Belotti va via dal Torino? Le parole di Cairo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:39

L’attaccante del Torino Andrea Belotti sembra intenzionato a non rinnovare il contratto in scadenza. Il presidente Cairo ha parlato del suo futuro. Di seguito le sue parole. 

Belotti
Andrea Belotti, capitano del Torino [credit: Getty Images] – MeteoWeek

Diverse voci di mercato degli ultimi giorni parlano di un interessamento del Toronto per Belotti. Il club canadese, oltre che Insigne, sogna di avere nella sua rosa anche l’attaccante granata. Tuttavia, pare difficile che il capitano possa lasciare Torino già in questo mercato di riparazione.

A partire dalla prossima estate la situazione potrebbe cambiare: il giocatore, in scadenza di contratto a fine stagione (il 30 giugno 2022), potrebbe da quel momento svincolarsi a parametro zero.

LEGGI ANCHE –> Clamoroso dal Canada, Toronto sulle tracce di un altro Italiano
LEGGI ANCHE –> Serie A, guida al mercato di gennaio: tutti i nomi più caldi

“Belotti se ne andrà senza lasciarci un euro”

Urbano Cairo ha concetto un’intervista a La Stampa in cui ha parlato del futuro al Torino di Belotti, il capitano granata che pare intenzionato a non rinnovare il suo contratto con il club. Una beffa che non andrebbe giù al presidente, che dichiara: “Ci dovrebbe essere un indennizzo per le società che crescono i calciatori e poi li vedono andare via a parametro zero. Belotti lo abbiamo pagato 8 milioni per prenderlo dal Palermo quando nemmeno loro ci credevano più di tanto. Ormai penso che se ne andrà senza lasciarci un euro”. 

“Forse si aspettava che lo cedessi al Milan…”

Il presidente Cairo non dimentica il passato di Belotti e si toglie qualche sassolino dalla scarpa, dichiarando: “Mi sento tradito? Belotti ha dato tanto, noi altrettanto. Forse si aspettava che lo cedessi al Milan quattro anni fa ma non potevamo interrompere quel tipo di armonia”. Allo stesso tempo, dalle sue parole emerge un velo di rassegnazione per il futuro del suo giocatore simbolo, già proiettato lontano dal capoluogo piemontese: “Nel tempo ho capito che se un giocatore vuole partire, è meglio lasciarlo andare: se cambi nella testa i rischi di stress e infortuni aumentano”.

Elogi a Juric e Bremer

Il presidente ha anche parlato dell’attuale allenatore granata Ivan Juric, elogiando il suo lavoro da inizio stagione: “Di Juric apprezzo il suo senso del lavoro e le sue forti idee. Cercheremo giovani già sul mercato di gennaio. Ci siamo capiti e lo vedrete”. A proposito di mercato, Cairo ha confermato che qualcosa bolle in pentola per il rinnovo di Gleison Bremer, l’imprescindibile leader della difesa granata: “Presto rinnoveremo il suo contratto. Ci sono tutte le condizioni. Poi un domani sarà libero di coltivare le proprie ambizioni”.