Allegri studia la nuova Juve con l’attacco pesante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:30

Allegri sta studiando una nuova Juve: l’allenatore è pronto ad inserire i nuovi acquisti apportando delle modifiche tattiche alla formazione.

La Juve può contare su due nuovi innesti: Vlahovic e Zakaria sono pronti a diventare punti fermi della formazione di Allegri.

 

Allegri Juve
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus [credit: Getty Images] – Meteoweek
La Juve è stata una delle squadre più attive sul calciomercato. Sono arrivati due rinforzi come Vlahovic e Zakaria, mentre Ramsey, Bentancur e Kulusevski hanno lasciato Torino.
I due nuovi innesti potrebbero presto diventare punti fermi della formazione di Allegri, che sta già studiando una possibile soluzione per cambiare lo scacchiere tattico. L’allenatore, infatti, starebbe pensando di rivoluzionare il reparto offensivo.

Juve, Allegri studia la nuova formazione

Senza dubbio, gli arrivi di Zakaria e Vlahovic avranno un impatto sulla Juve. Lo svizzero è pronto a prendersi la titolarità a centrocampo, mentre il serbo sarà la punta di riferimento dei bianconeri.
Soprattutto l’ex Borussia Monchengladbach avrà un impatto rilevante sulla nuova formazione, date le sue spiccate doti difensive. Il nuovo numero 28 di Allegri sarà l’elemento chiave per dare equilibrio alla squadra, che potrà così sbilanciarsi un po’ di più in avanti.

LEGGI ANCHE -> Lazio, Sarri compatta l’ambiente dopo il mercato deludente

Allegri, infatti, starebbe pensando ad un tridente Dybala-Vlahovic-Morata. Lo spagnolo, dunque, verrebbe impiegato sulla sinistra per sfruttare le sue doti a campo aperto e la sua velocità. Un esperimento che ricorda quanto fatto con Mandzukic, schierato sulla sinistra per poter giocare insieme a Dybala e Higuain.

Sarà fondamentale trovare il giusto equilibrio a centrocampo. Zakaria potrebbe dare più libertà a Locatelli, ma anche a McKennie. Una possibile soluzione è quella del 4-3-3 con il trio McKennie-Zakaria-Locatelli in mediana e Dybala-Vlahovic-Morata davanti. Le prime alternative sarebbero Arthur, Rabiot e Bernardeschi, senza dimenticare la possibilità di avanzare Cuadrado con Danilo nel ruolo di terzino destro.

LEGGI ANCHE -> Samp, senti Sensi: “Adesso sto bene, non mi voglio porre limiti”

Una variante ancora più offensiva potrebbe essere il 4-2-3-1 con Zakaria-Locatelli in mezzo e Cuadrado-Dybala-Morata alle spalle di Vlahovic. Più difensivi, invece, il 4-4-2 e il 3-5-2, che prevedono l’esclusione di uno dei tre attaccanti.

Verso l’Hellas Verona

La prima partita dopo il mercato sarà contro l’Hellas Verona in casa. Alquanto prematuro avanzare delle ipotesi, anche se pare proprio che sia Zakaria che Vlahovic saranno titolari. Allegri ha spesso proposto delle sorprese e non meraviglierebbe l’esordio dall’inizio del tridente, ma molto dipenderà da quanto proposto negli ultimi allenamenti.

 

Dybala Morata
Paulo Dybala e Alvaro Morata [credit: Getty Images] – Meteoweek
L’allenatore bianconero è comunque convinto della compatibilità fra Morata e Vlahovic: ha insistito affinché lo spagnolo restasse nonostante il suo addio fosse un’ipotesi alquanto concreta.
Anche per Dybala il discorso è simile, anche se l’argentino è più abituato a giocare da attaccante di supporto, ma anche da trequartista ed esterno. Per questi motivi è possibile che il tridente verrà spesso chiamato in causa.