Spezia-Cagliari 2-1: beffa al 94’ per i rossoblù. Tabellino, classifica e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:01
0

Spezia e Cagliari si sono affrontate allo Stadio Alberto Picco nella 28a giornata di Serie A. Uno scontro diretto fondamentale per le sorti della corsa alla salvezza. La gara è iniziata alle 18.00. All’inizio del secondo tempo passano avanti i padroni di casa con Piccoli, poi raddoppia Maggiore. All’84’ accorcia Pereiro. Nel finale beffa per i rossoblù, con un gol annullato per fuorigioco.

spezia cagliari
L’amarezza di Joao Pedro per la rete annullata al 94′ per una posizione di fuorigioco (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Spezia-Cagliari 2-1 | La cronaca

Uno scontro diretto per la salvezza a ritmi altissimi. Allo Stadio Alberto Picco, dal primo all’ultimo minuto, ha regnato l’equilibrio, sebbene una squadra soltanto abbia portato a casa i tre punti. Il Cagliari negli istanti iniziali del match ha cercato spasmodicamente la rete. A sfiorarla è più volte il bomber Joao Pedro, ma il pallone esce di poco. Alla mezz’ora Pavoletti si avvicina persino alla traversa, ma nulla da fare. Lo Spezia, da parte sua, si difende bene e attende di potere tendere delle insidie in contropiede agli avversari. Nel finale del primo tempo è Piccoli a provarci con un tiro che però termina largo.

La ripresa ha inizio come era terminata la prima metà di gioco. Ad avere la meglio, infatti, riuscendo a sbloccare il risultato al 49′, è proprio Piccoli, che con un colpo di testa batte il portiere avversario e firma il vantaggio. Lo Spezia è subito avanti. La squadra ospite invece accusa il colpo e fa fatica ad organizzarsi. Al 66′ prova a rendersi pericoloso Lykogiannis su calcio di punizione. Il tiro del difensore è ben indirizzato, ma Zoet con un super intervento gli nega la gioia del gol. Successivamente l’estremo difensore degli Aquilotti ancora protagonista con una parata su una botta rasoterra di Pereiro. Nulla da fare per il Cagliari. A dieci minuti dalla fine arriva il raddoppio dei padroni di casa. A realizzare la rete del 2-0 è Maggiore, che spara all’angolino basso sfruttando un assist del neo-entrato Bastoni.

Lo Spezia è un po’ stanco e cala l’attenzione. Il tecnico Vincenzo Italiano fa qualche cambio per ridonare freschezza alla squadra. Ma non basta. All’83’, infatti, Pereiro accorcia le distanze con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Gli ultimi minuti del match sono un assedio ospite. Nel finale, infatti, Nandez va in gol, ma il guardalinee segnala subito una posizione di fuorigioco e il VAR non interviene confermando la scelta. Nei minuti di recupero la storia di ripete. Joao Pedro, infatti, firma la rete del pari con un tiro in area, complice una deviazione che spiazza Zoet. Il Cagliari festeggia, ma anche questa volta è solo un’illusione. Il VAR infatti ferma tutto e, dopo qualche secondo, annulla il gol per fuorigioco.

Lo Spezia si aggiudica lo scontro diretto per 2-1 e, dunque, i tre punti. Gli Aquilotti possono tirare un sospiro di sollievo. Al Cagliari resta invece tanta amarezza per non essere riusciti ad agguantare nemmeno un pari, nonostante le numerose occasioni. La sconfitta lascia i rossoblù al terzultimo posto della classifica.

Il tabellino

Rete: 48′ Piccoli, 80′ Maggiore, 84′ Pereiro

SPEZIA (4-3-3): Zoet; Marchizza (45′ Bastoni), Erlic (82′ Terzic), Ismajli, Ferrer; Pobega (55′ Sena), Ricci, Maggiore (82′ Acampora): Gyasi, Piccoli (66′ Nzola), Farias. A disposizione: Rafael, Agoume, Nzola, Chabot, Verde, Dell’Orco, Vignali, Agudelo. Allenatore: Italiano

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Klavan (80′ Tripaldelli), Godin, Rugani; Nandez, Marin, Nainggolan, Duncan (80′ Cerri), Lykogiannis (68′ Pereiro); Joao Pedro, Pavoletti (68′ Simeone). A disposizione: Aresti, Vicario, Simeone, Deiola, Calabresi, Asamoah, Zappa, Carboni, Walukiewicz. Allenatore: Semplici

ARBITRO: Mariani

Ammoniti: Nainggolan, Joao Pedro, Farias


Leggi le dichiarazioni rilasciate nel post-partita:


La classifica

Lo Spezia si allontana ulteriormente dalla zona retrocessione, mentre il Cagliari resta al terzultimo posto della classifica di Serie A.

Gli highlights

Le immagini salienti dello scontro salvezza tra Spezia Cagliari, terminato sul risultato di 2-1.

Le formazioni ufficiali

Le due squadre sono pronte a scendere in campo allo Stadio Alberto Picco. Di seguito le formazioni ufficiali.

SPEZIA (4-3-3): Zoet; Ferrer, Erlic, Ismajili, Marchizza; Pobega, Ricci, Maggiore; Gyasi, Piccoli, Farias. All. Italiano

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Godin, Rugani, Klavan; Nandez, Duncan, Marin, Nainggolan, Lykogiannis; Joao Pedro, Pavoletti. All. Semplici

La presentazione di Spezia-Cagliari

Allo Stadio Alberto Picco, a partire dalle 18.00, Spezia Cagliari si affrontano con l’obiettivo di conquistare punti preziosi per allontanarsi dai piani bassi della classifica. La ventottesima giornata del campionato di Serie A potrà essere decisiva per cambiare le sorti della corsa alla salvezza. Gli Aquilotti, infatti, si trovano al quindicesimo posto della classifica a quota 26, al momento a +4 sul terzultimo posto, occupato proprio dalla squadra di Leonardo Semplici. I liguri non possono commettere errori. Una sconfitta, infatti, potrebbe in un attimo farli ripiombare nel baratro. La situazione dei rossoblù, d’altra parte, è ancora più compromessa. In virtù della vittoria del Torino — che ha ancora un’altra gara in meno — sul Sassuolo nel recupero infrasettimanale, infatti, gli isolani sono stati scavalcati e adesso si trovano in piena zona retrocessione. L’obiettivo è di conquistare il controsorpasso, sperando in un passo falso delle contendenti.

Le probabili formazioni

Mister Vincenzo Italiano dovrà fare i conti con diverse assenze. Out per un infortunio alla caviglia Saponara, mentre sono risultati positivi al Covid-19 Provedel e Estevez, oltre ad un calciatore di cui non sono state specificate le generalità. Assente Galabinov che ha accusato un affaticamento muscolare in allenamento. È tornato a disposizione, invece, Nzola, ma non potrà partire da titolare. Non è infatti al meglio delle condizioni. Tra i pali ci sarà dunque Zoet, mentre in difesa ci sarà a destra il ballottaggio tra Vignali Ferrer. A sinistra, invece, Marchizza è favorito su Bastoni. A centrocampo non dovrebbero esserci grandi stravolgimenti. In avanti, a sostituire il bomber degli Aquilotti, dovrebbe invece essere Piccoli, al fianco di Gyasi Verde.

SPEZIA (4-3-3): Zoet; Vignali, Ismajli, Terzi, Marchizza; Sena, Ricci, Maggiore; Verde, Piccoli, Gyasi. Allenatore: Italiano. A disposizione: Rafael, Erlic, Ferrer, Bastoni, Chabot, Pobega, Dell’Orco, Acampora, Agoume, Farias, Agudelo, Nzola.

Leggi anche -> Spezia, Italiano: “In campo per i 3 punti. Nzona? Non è al top”

Mister Leonardo Semplici ha ritrovato Pavoletti, che tuttavia non dovrebbe partire dal 1′. Ad affiancare Joao Pedro nel 3-5-2 dovrebbe essere ancora Simeone. A centrocampo, invece, rientrerà sulla fascia Lykogiannis, con Nandez dall’altra parte. Al centro fiducia massima a Nainggolan, con ai lati Marin e Duncan. La linea di difesa invece sarà composta da CeppitelliGodin e Rugani. L’allenatore punta a mettere in campo una squadra fresca che riesca a tendere delle insidie agli avversari.

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Ceppitelli, Godin, Rugani; Nandez, Marin, Duncan, Nainggolan, Lykogiannis; Joao Pedro, Simeone. Allenatore: Semplici. A disposizione: Aresti, Vicario, Tripaldelli, Klavan, Calabresi, Asamoah, Walukiewicz, Zappa, Deiola, Pereiro, Cerri, Pavoletti.

Leggi anche -> Cagliari, Semplici: “Gara cruciale, siamo carichi. Non guardo la classifica”

Precedenti e curiosità

Spezia Cagliari, nella loro storia, si sono affrontate altre tredici volte: dodici in Serie B, una in Coppa Italia e una in Serie A. Il bilancio dei precedenti è a favore degli Aquilotti, che hanno trionfato in 7 gare, a fronte di 4 pari e 3 ko. Sia la prima gara tra le due compagini sia l’ultima sono terminate sul risultato di parità. Nel primo caso, nella lontana stagione cadetta 1931/32, le reti rimasero inviolate, mentre il match di andata di questa annata si è concluso sul 2-2. In rete, nella nona giornata, andarono Gyasi Nzola per gli ospiti e Joao Pedro Pavoletti per i padroni di casa. L’ultima vittoria dei rossoblù, invece, risale al tredicesimo turno della stagione 2015/16 di Serie B, quando tra le mura dello Stadio Alberto Picco la partita finì sullo 0-3.

La classifica e i precedenti sono dunque a favore dello Spezia, ma quest’ultimo non sta vivendo un momento ottimale. Dopo un buon inizio del girone di ritorno, infatti, gli Aquilotti hanno fenato: non vincono da cinque turni consecutivi e fanno fatica a segnare, soprattutto nel primo tempo. La squadra di Vincenzo Italiano, in compenso, tra le mura amiche sta raccogliendo dei miglioramenti: ha guadagnato otto punti nell’arco delle ultime cinque partite casalinghe. Il Cagliari, al contrario, è in ripresa: quasi un terzo dei suoi punti (7 su 22) sono stati guadagnati nelle ultime quattro giornate. Anche i rossoblù, tuttavia, hanno difficoltà a segnare. Il match dunque non dovrebbe essere da under 2,5.

Gli occhi, ad ogni modo, saranno puntati su coloro che potenzialmente possono sbloccare il risultato. Se Nzola sarà costretto a restare in panchina, Gyasi è invece pronto a scendere in campo per provare ad insidiare la porta del Cagliari. Tra le fila rossoblù, invece, attenti alle magie del solito Joao Pedro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here