Serie A, guida al mercato di gennaio: tutti i nomi più caldi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:00

Il mercato di gennaio è alle porte e alcune trattative sono già partite: ecco la situazione in Serie A con tutti i nomi più caldi.

Mercato gennaio
Lorenzo Insigne (attaccante del Napoli) e Gianluca Scamacca (attaccante del Sassuolo) [credit: Getty Images] – Meteoweek

Mercato di gennaio alle porte

Il mercato di gennaio è ad un passo e, come sempre, è ricco di trattative. I club sperano di indirizzare la propria stagione grazie a colpi mirati al miglioramento della squadra. Ecco tutti i nomi coinvolti per le squadre di Serie A.

LEGGI ANCHE -> Juventus, l’agente di Rugani: “Risponderei con piacere a Giuntoli”
LEGGI ANCHE -> Azmoun, un’italiana piomba sull’attaccante iraniano dello Zenit

Atalanta: il grosso è già fatto

L’Atalanta è una delle squadre più attive ancor prima dell’inizio della sessione di calciomercato. I bergamaschi hanno chiuso il colpo Boga con il Sassuolo e hanno mandato in prestito Lovato al Cagliari. In difesa piacciono i giovani Gatti (Frosinone) e Viti (Empoli), mentre Miranchuk e Piccoli sono in uscita, con l’attaccante vicino al prestito al Genoa.

Bologna, cedere e acquistare

Il Bologna non acquisterà nuovi calciatori senza delle cessioni. Skov-Olsen non convince e potrebbe lasciare la squadra, mentre Orsolini sembra intenzionato a restare per sfruttare l’assenza di Barrow in Coppa d’Africa. Mihajlovic, comunque, vorrebbe una punta (Van Hooijdonk non sembra pronto), un vice-De Silvestri e, se possibile, un centrocampista.

Cagliari, subito rivoluzione

Il Cagliari è una delle squadre che punta sul mercato di gennaio per risollevare la stagione. Sicure le partenze di Godin e Caceres, mentre in entrata è fatta per Lovato. I sardi hanno anche l’accordo per il prestito secco di Calafiori, ma prima la Roma vuole ufficializzare l’arrivo di Maitland-Niles. Possibile un colpo anche a centrocampo: Baselli piace a Mazzarri, suo allenatore a Torino. Si cercherà di fare uno sforzo per trattenere Nandez, che però piace all’Inter.

Empoli, obiettivo terzino

L’Empoli ha già identificato il profilo da acquistare: un terzino destro bravo nelle incursioni. Il nome sul piatto è quello di Andrea Conti, ex Atalanta in uscita dal Milan: per chiudere la trattativa, però, sarà necessaria la partenza di Fiamozzi. L’attacco potrebbe subire delle modifiche, con La Mantia e Mancuso non incedibili.

Fiorentina, serve una punta

Anche la Fiorentina, come l’Atalanta, ha già chiuso un colpo importante, con Ikoné già in città da qualche giorno. Il francese arrivato dal Lille completerà la batteria degli esterni offensivi, ma Italiano vorrebbe anche una punta come vice-Vlahovic. Kokorin, infatti, potrebbe lasciare la squadra dopo un solo anno: i profili individuati sono quelli di Caicedo, Mayoral (più complesso) e Nzola. In uscita è da monitorare anche la situazione di Amrabat.

Genoa, subito Piccoli

Il mercato del Genoa, come da tradizione, potrebbe essere molto ampio. Piccoli è molto vicino ai rossoblù, che vorrebbero riportare in Italia anche Younes (Eintracht Francoforte, ex Napoli). Difficile arrivare a Miranchuk, mentre Caicedo, Fares ed Ekuban potrebbero lasciare la squadra dopo soli 6 mesi.

Inter, mercato in ottica futuro

L’Inter non dovrebbe compiere grandi manovre di mercato nell’immediato. La squadra dovrebbe restare così, ma in caso di partenza di Vecino potrebbe arrivare uno fra Nandez e Villar. Bloccato Onana a parametro zero, la società sta pensando di fare lo stesso con Ginter (difensore del ‘Gladbach). Per la prossima stagione piacciono anche i tre gioielli del Sassuolo Scamacca, Raspadori e Frattesi.

Juventus, servono le cessioni

La Juventus si concentrerà maggiormente sulle cessioni che sugli acquisti. I principali indiziati sono Arthur (come confermato dall’agente Pastorello) e Ramsey. Il brasiliano ha interessi in Serie A e Bundesliga, mentre il gallese piace in Premier League. Non intoccabile Kulusevski, mentre il sogno è Scamacca, sui cui c’è una forte concorrenza.

Lazio, obiettivo centravanti

La Lazio ha bisogno di un’alternativa per Immobile: Muriqi potrebbe salutare (ipotesi scambio per Van Aahnolt con il Galatasaray) e i biancocelesti hanno già il mirino su Lasagna e Kalinic. Lazzari potrebbe essere sacrificato per arrivare a Kurzawa, uno degli esuberi del PSG. Da monitorare anche la situazione del portiere, con il nome di Meret che piace a Sarri.

Milan, tutto sul difensore

Il Milan ha bisogno di un difensore che possa dare il cambio a Romagnoli o Tomori. L’infortunio grave di Kjaer ha fatto attivare la dirigenza, che si è mossa per Botman del Lille (ipotesi molto complicata) e Diallo del PSG. Il secondo sembra il favorito, ma serve limare la distanza con il club parigino sulle cifre dell’affare. I rossoneri potrebbero tentare di anticipare l’arrivo di Adli dal Bordeaux per sopperire alle assenze di Kessie e Bennacer.

Napoli, difesa da rivedere

Come il Milan, anche il Napoli ha bisogno di un difensore per l’assenza di Koulibaly per Coppa d’Africa e l’addio di Manolas. Anche agli azzurri piace Botman, mentre l’ultima pista porta a Tuanzebe dell’Aston Villa (in prestito dal Manchester United). Piace anche Casale del Verona, mentre Szalai non sembra convincere.

Roma, Maitland-Niles e un mediano

La Roma è ad un passo da Maitland-Niles dell’Arsenal, che arriverà non appena di negativizzerà dal Covid-19. Mourinho vorrebbe anche un centrocampista viste le bocciature per Villar e Diawara: piace molto Kamara del Marsiglia. Calafiori andrà in prestito al Cagliari, mentre si cercheranno delle sistemazioni per Santon e Fazio.

Salernitana, il mercato è un’incognita

Il futuro della Salernitana è incerto, come il suo mercato. I campani vogliono chiarezza sul futuro prima di agire sul mercato. Se le indicazioni dovessero essere positive e se dovesse arrivare il cambio di proprietà, potrebbe andare in scena una vera e propria rivoluzione con diversi addii.

Sampdoria, nessuna necessità immediata

La Sampdoria farà mercato solo in caso di alcune cessioni pesanti. Alcuni calciatori hanno degli interessi: Colley, Thorsby, Silva e Breszynski non sono certi della permanenza. In caso di qualche addio, si penserà a dei sostituti. Possibile, invece, un innesto in attacco a seguito del caso Ihattaren.

Sassuolo, serve un esterno

Il Sassuolo potrebbe cercare un esterno offensivo dopo l’addio di Boga in direzione Atalanta. Da rivedere la situazione a centrocampo, con Obiang che non ha ancora iniziato la stagione ed Henrique che si è infortunato prima di Natale. Difficili le partenze a gennaio di altri gioielli come Scamacca, Raspadori o Berardi.

Spezia, mercato chiuso

Lo Spezia non potrà fare mercato per quattro sessioni: a gennaio sconterà il primo blocco imposto dalla FIFA. Da capire cosa succederà in panchina, con Thiago Motta che viaggia verso la conferma. Possibili alcune uscite, con Nzola che non sembra avere feeling con l’allenatore.

Torino, missione sfoltimento

Il Torino ha bisogno di ridurre la rosa, al momento troppo ampia. Juric sembra deciso a non puntare su Rincon, Verdi, Zaza e Baselli: alcuni di loro, se non tutti, potrebbero salutare. Se le cessioni dovessero concretizzarsi, le attenzioni potrebbero spostarsi su un esterno a centrocampo.

Udinese, mercato per riparare

L’Udinese ha bisogno di qualche cessione per avviare il mercato. Stryger-Larsen è ormai fuori dal progetto dopo la decisione di non rinnovare e potrebbe andare via subito per poter incassare qualcosa dalla cessione. Situazione simile per Teodorczyk, che ha rescisso il contratto dopo non essere mai convocato quest’anno nonostante fosse a disposizione. L’obiettivo primario è un centrocampista: piacciono Ekdal e Bessa.

Venezia, via gli esuberi

Zanetti vorrebbe ridurre la rosa del Venezia cedendo gli esuberi. Una volta ridimensionata la squadra, verrà reintegrato Fiordilino dopo l’operazione che lo ha tenuto lontano dai campi di calcio per diverso tempo, mentre in entrata piace Cuisance, esubero del Bayern Monaco. In attacco occhi puntati su Solbakken, che potrebbe arrivare dal Bodo/Glimt.

Verona, obiettivo conferma

Il Verona punta a mantenere saldo il gruppo che ha fatto benissimo fino a qui. C’è necessità di acquistare un sostituto di Dawidowicz, che sarà fuori per il resto della stagione. Possibile investimento anche sugli esterni, con Stryger-Larsen che piace: la concorrenza che è molto numerosa. Possibile l’uscita di una punta: Kalinic e Lasagna piacciono alla Lazio.