Benevento-Sassuolo 0-1: decide autogol di Barba. Tabellino, classifica e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:40
0

Benevento e Sassuolo si sono affrontate nel Monday Night valido per la 30a giornata di Serie A. Ad avere la meglio sono stati i neroverdi in virtù di un autogol di Barba.

benevento Sassuolo
Giacomo Raspadori e Gaetano Letizia sono stati due dei protagonisti del match (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Benevento-Sassuolo | La cronaca

Allo Stadio Ciro Vigorito questa sera si è conclusa la trentesima giornata del campionato di Serie A. Il Monday Night ha messo di fronte Benevento e Sassuolo in una gara che non aveva molto da dare alla classifica. Poche emozioni infatti nei novanta minuti. Soprattutto nel primo tempo sono stati più che altro i neroverdi a cercare il gol al fine di riscattarsi dal recente ko contro l’Inter. Prima con Lopez, poi con Locatelli. Nulla da fare però. Il risultato si sblocca soltanto a pochi istanti dall’intervallo in modo fortunoso. Boga al termine di un’azione personale mette infatti il pallone in area all’indirizzo di Raspadori, ma a recuperarlo nel tentativo di anticipare l’attaccante è Barba. Il difensore mette erroneamente la sfera nella sua porta.

Nella ripresa non cambia l’andazzo della gara, con il Sassuolo che continua a cercare il gol con l’obiettivo di blindare la vittoria. Il Benevento, da parte sua, quest’oggi non è al meglio. Al 68′ Boga va vicinissimo al raddoppio colpendo la traversa su una sponda di Raspadori. Nulla da fare. Pochi minuti dopo ci prova anche Djuricic, che però si divora una ghiotta occasione spedendo il pallone in curva. Soltanto a un quarto d’ora dalla fine arriva la reazione dei padroni di casa. La squadra di Pippo Inzaghi va alla ricerca del pari prima con Lapadula, poi con Gaich. Nei minuti di recupero infine è Glick ad avere una doppia chance per portare a casa un punto. Il gol però non arriva. Il match termina sul risultato di 0-1.

Il tabellino

Marcatori: 45′ aut. Barba (S)

BENEVENTO (3-5-2): Montipò; Tuia (65′ Caprari), Glik, Barba; Improta, Hetemaj (58′ Letizia), Schiattarella (65′ Viola), Ionita, Depaoli; Gaich (76′ Iago Falque), Sau (58′ Lapadula). A disposizione: Manfredini, Lucatelli, Caldirola, Pastina, Tello, Dabo, Insigne. Allenatore: Filippo Inzaghi

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur (77′ Toljan), Marlon, Ferrari, Kyriakopoulos (77′ Rogerio); Magnanelli (69′ Obiang), Locatelli, Djuricic (82′ Chiriches), Lopez (69′ Haraslin), Boga, Raspadori. A dispozione.: Pegolo, Turati, Peluso, Oddei, Bourabia, Karamoko. Allenatore: Roberto De Zerbi

ARBITRO: Valerio Marini di Roma

Ammoniti: Ferrari (S), Tuia (B), Schiattarella (B), Caprari (B), Foggia (B) per proteste | Bianco collaboratore tecnico (S) al 16′ per proteste

La classifica

Tre punti al Sassuolo che non sono determinanti ai fini della classifica. I neroverdi infatti salgono a quota 43, ma rimangono ben distanti dalla zona Europa League. Il Benevento invece resta a 30 punti, a +8 sulla terzultima. Un risultato utile avrebbe blindato la salvezza.

Formazioni ufficiali

Benevento (3-5-2): Montipò; Tuia, Glik, Barba; Depaoli, Schiattarella, Ionita, Hetemaj, Improta; Gaich, Sau. All. Inzaghi

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Marlon, Ferrari, Kyriakopoulos; Magnanelli, Locatelli; Djuricic, Lopez, Boga; Raspadori . All. De Zerbi

Benevento-Sassuolo | La presentazione del match

Il match tra Benevento Sassuolo, in programma allo Stadio Ciro Vigorito a partire dalle 20.45, metterà un punto alla trentesima giornata del campionato di Serie A. Le due squadre si affronteranno in un Monday Night che si preannuncia piuttosto acceso. La squadra di Roberto De Zerbi, infatti, manca la vittoria da tre giornate. Il ko contro l’Inter dello scorso turno ha lasciato grande rabbia tra le fila neroverdi. Gli emiliani sono dunque alla ricerca del riscatto, seppure ormai abbiano poco da chiedere al campionato. Gli uomini di Pippo Inzaghi, invece, vogliono blindare definitivamente la permanenza in massima categoria. Attualmente si trovano a +8 sulla terzultima, ma per ottenere una salvezza sicura sarà necessario dare continuità al trend positivo delle ultime giornate. I giallorossi sono infatti reduci dalla straordinaria vittoria contro la Juventus e dal pari contro il Parma.

Le probabili formazioni

Mister Pippo Inzaghi non ha grandi problemi in vista dell’impegno casalinga. L’unico indisponibile è infatti Moncino, con Foulon invece fortemente in dubbio. L’allenatore giallorosso può finalmente riabbracciare Letizia Iago Falque. Entrambi tuttavia sono reduci da un lungo stop e non è detto che siano nelle condizioni di partire da titolare. L’attaccante andrà dunque in panchina, mentre il difensore ha qualche chances dal 1′. La sua esperienza potrebbe essere infatti con Glik (a segno nello scorso turno), Barba Depaoli a completare il reparto davanti a Montipò. A centrocampo il tecnico dei campani non ha escluso la possibilità di vedere sia Schiattarella – affiancato da Ionita (in gol contro il Parma) ed Hetemaj – sia Viola, sulla trequarti insieme a Gaich, autore della rete della vittoria in casa della Juventus. In avanti infine spazio a Lapadula.

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Glik, Barba, Letizia; Hetemaj, Schiattarella, Ionita; Viola; Gaich, Lapadula. Allenatore: Filippo Inzaghi

Leggi anche -> Benevento, Inzaghi: “Sassuolo fortissimo, vincere sarebbe uno scudetto”

Mister Roberto De Zerbi sarà costretto a fare i conti con qualche assenza, soprattutto in attacco. Caputo è infatti ancora out, mentre in dubbio Berardi Defrel. L’allenatore neroverde in compenso ritrova LocatelliMuldur Ferrari. Tutti e tre dovrebbero partire titolari. Davanti a Consigli, a completare il reparto arretrato, dovrebbero esserci Marlon e Kyriakopoulos. Chiriches infatti potrebbe non essere al meglio a causa dell’elevato impiego in un periodo ristretto. Il tecnico degli emiliani potrebbe concedergli un turno di riposo. Magnanelli, invece, dovrebbe affiancare l’altro rientrante. L’esperto centrocampista è favorito rispetto a Maxime Lopez Obiang. In avanti l’unica punta dovrebbe essere Raspadori, con qualche ballottaggio dietro. Traore è infatti squalificato. Haraslin potrebbe avere dunque l’occasione di partire dal 1′ al fianco di Djuricic Boga. Quest’ultimo però non ha convinto nelle ultime gare.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Marlon, Ferrari, Kyriakopoulos; Magnanelli, Locatelli; Haraslin, Djuricic, Boga; Raspadori. Allenatore: Roberto De Zerbi

Leggi anche -> Sassuolo, De Zerbi: “Col Benevento gara speciale, Berardi in dubbio”

Precedenti e curiosità

Benevento Sassuolo nella loro storia si sono incontrate soltanto altre tre volte: due nella stagione 2017/18 di Serie A e l’altra nella gara di andata della stagione in corso. I giallorossi non hanno mai vinto. Gli emiliani infatti hanno conquistato due vittorie ed un pareggio. Il match valido per l’undicesima giornata del campionato attuale al Mapei Stadium è terminato sul risultato di 1-0 in virtù di una rete di Berardi, che quest’oggi è invece in dubbio.

La gara in programma allo Stadio Ciro Vigorito si preannuncia avvincente. Ben 17 delle ultime 18 partite del Sassuolo hanno visto infatti entrambe le squadre segnare. I neroverdi contro le neopromosse hanno inoltre sempre fatto bene. Il Benevento da parte sua in questa stagione ha imparato a dire la sua. In metà delle ultime otto gare casalinghe i giallorossi hanno mantenuto la porta inviolata nel primo tempo. Gli uomini di Pippo Inzaghi dovranno tuttavia stare attenti nel finale. Gran parte delle reti subite, infatti, sono arrivate oltre il 70°.

Il grande ex della gara è Roberto De Zerbi. L’attuale tecnico neroverde ha guidato il Benevento proprio nella sua unica precedente stagione in Serie A (2017/18). In quell’annata non riuscì a conquistare la salvezza, a differenza di quanto sembrerebbe essere riuscito a fare Pippo Inzaghi. Per l’allenatore degli emiliani sarà dunque una emozionante sfida col passato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here