Fiorentina, Iachini dopo la sconfitta: “Eravamo stanchi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:36
0

La Fiorentina di Iachini perde in casa contro il Napoli. Decisivi il gol di Insigne e l’autorete di Venuti nel secondo tempo.

Iachini Fiorentina
Giuseppe Iachini, allenatore della Fiorentina, durante la gara di oggi [credit: Getty Images]
La Fiorentina perde l’ultima gara casalinga contro il Napoli. La squadra di Iachini ha retto bene nel primo tempo senza concedere troppe occasioni da gol, ma nei secondi 45 minuti la qualità dei giocatori azzurri ha fatto la differenza. Il match è stato sbloccato da Insigne, bravo a sfruttare la respinta di Terracciano dopo il rigore sbagliato. Raddoppio causato dall’autogol di Venuti, che ha deviato in porta un mancino di Zielinski che non avrebbe centrato la porta.

Al termine dei 90 minuti, Giuseppe Iachini ha commentato la gara ai microfoni di DAZN: di seguito le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE -> Fiorentina-Napoli 0-2, blitz azzurro: cronaca, tabellino e highlights

Il commento di Iachini dopo Fiorentina-Napoli

“Volevamo fare una buona partita”

Iachini ha commentato la prestazione dei suoi giocatori. All’allenatore viola è piaciuto l’atteggiamento della squadra: “Volevamo fare una buona partita per dare continuità ai nostri risultati. Sul piano della compattezza la squadra ha fatto bene, concedendo pochissimo. Però nelle uscite abbiamo sbagliato qualche passaggio di troppo non permettendoci di essere più pericolosi”.

“La partita è stata messa sui binari del Napoli”

L’allenatore viola è tornato sull’episodio del calcio di rigore. Secondo lui la trattenuta è evidente, ma la caduta di Rrahmani è stata accentuata: “La maglia si muove, ma è stato accentuato un po’ il tuffo. Comunque sono decisioni arbitrali: a noi dispiace perché la partita è stata messa sui binari del Napoli”.

“Non abbiamo concesso nulla”

Iachini ha analizzato la prestazione offensiva dei suoi calciatori e ha sottolineato il buon atteggiamento difensivo: “Avevamo preparato la partita per essere più incisivi nelle uscite, come fatto con Juventus e Lazio. Però forse per mancanza di energia e per qualche errore non ci siamo riusciti. Per il resto non abbiamo concesso nulla”.

“Abbiamo lavorato bene”

Iachini ha parlato del saluto che la squadra gli ha rivolto ieri pomeriggio non nascondendo la commozione: “I dirigenti e tutti quanti dello staff e la squadra mi ha regalato una maglia con scritto “Grazie Beppe” applaudendomi. Questo spiega quanto timore ci fosse nel finire la stagione, invece siamo riusciti a tre partite dalla fine a tirarci fuori. Vuol dire che abbiamo lavorato bene. Sono gesti che non potrò dimenticare”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here