Reggina, Baroni: “No a energie nervose, l’Ascoli ha buone individualità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:39

Nella conferenza stampa di presentazione della gara di Serie B Reggina-Ascoli, il tecnico Baroni ha espresso fiducia nei confronti della propria squadra. L’avversario sarà sicuramente galvanizzato dalla vittoria sull’Empoli, servirà quindi una gara attenta, da giocare con la testa libera.

Reggina, il tecnico Marco Baroni durante la conferenza stampa di presentazione della gara con l'Ascoli. Serie B, 3 maggio 2021 (foto © Reggina Calcio).
Reggina, il tecnico Marco Baroni durante la conferenza stampa di presentazione della gara con l’Ascoli. Serie B, 3 maggio 2021 (foto © Reggina Calcio).

La sfida del 4 maggio fra Reggina e Ascoli sarà molto particolare, e lo conferma sin da subito il tecnico Marco Baroni in conferenza stampa. Mentre i granata sono separati solo da un punto dalla zona playoff, i bianconeri, invece, con un punto in più potrebbero uscire dalla zona playout della Serie B.

Reggina, Baroni: “Gara da vincere psicologicamente”

Il tecnico della Reggina sottolinea l’importanza di saper gestire bene la gara contro quella che, negli anni, si è rivelata la “bestia nera” della squadra: “Non mi preoccupano le energie nervose perché quando sei in corsa per un obiettivo non programmato la testa deve andare a prescindere. La squadra c’è, siamo pronti per la giornata di domani“.

Da parte di Baroni c’è grande rispetto per l’avversario, oltre alla consapevolezza di dover dare tutto sul campo per poter portare a casa tre punti preziosissimi. Ecco quali saranno gli ingredienti della vittoria: Voglia e la determinazione. Serve solo la testa leggera, lo spirito combattivo e la voglia di migliorare sempre, è anche questo è il bello della competizione“.

Baroni: “Ecco come giocherà l’Ascoli”

Il tecnico della Reggina si aspetta che i bianconeri cerchino di riproporre lo stesso tipo di partita messo in campo con l’Empoli. Per questo motivo, individua nell’attenzione e nella capacità di gestione del ritmo di gioco due punti critici. Sottolinea inoltre la capacità balistica di alcuni giocatori dell’Ascoli, facendo un chiaro riferimento a Sabiri.


Leggi anche:

Baroni è soddisfatto dei valori che potrà portare in campo: “Folorunsho è entrato bene a Cremona, doveva solo ricentrarsi sul suo percorso. Rivas è cresciuto, sta bene, lui ha una gamba importante, attacca la porta con convinzione: cerco di semplificare la strada dei calciatori, ognuno deve poter essere un punto di forza della squadra“.