Clamoroso colpo di scena in casa Roma: il retroscena che cambia tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:36

Arriva inaspettata la notizia che potrebbe ribaltare la panchina della Roma. Colpo clamoroso per Mourinho

José Mourinho - allenatore della Roma
José Mourinho – allenatore della Roma (credit: Getty Images) MeteoWeek

Roma: Colpo di scena per Mourinho

La sconfitta della Roma contro la Juventus di domenica pomeriggio per 4-3, non è passata inosservata. L’iniziale sicurezza di Mourinho è stata spenta da una Juventus prepotente e convincente. Oltre al risentimento per una partita che poteva finire in maniera diversa, ci potrebbero essere però, anche altre conseguenze che potrebbero rivoluzionare la squadra, a cominciare dalla panchina.

Ovviamente, la partita deludente di domenica non è l’unico motivo ma piuttosto la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Un’ennesima dimostrazione di come le cose non dovrebbero andare, visti gli investimenti che sono stati fatti dai dirigenti, a cominciare dall’oneroso contratto del suo allenatore. Un’insoddisfazione che rende tutto labile e tutte le posizioni potenzialmente rivedibili.

Già, perché nonostante il denaro speso e le chiacchiere di poter ottenere risultati diversi, la Roma si trova nella medesima posizione dello scorso campionato, al settimo posto. Una posizione che sicuramente non piace alla dirigenza statunitense intenzionata a modificare la strada intrapresa.

LEGGI ANCHE:>>Osimhen oggi i risultati: ecco le condizioni del calciatore

LEGGI ANCHE:>>Calciomercato Juve, la strategia che spiazza tutti: chi parte?

Incontro tra Friedkin e Mourinho

Alla luce di questo, i Friedkin e Mourinho si incontreranno proprio in giornata per chiarire tutte le questioni che non vanno. L’allenatore della Roma si troverà di fronte una dirigenza che intende dare un monito chiaro, con tanti puntini sulle i. D’altra parte, questo segnale di svolta segna in qualche modo un fallimento che necessariamente deve essere corretto al più presto possibile.

E’ molto probabile che il problema non sia solo quello degli investimenti fatti, ma anche dell’animo della squadra che all’Olimpico ha incassato tre goal nel giro di neanche 10 minuti. Squadra che tra l’altro veniva anche da un mal contento in seguito alle parole di Mourinho dopo la partita del 6 gennaio contro il Milan: “incapaci di giocare persino nel campionato norvegese o in Serie B“, avrebbe detto. Esternazioni che non fanno che sminuire il valore di ogni giocatore e conseguentemente il risultato in campo.