Torino-Sassuolo: probabili formazioni, precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:52

Torino e Sassuolo scendono in campo domenica 23 gennaio alle 15:00 per la 23esima giornata di Serie A. Ecco le probabili formazioni, i precedenti e le curiosità.

Il Torino di Juric per continuare a sognare un posto in Europa, il Sassuolo di Dionisi per rifarsi dopo la sconfitta dell’ultima giornata di Serie A.

 

Torino Sassuolo
Sasa Lukic (Torino) e Georgios Kyriakopoulos (Sassuolo) nella gara d’andata [credit: Getty Images] – MeteoWeek
Nella 23esima giornata di Serie A il Torino di Juric ospita all’Olimpico il Sassuolo di Dionisi. I granata vogliono continuare a stupire dopo i due successi consecutivi contro Sampdoria e Fiorentina. Ma il Sassuolo darà filo da torcere ai granata: i neroverdi in questa stagione hanno dimostrato di saper mettere in difficoltà gli avversari e i bomber Berardi, Scamacca e Raspadori sono sempre pronti a sorprendere con i loro gol.

Probabili formazioni

Juric scende in campo con un 3-4-2-1 schierando una difesa a tre con Djidji-Bremer-Rodriguez. In mezzo al campo sembra confermata la coppia LukicMandragora dopo le ultime buone prestazioni. Sulla trequarti, i giocatori indiziati per la titolarità sono tre: PraetBrekalo e Pjaca. Al centro dell’attacco spazio per Sanabria, l’attaccante paraguayano ormai titolarissimo tra le file granata.

Torino (3-4-2-1): Vanja Milinkovic-Savic, Djidji, Bremer, Rodríguez, Singo, Lukic, Mandragora, Vojvoda, Praet, Brekalo, Sanabria.
A disposizione: Gemello, Sava, Zima, Buongiorno, Ansaldi, Izzo, Pjaca, Verdi, Kone, Pobega, Linetty, Zaza, Warming.
Allenatore: Juric

LEGGI ANCHE –> Genoa-Udinese: probabili formazioni, precedenti e curiosità

Dionisi recupera capitan Berardi, che torna alla titolarità e guiderà il reparto offensivo neroverde con Scamacca e Raspadori. Al centro della difesa confermatissima la coppia RogerioFerrari. L’unico ballottaggio è sulla destra: a causa del risentimento che ha tenuto fuori Toljan in Coppa Italia, mister Dionisi dovrà scegliere se schierarlo o meno dal primo minuto. Lopez e Frattesi torneranno titolari.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli, Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio, Frattesi, Lopez, Defrel, Berardi, Raspadori, Scamacca.
A disposizione: Pegolo, Satalino, Ayhan, Muldur, Romagna, Peluso, Rogerio, Kyriakopoulos, Tressoldi, Abubakar, Augelli, Harroui, Mata.
Allenatore: Dionisi

Domenico Berardi, attaccante del Sassuolo [credit: Getty Images] – Meteo Week

Precendenti e curiosità

Il Torino ha perso solo una delle ultime 11 sfide contro il Sassuolo in Serie A (6V, 4N),
vincendo le due più recenti – i granata non hanno mai registrato tre successi di fila contro i neroverdi nel torneo.

Nessun pareggio nelle otto sfide tra Torino e Sassuolo in casa dei granata in Serie A: sei successi piemontesi (inclusi gli ultimi cinque) e due vittorie emiliane – 31 gol fatti in totale (3.9 di media a match).

Il Torino ha vinto quattro delle ultime cinque gare di campionato (1P), incluse le due più recenti; è dal settembre 2019 che non infila tre successi di fila in Serie A.

Questa è solo la seconda volta nell’era dei tre punti a vittoria che il Torino conquista più di 30 punti (31) nelle prime 21 gare giocate in un massimo campionato (l’altra nel 2013/14, 32 punti) – in caso di vittoria, i granata otterranno 34 punti dopo 22 gare stagionali per la prima volta in Serie A nell’era dei tre punti a vittoria.

LEGGI ANCHE –> Lazio-Atalanta: probabili formazioni, precedenti e curiosità

Il Sassuolo ha segnato in tutte le ultime 16 trasferte di Serie A, è la seconda striscia aperta più lunga di gare consecutive in gol fuori casa dei maggiori cinque campionati europei, dopo il Bayern Monaco (43).

Per la prima volta in Serie A il Sassuolo ha segnato 38 gol dopo 22 gare stagionali, tuttavia i neroverdi hanno subito 37 reti, solo nel loro primo campionato di Serie A avevano incassato più gol dopo altrettante partite (48 nel 2013/14).

Sia Torino che Sassuolo hanno realizzato ben cinque gol dopo un recupero offensivo del pallone: nella Serie A in corso solo la Lazio (nove) ha fatto meglio finora.

Wilfried Singo, che ha segnato nelle ultime due gare di campionato contro Sampdoria e Fiorentina, potrebbe diventare il primo difensore del Torino a trovare la rete in tre match di fila in Serie A nell’era dei tre punti a vittoria.