Sampdoria-Spezia si gioca anche sul mercato: tanti obiettivi sui due fronti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:59
0

Domani sera Sampdoria e Spezia si affrontano a Marassi, possibile che in tribuna si parli anche di mercato, tanti obiettivi da una parte e dall’altra.

Sampdoria Spezia
Ekdal e Nzola combattono in Spezia-Sampdoria (Credits: Getty Images)

Novanta minuti in campo fondamentali soprattutto per la Spezia, ma la sfida contro la Sampdoria potrebbe avere risvolti anche in sede di mercato. Al Ferraris i ragazzi di Italiano devono fare punti per cercare di allontanare ancora il terzultimo posto al momento lontano tre punti. Per i blucerchiati la serata non avrà importanza a livello di classifica anche se, va detto, che Ranieri vuole i tre punti per avvicinare l’obiettivo dei 52 punti e per dare un segnale dopo la sconfitta 5-1 di San Siro contro l’Inter.

Sampdoria-Spezia, è sfida anche di mercato

Il verdetto del campo potrebbe però non essere l’unico. Le due squadre potrebbero discutere anche di mercato. La Samp per esempio potrebbe tornare su Salva Ferrer, terzino mancino che già in estate è stato vicino ai blucerchiati. Piace perché è giovane, ha 23 anni, e perché potrebbe essere il giusto sostituto di Augello, acquistato dai genovesi proprio dallo Spezia. Ferrer è una pista anche perché con Italiano trova poco spazio, tre le panchine di fila nell’ultimo periodo, con Bastoni che ha preso i gradi da titolare anche a causa di una stagione difficile con tanti infortuni per lo spagnolo.

LEGGI ANCHE: Sampdoria, Damsgaard uomo mercato: ecco i cinque club che lo vogliono

In ballo c’è poi la questione del riscatto di Chabot. Il giovane tedesco ha giocato un campionato tra alti e bassi, ma il suo futuro sarà blucerchiato, tornerà alla base poi sarà la Samp a decidere se puntare su di lui o girarlo di nuovo in prestito.

Italiano e Osti nomi caldi

E’ tempo di mercato quindi e non solo in campo. Ferrero ancora non riesce a trovare l’accordo con Ranieri per il rinnovo. In questi giorni si continua a trattare, ma il tempo inizia a stringere. Così potrebbe tornare di moda Italiano per la panchina del club di Corte Lambruschini. Il probelma, in questo caso, è che Sassuolo e Verona sarebbero già avanti nella corsa al tecnico e poi c’è quel milione di euro da pagare per liberare il tecnico, ostacolo importante per Ferrero che nel frattempo continua a corteggiare Stankovic.

LEGGI ANCHE: Sampdoria, nubi sempre più dense sul futuro di Keita

Sul lato spezzino invece i fari puntati su Carlo Osti. Il dirigente non ha ancora rinnovato con la Samp anche se l’accordo è vicino. Se dovesse saltare lo Spezia sarebbe pronto a tornare alla carica per sostituire Meluso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here