Inter, Lukaku scontento al Chelsea, ritorno in vista?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00

Intervistato da Sky, Romelu Lukaku ha espresso il suo disappunto sul suo periodo al Chelsea, promettendo un ritorno in nerazzurro

Romelu Lukaku, attaccante del Chelsea - credits: Getty Images. Sportmeteoweek
Romelu Lukaku, attaccante del Chelsea – credits: Getty Images. Sportmeteoweek

Nella scorsa sessione di mercato, Romelu Lukaku è stato protagonista di uno dei trasferimenti più discussi e sentiti del campionato italiano. Arrivato nell’estate 2019 dal Manchester United all’Inter, per una cifra intorno ai 75 milioni di euro, l’attaccante belga è stato ceduto nuovamente in Premier League, questa volta sponda Chelsea, per l’incredibile somma di 115 milioni di euro.

La cessione non è stata presa bene dai tifosi interisti, che hanno visto, dopo la partenza di Hakimi e quella dello stesso Antonio Conte, che tanto aveva voluto Lukaku, la dipartita di un altro dei protagonisti dello scudetto vinto sotto la guida dell’allenatore leccese, forse il protagonista principale.

LEGGI ANCHE -> Lazio: partenza sprint con Ciro Immobile

LEGGI ANCHE -> Serie A, rivoluzione arbitri: presto un nuovo canale telematico

Intervista esclusiva a Sky

Intervistato da Matteo Barzaghi, l’attaccante del Chelsea ha espresso il suo disappunto per la sua situazione a Londra, consapevole che il cambio di modulo di Tuchel non lo ha sicuramente favorito.

Il gigante belga chiede poi anche scusa ai tifosi dell’Inter: “Dovevo andare via in un altro modo, dovevo prima parlare ai tifosi. Spero dal profondo del cuore di tornare all’Inter, non a fine carriera, ma per vincere ancora”.

I numeri al Chelsea

La prima parte di stagione a Londra per l’attaccante belga non è stata delle migliori. Complice anche un infortunio, che l’ha tenuto fuori per quattro partite, più il covid, che l’ha relegato a casa per altri due match, l’ex gigante nerazzurro è stato impiegato in sole 13 partite delle 20 giocate in campionato dal Chelsea, partendo solo 8 volte da titolare e segnando appena 5 gol.

Fantasmi di un passato in Inghilterra già vissuto, quando il belga era tra le fila del Manchester United, ma non riusciva ad esprimere al meglio il suo calcio.

L’amore con Tuchel non sembra essere sbocciato al massimo, e spesso l’allenatore tedesco ha preferito utilizzare Kai Havertz come falso 9, piuttosto che utilizzare un vero attaccante come Romelu.

Il centravanti ha anche espresso il suo disappunto ai microfoni di ESPN Brasil, dicendo che ha parlato con Tuchel per fare chiarezza come l’allenatore vuole impiegarlo. “Sono in grado di fare tutto ciò che mi chiede. Posso correre, pressare, tenere la palla in alto.” aggiunge Lukaku a fine intervista.

Negli ultimi due turni il belga è tornato a segnare, colpendo l’Aston Villa (già punito con una doppietta all’andata) e il Brighton, gol che però non è valso la vittoria finale.