), tra cui tutte le quattro più recenti – solo una volta nella loro storia, i bergamaschi hanno ottenuto cinque successi esterni consecutivi nella competizione (nel luglio 2020).
Il Napoli è la squadra che ha ottenuto più punti in casa in questa Serie A (19, frutto di sei successi e un pareggio) – dall’altra parte l’Atalanta è una delle due formazioni che ha collezionato più punti in trasferta (19, al pari del Milan).
Nonostante le squadre di Luciano Spalletti non abbiano subito gol in tre delle ultime quattro sfide di campionato contro l’Atalanta, il tecnico del Napoli ha vinto solo uno di questi incroci con i bergamaschi (2N, 1P).
Mario Pasalic è il primo centrocampista dell’Atalanta a segnare almeno sette reti nelle prime 15 partite della Dea in una stagione di Serie A da Cristiano Doni nel 2007/08 – inoltre, l’ultimo ad averne realizzati di più nelle prime 16 è stato sempre Doni, ma nel 2001/02 (11 reti).
L’Atalanta è la vittima preferita di Andrea Petagna in Serie A (cinque reti in cinque sfide) – l’attaccante del Napoli ha giocato due stagioni con la Dea, collezionando nove reti in 63 presenze nel massimo campionato.
Duván Zapata ha esordito in Serie A nel settembre 2013 con la maglia del Napoli, con cui ha collezionato 37 presenze e 11 gol in campionato: il colombiano ha preso parte a cinque reti nelle sue ultime cinque sfide contro i partenopei nella competizione, grazie a tre gol e due assist.