Benevento, Pippo Inzaghi commenta la sconfitta contro la Lazio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:29
0

Le parole di Pippo Inzaghi dopo la sconfitta del Benevento sul campo della Lazio per 5-3, dopo una gara pirotecnica. Ecco il commento del tecnico dei sanniti.

Filippo Inzaghi, allenatore del Benevento. Getty Images
Filippo Inzaghi, allenatore del Benevento. Getty Images

Una prestazione tenace del Benevento, che non ha mai mollato ed è riuscito a riaprire più di una volta una partita vissuta sulle montagne russe. Termina 5-3 per la Lazio allo stadio Olimpico, dopo un match spettacolare, doppio autogol per i sanniti, che non hanno mai tirato i remi in barca, puniti poi dal gol d’Immobile che ha arrotondato le marcature per i padroni di casa. Attenzione ora alla classifica, col Cagliari che preme nella lotta salvezza, sono solo 5 i punti di vantaggio per la banda di Pippo Inzaghi. A fine gara il tecnico dei campani è intervenuto ai microfoni Sky. Scopri le sue dichiarazioni.

LEGGI ANCHE-> Lazio-Benevento 5-3, spettacolo all’Olimpico: sintesi, tabellino e highlights

LEGGI ANCHE-> Atalanta, Gasperini: “Elogio all’1-0 sulla Juventus, e su Buffon da noi…”

LEGGI ANCHE-> Spezia, Italiano: “Atteggiamento negativo, ma niente drammi. Testa all’Inter”

Il commento di Pippo Inzaghi

Contento della prestazione? “Quando vieni in casa della Lazio e fai sedici tiri a dodici, sapevo che saremmo rimasti ad aspettarli le avremmo prese. Avremmo meritato anche il pareggio, se giochiamo così ci salviamo sicuro. Questa squadra non è mai stata negli ultimi tre posti e vederli giocare con questo piglio deve darci grande slancio per le partite di mercoledì e domenica che saranno un crocevia importante”.

Un Benevento inizia timido e poi finisce spavaldo. “Abbiamo preso un gol in disimpegno che non dovevamo prendere, il rigore ci poteva tagliare le gambe. Quando giochi contro questi giocatori qualcosa devi concedere ma la squadra mi dava l’impressione che potevamo fargli male. Senza il gol annullato potevamo anche pareggiarla, ci portiamo via questa grande prestazione. Abbiamo tutto nelle nostre mani, questa è la mentalità giusto”.

Ha sentito suo fratello? “No ancora no, è stato comunque strano giocare contro la Lazio. Mi è mancato e spero torni presto. Lui è bravissimo, c’è solo da imparare”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here