Atalanta, Gasperini delega a Percassi la decisione sul futuro di Papu Gomez

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:35

L’allenatore dell’Atalanta sfugge alle domande sul futuro di Papu Gomez in squadra. Gasperini, però, non nasconde le divergenze con il calciatore dovute alle sue scelte tecniche.

Atalanta, Papu Gomez in trasferta con il Parma, 28 Luglio 2020 (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)
Atalanta, Papu Gomez in trasferta con il Parma, 28 Luglio 2020 (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il litigio fra Gian Piero Gasperini e Papu Gomez è stato ormai confermato da tutte le parti: il capitano dell’Atalanta ha contestato le istruzioni del suo allenatore durante la partita con il Midjylland e per questo sarebbe stato sostituito. Nella trasferta con l’Udinese non è stato convocato per motivi disciplinari. Rimane ancora da capire la gravità dello scontro: non è chiaro se è diventato anche fisico, e neppure l’entità, gli eventuali strascichi. Dopo la vittoria in Champions League contro l’Ajax, per esempio, in molti hanno notato che Papu Gomez ha abbracciato tutti tranne Gasperini.

Dopo la qualificazione in Champions League, l’amministratore delegato Luca Percassi era intervenuto per fare chiarezza e rassicurare i tifosi. Sembrerebbe che la volontà della dirigenza sia quella di cercare di tenere sia l’allenatore che il capitano. Gasperini e Papu Gomez, infatti, si sono fatti grandi a vicenda in questa Atalanta. Al termine della partita con la Fiorentina, l’allenatore è stato di nuovo interrogato dai giornalisti sul futuro suo e del calciatore. Ci sono infatti diverse fonti, come il giornalista Sky Gianluca Di Marzio, che danno per certa la partenza di Gomez nella finestra di calciomercato invernale.


Leggi anche:


Gasperini avrebbe raccontato che quest’anno effettivamente si sarebbero create delle tensioni nel momento in cui ha deciso di tenere in panchina o sostituire dei calciatori. Il tecnico, però, ha ribadito la buona fede delle sue scelte tattiche. Riguardo Papu Gomez ha spiegato: “Da quando sono a Bergamo avrò fatto circa 200 panchine, e lui con me avrà fatto 195 partite. È un giocatore importantissimo. Quest’anno non potevo riproporre il ruolo da tuttocampista del Papu. Questo perchè sia perchè gli avversari ci affrontano diversamente, sia perchè la condizione fisica del giocatore non è sempre la stessa“.

Riguardo a quello che succederà in futuro all’Atalanta, Gasperini si è difeso: “Non so come si supererà il tutto. Papu Gomez rimane un grandissimo giocatore“. Poi commenta anche la posizione di Ilicic, che si è sfilato dalla vicenda raccontando che lui non era presente al momento del litigio: “Mi dispiace per Ilicic, effettivamente lui non c’entra niente“.