Serie A, cronache e tabellini delle partite del pomeriggio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00

Pomeriggio ricco di Serie A, con le vittorie fondamentali di Napoli e Spezia e il pareggio fra Torino e Sassuolo: qui i tabellini.

Pomeriggio ricco di emozioni in Serie A: il Napoli domina la Salernitana, la Samp cade contro lo Spezia e Torino e Sassuolo si dividono la posta in palio.

 

Serie A
Il riassunto fotografico dei match di oggi [credit: Getty Images] – Meteoweek
Il Napoli vince e mette pressione al Milan; lo Spezia si aggiudica un pesantissimo derby ligure grazie alla firma di Verde; il Torino domina, ma il Sassuolo trova il pareggio all’ultimo respiro. Tutte le emozioni del pomeriggio di Serie A sono riassunte qui: di seguito cronache e tabellini dei match.

Serie A, i tabellini dei match delle 15:00

Napoli-Salernitana

La partita si apre al 17′ grazie al gol di Juan Jesus, bravo a battere Belec con un bel diagonale mancino dopo una mischia in area. La Salernitana riesce a segnare un clamoroso pareggio dopo più di mezz’ora di sola sofferenza: Kechrida affonda sulla destra e serve Bonazzoli che, dal centro area, batte Meret con il destro. La squadra di Spalletti ha l’occasione per tornare in vantaggio in chiusura di primo tempo su rigore: Mertens è glaciale e spiazza Belec. Gli azzurri vanno sul 3-1 in apertura di secondo tempo: Rrahmani spinge in porta con il ginocchio il cross teso dalla destra di Mertens. Poco dopo arriva il gol del poker: calcio di rigore perfetto di Insigne che incrocia con il destro spiazzando il portiere avversario.

Napoli-Salernitana 4-1 (17′ Juan Jesus, 45’+4 Mertens(r), 47′ Rrahamani, 53′ Insigne (r); 33′ Bonazzoli)
Ammonizioni
: 23′ Delli Carri, 30′ Obi, 45’+3 Veseli
Espulsione:  51′ Veseli (seconda ammonizione)

Napoli (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo (76′ Zanoli), Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui (76′ Ghoulam); Lobotka, Fabian Ruiz (64′ Politano); Lozano (46′ Insigne), Zielinski, Elmas; Mertens (64′ Osimhen).
A disposizione: Marfella, Ospina, Malcuit, Tuanzebe, Ghoulam, Zanoli, Demme, Osimhen, Politano, Insigne, Petagna.
Allenatore: L. Spalletti

Salernitana (3-5-2): Belec; Veseli, Bogdan, Gagliolo; Delli Carri, Schiavone (36′ Jaroszynski), Di Tacchio, Obi, Kechrida; Bonazzoli (79′ Simy), Vergani (62′ Russo).
A disposizione: Russo, Guerrieri, Jaroszynski, Perrone, Motoc, Russo, Simy, Cannavale.
Allenatore: S. Colantuono

LEGGI ANCHE -> Cagliari-Fiorentina 1-1: cronaca del match e tabellino

Spezia-Sampdoria

Il primo tempo si chiude in totale equilibrio: l’unica chiara occasione da gol è per Gabbiadini e Provedel è reattivo, ma l’azione non era valida per il fuorigioco dell’attaccante blucerchiato. Il primo squillo del match arriva al 68′ da corner: buon colpo di testa di Caputo, che schiaccia a terra il pallone per poi colpire il palo. Subito dopo, però, arriva il vantaggio dello Spezia: cross perfetto dalla destra di Agudelo per il destro al volo di Verde da centro area che batte Falcone. Al 73′ la Samp resta in inferiorità numerica a causa della seconda ammonizione di Ekdal.

Spezia-Sampdoria 1-0 (69′ Verde)
Ammonizioni
: 30′ Erlic, 37′ Thorsby, 47′ Ekdal, 52′ Rincon, 71′ Verde
Espulsione: 73′ Ekdal (seconda ammonizione)

Spezia (4-3-3): Provedel; Amian, Erlic, Nikolau, Reca; Sala (74′ Ferrer), Kiwior, Kovalenko (64′ Agudelo); Gyasi, Manaj (74′ Nzola), Verde (86′ Antiste).
A disposizione: Zoet, Zovko, Bertola, Bourabia, Hristov, Bastoni, Ferrer, Sher, Strelec, Antiste, Nzola.
Allenatore: T. Motta

Sampdoria (4-3-1-2): Falcone; Bereszynski, Ferrari (90’+1 Torregrossa), Magnani, Augello (77′ Murru); Ekdal, Rincon, Thorsby (77′ Vieira); Candreva; Caputo, Gabbiadini. 
A disposizione: Ravaglia, Murru, Dragusin, Chabot, Conti, Trimboli, Askildsen, Vieira, Yepes, Ciervo, Quagliarella, Torregrossa.
Allenatore: M. Giampaolo

LEGGI ANCHE -> Milan-Juventus: probabili formazioni, precedenti e curiosità

Torino-Sassuolo

Il match si sblocca al 17′ grazie alla rete dell’ex Sanabria, bravo a spingere la sponda di Singo in porta con la testa da distanza ravvicinata. Il Torino ha più occasioni nel primo tempo e sfiora il raddoppio al 34′, ma Consigli è reattivo sul tentativo di tap-in di Sanabria. La squadra di Juric colpisce anche un palo con Mandragora, che tira un vero e proprio siluro da fuori area che si schianta sul legno. In apertura di secondo tempo i granata colpiscono la traversa: colpo di testa di Sanabria potente, ma che non trova il gol per centimetri. Il Torino colpisce anche il terzo legno con il colpo di testa Bremer: deviazione leggera di Consigli e pallone sulla traversa. All’88’, però, il Sassuolo trova il gol del pareggio grazie ad una bella discesa sulla sinistra di Berardi, che poi mette il pallone in area per il tap-in di Raspadori.

Torino-Sassuolo 1-1 (17′ Sanabria; 88′ Raspadori)
Ammonizioni
: 51′ Rogerio, 62′ Mandragora, 63′ Scamacca, 64′ Bremer, 75′ Pobega, 86′ Frattesi

Torino (3-4-2-1): Vanja Milinkovic-Savic; Zima, Bremer, R. Rodriguez; Singo, Lukic, Mandragora (70′ Pobega), Vojvoda; Praet (85′ Baselli), Brekalo (70′ Pjaca); Sanabria.
A disposizione: Berisha, Gemello, Izzo, Ansaldi, Buongiorno, Pobega, Baselli, Linetty, Zaza, Pjaca, Warming.
Allenatore: I. Juric

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari, Kyriakopoulos; Frattesi, M. Lopez, Harroui (46′ Rogerio, 55′ Defrel); Berardi, Scamacca, Raspadori (90′ Ruan).
A disposizione: Pegolo, Satalino, Rogerio, Peluso, Romagna, Ruan, Paz Blandon, Abubakar, Defrel.
Allenatore: A. Dionisi

LEGGI ANCHE -> Lazio – Atalanta 0-0: cronaca del match e tabellino