Juve, Ronaldo non riposa mai. Il rientro di Dybala slitta ancora?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:48

Slitta ancora il rientro di Dybala alla Juve: giorni decisivi per un possibile minutaggio col Verona, l’obiettivo è recuperarlo per il Porto

Paulo Dybala (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)
Paulo Dybala (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

 

Fa un po’ riflettere vedere titolari in Champions League attaccanti ex Juve come Kean (Psg) o Coman (Bayern Monaco). Sì, perchè tra un infortunio di Morata e un altro di Dybala, tra una quarta punta mai arrivata e un Kulusevski adattato ad un ruolo non prettamente suo, c’è un Cristiano Ronaldo che deve fare straordinari. E meno male che per lui è tutto meno che un problema…

Juve, Ronaldo out solo a Benevento

CR7 in pratica non riposa mai. In questa stagione 2020/21 ha saltato per Coronavirus quattro partite, quelle contro Dynamo Kiev e Barcellona in Champions e contro Crotone e Verona in campionato. Storia di fine ottobre 2020. Per il resto ha giocato in 20 delle ultime 21 gare, saltando solo la trasferta di Benevento dove non è stato convocato per un turno di riposo. In serie A Ronaldo è sceso in campo negli ultimi 1252 minuti su 1260 (mancano otto minuti per la sostituzione all’82’ in Parma-Juve 0-4). Un marziano. Un robot. Una macchina perfetta. A 36 anni appena compiuti lo scorso 5 febbraio 2021 Ronaldo dimostra di non patire assolutamente l’età anagrafica, compensata da una tenuta fisica da 20enne.

C’è solo un dato negativo tra la valangata di record e di segni “più” di Ronaldo, tra cui: il 41% di gol della Juve sono stati firmati da CR7 in serie A, ha segnato alla 22esima squadra italiana, tutte quelle incontrate tranne il Chievo, numero uno di sempre per gol in Champions, 3 finali di Champions con un gol realizzato, record del numero di gol in una singola edizione di Champions (17 nel 2013-14). E poi: miglior marcatore da agosto 2018 con 70 gol, portoghese con più gol in A, 17 doppiette o triplette sul totale di 21 realizzate con la sua firma dalla Juve negli ultimi 30 mesi. E si potrebbe andare avanti ore. StatsBomb dice però a proposito delle pressioni difensive (pressing nei primi due secondi di possesso palla all’avversario) che è proprio Ronaldo il giocatore a farlo meno spesso in tutta la A, solo 6.4 volte a partita.

Juve, Ronaldo è un robot e intanto Dybala…

Stando a quanto afferma Sky Sport, Paulo Dybala ha ancora un dolore al ginocchio (accertato fino alla giornata di martedì) e con ogni probabilità non sarà a disposizione contro il Verona per la gara di sabato. Non è detta però l’ultima parole. “Dybala– ha spiegato il dg bianconero Fabio Paratici nel pregara col Crotone di SkySport – è un po’ sull’altalena. A volte sta un po’ meglio come mercoledì scorso e altre un po’ peggio come negli ultimi giorni”. Tra giovedì e venerdì, negli ultimi allenamenti in vista della trasferta di sabato al Bentegodi, Dybala sosterrà dei provini. L’obiettivo sarà in ogni caso quello di averlo a disposizione nel match contro la Lazio e soprattutto quello contro il Porto.

Leggi anche >   Juve, McKennie è già da record tra gli statunitensi in Italia: ecco perchè…