Inter, finisce 4-1 con il Lugano la prima amichevole dei nerazzurri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:02

Come di consueto l’Inter ha affrontato gli svizzeri del Lugano nella prima amichevole stagionale.

Prima amichevole ufficiale per l’Inter di Simone Inzaghi che con il Lugano dà vita all’appuntamento ricorrente dell’estate nerazzurra.

 

Lautaro e Agoume - credits: Ansa Foto. Sportmeteoweek
Lautaro e Agoume – credits: Ansa Foto. Sportmeteoweek

Lo scorso anno era finita 2-2, con gli svizzeri che si erano portati in vantaggio di due reti dopo appena 35′ di gioco. Il pareggio è arrivato con le reti di D’Ambrosio e Satriano, con l’Inter vittoriosa poi ai rigori con la trasformazione decisiva di Andrea Ranocchia.

Altra storia invece due anni fa, quando i nerazzurri trionfarono per 5-0 grazie alle reti di Dalbert, autogol di Kecskes, Lautaro Martinez (doppietta) e Lukaku.

Nerazzurri ancora una volta in campo con la variante tattica vista nella prima amichevole stagionale, un 3-4-1-2 con il nuovo arrivato Mkhitaryan dietro alla ristabilita Lu-La. Inter che sblocca immediatamente la partita. Dopo appena tre minuti di gioco è infatti D’Ambrosio a colpire di testa sullo splendido corner battuto da Asllani per il gol dell’1-0.

Lugano che sfiora il pari col tiro deviato di Celar e parato da capitan Handanovic. Ancora lo sloveno su un altro tentativo dei padroni di casa al 12′. Al 15′ ci prova Lautaro Martinez con calcio di punizione che termina alto. Sull’azione successiva il Toro sfrutta un errore del portiere avversario e mette in porta il 2-0 al 16′. Due minuti dopo Lukaku scalda il sinistro senza però riuscire a segnare.

LEGGI ANCHE -> Futuro Suarez, l’obbiettivo è quello di rimanere in Europa

Inter che si accontenta nel primo tempo e che nella ripresa mette sotto i padroni di casa. Il 3-0 arriva ancora con El Tucu Correa, entrato nella ripresa che con una grande azione personale batte il portiere avversario. Tucu protagonista anche sul gol del 4-0 con l’assist per Lautaro Martinez. Lugano che riesce a trovare almeno il gol della bandiera con Casciato, che sfrutta l’incertezza di Onana e insacca.

Romelu Lukaku - credits: Ansa Foto. Sportmeteoweek
Romelu Lukaku – credits: Ansa Foto. Sportmeteoweek

Ottimi segnali da Asllani che conferma quanto fatto vedere nella prima amichevole e si dimostra un ottimo investimento nel ruolo di vice Brozovic. Volenteroso Lukaku che non riesce però a trovare la via della rete, sottotono Mkhitaryan, rientrato appena ora dall’infortunio subito nell’ultima partita della scorsa stagione, la finale di UEFA Conference League vinta contro il Feyenoord. Ancora molto bene correa nel ruolo di trequartista dietro i due attaccanti, ruolo in cui potrebbe giocare anche Dybala se dovesse arrivare.

LEGGI ANCHE -> Lazio, problema in uscita per Sarri: cessione a rischio

Dopo il successo nel test contro l’FC Milanese, terminato con il risultato di 10-0 per i ragazzi di Inzaghi con le reti di Correa, Lukaku, Lautaro (doppietta), Fontanarosa, Sangali, Pinamonti, Lazaro e Curatolo, arriva dunque un’altra vittoria per i nerazzurri.