Entella-Empoli | Le parole di Vivarini e Dionisi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:33
0

Alla viglia di Entella-Empoli, i due allenatori Vivarini e Dionisi hanno presentato la gara valevole per l’undicesima giornata di Serie B. 

Vivarini e Dionisi, credit Getty Images

Le dichiarazioni di Vivarini

Il tecnico dell’Entella ha presentato il match ai canali ufficiali del club: “Bisogna far risultato per avere tranquillità. Per fare risultato dobbiamo diventare squadra il prima possibile. Abbiamo lavorato con grande attenzione anche questa settimana. Superare questo momento è l’obiettivo che abbiamo adesso.”. Sui recuperi di alcuni giocatori: “Diventa importantissimo. Questa squadra ha sofferto la mancanza dei giocatori chiave soprattutto nel reparto difensivo. La squadra è ben attrezzata, però se non hai giocatori per essere solido e all’altezza del campionato si fa fatica. In questo momento abbiamo diversi giocatori sulla strada del rientro, e questa è una notizia positiva per noi, ma dobbiamo continuare a lavorare per cercare l’equilibrio necessario. Domani dobbiamo fare le cose nel miglior modo possibile togliendo di mezzo i cali d’attenzione. Dovremo affrontare l’Empoli come una squadra da battere”.

Le dichiarazioni di Dionisi

Secondo l’allenatore dei toscani, la sfida di domani potrebbe nascondere diverse insidie: “L’Entella è una squadra con qualità e giocatori esperti che vengono da stagioni positive. Quest’anno non hanno iniziato nel migliore dei modi, ma sul loro campo sono sempre pericolosi e ci attendiamo una gara difficile. Meritano una classifica diversa e vorranno riscattarsi delle ultime gare dove non sono arrivati risultati positivi nonstante buone prestazioni. Noi saremo un’insidia, perché il nostro percorso è positivo. Dobbiamo dimostrare di volere ancora di più. Finora tutti i ragazzi hanno dato risposte positive, giocherà sempre chi sta meglio e lo merita senza pensare agli impegni successivi. In attacco Matos e Olivieri stanno trovando continuità, inoltre abbiamo recuperato La Mantia e Moreo, fra oggi e domani decido chi gioca. Matos può giocare trequartista, ma saremmo più offensivi”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here