Villarreal, Emery presenta la sfida alla Dinamo Kiev

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:41
0

Unay Emery, allenatore del Villarreal, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia degli ottavi di Europa League. Domani gli spagnoli giocheranno sul campo della Dinamo Kiev. Scopri le parole del tecnico.

Il tecnico degli spagnoli (Photo by Alex Caparros_Getty Images)

Viglia di Europa League in casa Villarreal. Gli spagnoli domani giocheranno l’andata degli ottavi di finale sul campo della Dinamo Kiev. Impegno proibitivo ma non impossibile per gli uomini di Unay Emery che cercano continuità nella competizione, dopo aver eliminato agevolmente il Salisburgo. Alla viglia della trasferta il tecnico è intervenuto in conferenza stampa. Scopri le sue parole.

LEGGI ANCHE-> Ambrosini gioca Manchester Utd-Milan: “Diavolo non inferiore, nel 2007…”

LEGGI ANCHE-> Crollo Juve, Agnelli nel mirino, le pesanti accuse della stampa inglese

Emery in conferenza

Si parte dalla presentazione dell’avversario: “Affrontiamo una squadra forte che è prima nel loro campionato, con quello che significa. Una squadra molto giovane e un grande allenatore come Lucescu. Giocano per avere molto possesso palla, escono da dietro e hanno qualità. Partita molto difficile, un rivale storicamente abituato a gareggiare nelle grandi competizioni, e un tecnico con molta esperienza e di alto livello.”

Sul tecnico della Dinamo: “Ho conosciuto Lucescu, ho molto rispetto per tutta la sua carriera e per tutto quello che ha realizzato. L’ho affrontato con il Siviglia e lui con lo Shakhtar, e mi ricorda molto questa Dinamo. Hanno giocatori di qualità, giovani e internazionali, quindi come ho detto, ci aspetta uno scontro molto duro ”

Negli ucraini dovrebbe restare fuori Tsigankov: “E’ uno dei migliori giocatori, ma sono una buona squadra con uno stile molto marcato, è vero che possono avere delle assenze, ma hanno un’idea chiara e molto buona di calcio. Improntata nel bel gioco, sarà difficile giocare contro chiunque sarà in campo “.

Ci sarà il pubblico sugli spalti… “Avere un pubblico avvantaggia il calcio, può dare loro un po ‘di vantaggio, ma è un bene per il calcio che ci sia di nuovo un pubblico nei campi. È un piccolo vantaggio per loro, ma siamo felici che la gente stia tornando nei campi.”

In chiusura uno sguardo alla situazione attuale della stagione: “Non possiamo sfuggire alla realtà del campionato che ci fa capire il motivo di questa brutta serie di sconfitte, l’abbiamo analizzata e abbiamo parlato di cosa dovremmo migliorare, ne siamo consapevoli. Dobbiamo parlare della personalità di questa squadra. Abbiamo fatto cose buone e da lì lavoriamo per riconquistare quel livello. Siamo consapevoli di questa partita, concentrata sul recupero del livello che questa squadra ha dimostrato e sono sicuro che lo farà. Abbiamo una buona opportunità con questi ottavi.”

LEGGI ANCHE-> Manchester United, finita l’era De Gea: adesso si pensa ad un portiere italiano

LEGGI ANCHE-> Liga, 26a giornata: il Barça vola al secondo posto. Risultati e classifica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here