ULTIM’ORA: è ufficiale, Shevchenko esonerato dal Genoa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:40

Dopo le insistenti voci degli ultimi giorni, adesso è ufficiale: il Genoa esonera Andriy Shevchenko, che non sarà più il tecnico dei rossoblù.

Shevchenko
Andriy Shevchenko, ex tecnico del Genoa [credit: Getty Images] – MeteoWeek

Shevchenko esonerato dal Genoa

Il Genoa ha ufficialmente annunciato l’esonero del suo allenatore Andriy Shevchenko, che saluta il club rossoblù senza aver vinto una partita in Serie A alla guida dei liguri.

Il club ha pubblicato il comunicato stampa sul suo sito web, ringraziando Sheva e il suo staff per il lavoro e per l’impegno di questi mesi: “Il Genoa comunica che il tecnico Andriy Shevchenko è stato sollevato dall’incarico. Il Club ringrazia l’allenatore e il suo staff per il lavoro svolto con impegno in questi mesi”. Ha inoltre aggiunto che: “la guida tecnica della Prima Squadra sarà affidata temporaneamente a mister Abdoulay Konko, coadiuvato da Roberto Murgita“. 

Sheva-Genoa, un’intesa non decollata

Shevchenko era arrivato al Genoa lo scorso 7 novembre per prendere il posto di Davide Ballardini e aveva firmato un contratto fino al 30 giugno 2024.

Quella che doveva essere una lunga storia d’amore tra l’allenatore ucraino e il club ligure si è rivelata una breve storia dallo svolgimento e dal finale amaro: Sheva in 10 partite sulla panchina rossoblù ha conquistato solamente 3 punti, senza mai ottenere in campionato una vittoria che al Genoa manca dallo scorso 12 settembre (l’1-0 di Coppa Italia contro la Salernitana). Numeri che hanno messo in discussione la posizione dell’allenatore ucraino fino alla scelta odierna della società. Tuttavia, la buona partita in Coppa Italia contro il Milan aveva messo in dubbio la sua (momentanea) permanenza, ma alla fine non è bastata.

LEGGI ANCHE –> Genoa, Bruno Labbadia per sostituire Shevchenko? Ecco chi è

Bruno Labbadia, prossimo allenatore?

La scelta di affidare la squadra a Konko è senza dubbio una scelta momentanea. In casa Genoa si attende Bruno Labbadia, dovrebbe infatti essere lui il futuro allenatore (come già anticipato qui).

Le opzioni salvezza dei rossoblù restano difficili (la squadra è penultima con 12 punti), ma un intero girone di ritorno da disputare e la probabile fiducia data da un cambio di allenatore potrebbero essere la spinta giusta per modificare il proprio destino.