Fiorentina, Prandelli rassegna le dimissioni: c’è già il sostituto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:28
0

Cesare Prandelli ha deciso di lasciare il ruolo di tecnico della Fiorentina. Pochi istanti fa l’allenatore viola ha rassegnato le dimissioni. Sulla panchina dovrebbe tornare Beppe Iachini.

prandelli
Cesare Prandelli, allenatore della Fiorentina

L’avventura di Cesare Prandelli sulla panchina della Fiorentina è giunta al termine. L’allenatore viola ha rassegnato le dimissioni a seguito dei risultati deludenti conquistati dalla sua squadra: soltanto 6 vittorie a fronte di 11 sconfitte. L’ultima quella di domenica, maturata nella ventottesima giornata di campionato contro il Milan. Al triplice fischio il tecnico aveva anche avvertito un malore, che lo aveva costretto a dare forfait alla consueta conferenza stampa post-gara. L’amore infinito per la piazza di Firenze lo avrebbe infine portato ad un sofferto addio anticipato. A comunicarlo il club toscano attraverso una nota ufficiale.

La Fiorentina informa che, in data odierna, l’allenatore Cesare Prandelli ha presentato alla Dirigenza del Club le proprie dimissioni. La Società viola, con enorme dispiacere, ha accolto la richiesta del tecnico comprendendone le ragioni, che vanno oltre il calcio giocato. Cesare Prandelli è l’allenatore e l’uomo che in questi mesi ha dato tutto se stesso dimostrando, ancora una volta, il profondo legame e affetto che lo lega alla città di Firenze e alla Fiorentina. Il Presidente Commisso, la Dirigenza, la Squadra e tutto il Popolo viola ringraziano Cesare Prandelli, augurandogli di ritrovare al più presto la serenità e le energie necessarie per ottenere le migliori fortune per il suo futuro umano e professionale“. Lo si legge sul sito della società.

Leggi anche -> Prandelli, addio alla Fiorentina e al calcio: “Questo mondo non fa più per me”

L’erede di Prandelli

La scelta della Fiorentina per il futuro della panchina è ricaduta su un allenatore ancora sotto contratto. A prendere il posto di Cesare Prandelli dovrebbe essere infatti Beppe Iachini. L’ex c.t. della Nazionale italiana era subentrato proprio a quest’ultimo a novembre scorso. Il club di Firenze aveva deciso di sollevarlo dall’incarico dopo sole otto gare, inclusa quella di Coppa Italia. Al momento la Viola ha sotto contratto anche Vincenzo Montella, ma non sarebbe stato quest’ultimo ad avere la meglio.

Leggi anche -> Gotti a Tiki Taka: “Accettare la panchina della Juve? Al posto di Pirlo io…”

L’allenatore di Ascoli Piceno dovrebbe arrivare in Toscana già questa sera in modo da potere sfruttare la sosta per le Nazionali per preparare nel migliore dei modi la prossima sfida. La Fiorentina, il prossimo 3 aprile, sarà infatti impegnata nello scontro diretto per la salvezza contro il Genoa. Già nella scorsa stagione era stato chiamato dal club di Rocco Commisso al fine di conquistare tale obiettivo e ci era riuscito con quattro turni di anticipo. Un successo che era valso la conferma sulla panchina, ma soltanto per poco. Adesso sarà nuovamente chiamato a portare a casa la permanenza in Serie A. La sensazione, tuttavia, è che questa volta l’ex Palermo Sassuolo assumerà il ruolo di traghettatore per il finale di stagione. La Viola al momento è a +6 sul terzultimo posto della classifica, occupato dal Cagliari, e non può permettersi ulteriori errori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here