Udinese-Sassuolo 2-0: sblocca Llorente, chiude Pereyra. Tabellino, classifica e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:02
0

Udinese e Sassuolo si sono sfidate in occasione della 26a giornata di Serie A. Ad avere la meglio sono stati i friulani grazie alle reti realizzate da Llorente e Pereyra.

udinese fiorentina
L’esultanza di Fernando Llorente per il gol messo a segno contro la Fiorentina (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Udinese-Sassuolo | La cronaca

La gara è regolarmente iniziata alle 18.00. Il Sassuolo parte subito offensivo e non lascia uscire gli avversari dalla propria area di rigore, senza però trovare il modo per rendersi realmente pericoloso. Soltanto a un quarto d’ora dal fischio di inizio Kyriakopoulos riesce ad impensierire i padroni di casa con un tocco ravvicinato col mancino. Il pallone sul primo palo viene allontanato da Musso. Dopo il 25′ si sblocca l’Udinese. I friulani vanno due volte vicinissimi al vantaggio, prima con Stryger Larsen e successivamente con Llorente. Il gol dell’1-0 arriva però soltanto a pochi minuti dall’intervallo. A firmarlo è proprio lo spagnolo, che coi tempi giusti taglia l’area di rigore su un cross di Molina.

La squadra di Roberto De Zerbi cerca di tornare in partita nella ripresa. L’allenatore mette dentro Djuricic e Caputo per rendere più pericolosi i suoi. Il tentativo dei neroverdi tuttavia non riesce. Pochissime occasioni nel secondo tempo con l’Udinese che gestisce bene il vantaggio, senza permettere agli ospiti di affacciarsi in avanti. Ad arrivare nel fronte avversario, all’83’, è invece De Paul, che va al tiro. Grande confusione nell’area di rigore del Sassuolo con Locatelli che blocca il pallone da terra con le mani. Il direttore di gara fischia il penalty. I padroni di casa sono pronti a tirare dagli undici metri, ma il VAR annulla tutto. C’era una posizione di fuorigioco di Molina. Il risultato si sblocca nuovamente soltanto nei minuti di recupero. A chiudere il match della Dacia Arena è Pereyra. Risultato finale 2-0.

Il tabellino

MARCATORI: 42′ Llorente, 93′ Pereyra (U)

UDINESE (3-5-1-1): Musso; Bonifazi (86′ Becao), De Maio, Nuytinck; Molina, De Paul, Arslan (73′ Makengo)WalaceStryger LarsenPereyraLlorente (86′ Nestorovski)A disposizioneScuffetGaspariniSamirOkakaDeulofeuBraafMicin, Forestieri, ZeegelaarAll. Gotti

SASSUOLO (3-1-5-1): Consigli; Ayhan, Marlon, Ferrari, Locatelli; Toljan, Berardi, Maxime Lopez, Traore (46′ Djuricic), Kyriakopoulos; Raspadori (46′ Caputo). A disposizionePegolo, Turati, MagnanelliRogerio, PelusoObiangMuldurHaraslinOddeiDefrelAll. De Zerbi

ARBITRO: Lorenzo Maggioni della sezione di Lecco

AMMONITI: De Paul (U); Locatelli (S)

La classifica

L’Udinese conquista tre punti fondamentali per allontanarsi ulteriormente dalla zona retrocessione e si piazza al decimo posto a quota 31. Il Sassuolo, invece, resta una posizione sopra con 36 punti. La zona Europa League appare ormai irraggiungibile.

Gli highlights

Le immagini salienti del match andato in scena quest’oggi alla Dacia Arena di Udine.

Le formazioni ufficiali

Udinese (3-5-1-1): Musso; Bonifazi, De Maio, Nuytinck; Molina, De Paul, Arslan, Walace, Stryger Larsen; Pereyra; Llorente. A disposizione: Scuffet, Gasparini, Samir, Makengo, Okaka, Deulofeu, Braaf, Micin, Nestorovski, Forestieri, Becao, Zeegelaar. All. Gotti

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Kyriakopoulos; Ayhan, Locatelli; Berardi, Lopez, Traore; Raspadori. A disposizione: Pegolo, Turati, Magnanelli, Rogerio, Caputo, Djuricic, Peluso, Obiang, Muldur, Haraslin, Oddei, Defrel. All. De Zerbi

Arbitro: MAGGIONI
Assistenti: PAGANESSI – GROSSI
IV uomo: PASQUA
VAR: MANGANIELLO
AVAR: GALETTO

Udinese-Sassuolo | La presentazione del match

Le squadre tornano subito in campo dopo il turno infrasettimanale. La ventiseiesima giornata del campionato di Serie A mette di fronte Udinese Sassuolo. Uno scontro diretto a metà classifica, dato anche il momento positivo che le due squadre stanno vivendo. I friulani, infatti, sono reduci dal pari contro il Milan. Fino ai minuti di recupero hanno anche sfiorato la vittoria, poi il calcio di rigore concesso ai rossoneri. Una beffa che ancora brucia. È per questa ragione che cercheranno il riscatto in un’altra sfida ostica. I neroverdi, da parte loro, nell’ultimo impegno hanno ottenuto un pari contro il Napoli in rimonta, sebbene nel corso della gara abbiano avuto più volte l’occasione di agguantare il vantaggio che avrebbe potuto condurli alla vittoria. Le due compagini daranno dunque il massimo allo Stadio Adriatico.

Le probabili formazioni

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao, Bonifazi, Nuytinck; Molina, De Paul, Arslan, Pereyra, Zeegelaar; Llorente, Nestorovski. ALL.: Gotti.
A disposizione: Scuffet, Gasparini, Samir, Ouwejan, De Maio, Larsen, Makengo, Walace, Micin, Forestieri, Braaf, Okaka, Deulofeu, Forestieri.

Leggi anche -> Udinese, Gotti: “Noi mentalmente forti, attenti al Sassuolo. Becao c’è”

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Marlon, Ferrari, Kyriakopoulos; Locatelli, Obiang; Oddei, Traore, Djuricic; Caputo. ALL.: De Zerbi.
A disposizione: Pegolo, Ayhan, Peluso, Muldur, Rogerio, Magnanelli, Lopez, Raspadori, Haraslin, Berardi, Defrel.

Leggi anche -> Sassuolo, De Zerbi: “A Udine non correrò rischi, turnover possibile”

Precedenti e curiosità

Udinese Sassuolo si sono incontrate altre 15 volte nella loro storia: tutte in Serie A. I precedenti sono sostanzialmente quasi in perfetto equilibrio: 5 vittorie dei friulani, 4 dei neroverdi e 6 pareggi. Se si guardano soltanto le sfide giocate allo Stadio Adriatico, tuttavia, ad avere la meglio sono gli emiliani, che hanno collezionato 3 vittorie a fronte di 2 sconfitte e 2 pareggi. La gara di andata, invece, è terminata con un pari a reti bianche.

Tra le fila dei bianconeri occhi puntati sul regista Rodrigo de Paul, che ha fatto assist in tre degli ultimi quattro gol messi a segno dall’Udinese. Essi hanno portato a cinque punti a bottino. Negli ospiti, invece, attenti a Francesco Caputo, che ha realizzato l’ultimo gol del Sassuolo in ciascuna delle ultime quattro partite in cui è riuscito a segnare. La gara si preannuncia ricca di gol, ma soltanto nel finale. Otto dei quindici scontri diretti tra le due squadre infatti sono terminati con meno di 1,5 reti segnate. Un quarto delle reti dei friulani in Serie A sono arrivati oltre l’80’.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here