Lazio-Benevento 5-3, spettacolo all’Olimpico: sintesi, tabellino e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:56
0

31esima giornata di Serie A allo stadio Olimpico. La Lazio ospita il Benevento in una partita ricca di temi, biancocelesti a caccia del quarto posto, ospiti in cerca di punti salvezza. Gara pirotecnica che consegna altri 3 punti fondamentali ai biancocelesti.

Lazio Benevento
La gara d’andata al Vigorito ( Photo by Massimiliano Bruno via GettyImages)

Sulla via del tramonto della stagione 2020/2021, la Lazio torna all’Olimpico contro il Benevento per conquistare tre punti importanti per un posto nella prossima Champions League.  Di fronte i sanniti, a caccia di punti per la matematica salvezza. Non ci sarà Simone Inzaghi, ancora in attesa del tampone negativo, sulla panchina laziale siederà ancora Massimiliano Farris, dopo la vittoria al fotofinish conquistata al Bentegodi. Ospiti che vogliono ritrovare punti dopo la sconfitta di misura contro il Sassuolo. Fischio d’inizio alle ore 15, agli ordini del signor Ghersini.

Formazioni ufficiali

LAZIO (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto, Fares; Correa, Immobile.

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Letizia, Glik, Barba; Ionita, Schiattarella, Improta; Insigne, Sau; Gaich.

LEGGI ANCHE-> Lazio, sirene tedesche per Igli Tare

Tabellino | Lazio-Benevento 4-3

LAZIO: Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva (57°Parolo), Luis Alberto (70°Akpro) (88°Hoedt), Fares (57°Lulic); Correa (70°Muriqi), Immobile.

BENEVENTO:Montipò; Depaoli, Letizia (57°Caldirola), Glik, Barba; Ionita (78° I. Falque), Schiattarella (57°Viola), Improta; Insigne, Sau (46°Dabo); Gaich (57°Lapadula).

Marcatori: 10°Depaoli (aut.), 21°Immobile, 36° Correa (rig.), 44°Sau, 48° Montipò (aut.), 63°Viola (rig.), 85° Glik

Ammonizioni: 35° Montipò, 50° Schiattarella, 53°Glik, 70°Akpro, 93°Parolo

Note: Al 55° minuto Immobile fallisce un calcio di rigore

LEGGI ANCHE-> Lazio, Farris: “Vincere per la Champions”

LEGGI ANCHE-> Benevento, Pippo Inzaghi: “Voglio una grande partita”

Sintesi

Puntuale il fischio d’inizio di Ghersini, è iniziata Lazio-Benevento. Partono subito forte i padroni di casa con Immobile, contenuto a fatica da Glik. Bomber campano attivissimo nei primi minuti, al 5° coglie il palo a Montipò battuto, biancocelesti a un passo dal vantaggio. Proprio Immobile trova la rete dopo un guizzo in area di rigore, decisiva la deviazione di Depaoli che spinge il pallone in rete. Ancora bravissimo il bomber biancoceleste a liberarsi in area e freddare Montipò al 21° minuto, 2-0 per i biancocelesti. Alla mezz’ora è totale il dominio biancoceleste, padroni di casa a caccia del tris. Al 36° minuto è bravo Correa a conquistare e realizzare il rigore della sicurezza, è 3-0 per la Lazio. Lampo nel buio di Marco Sau, che disegna una traiettoria deliziosa dal limite dell’area che va a trovare l’angolino alle spalle di Reina. La prima frazione si chiude sul 3-1 per i padroni di casa.

Ripresa con la ripartenza devastante dei biancocelesti, al 48° minuto Correa trova la reta dopo l’errore di Montipò, che sigla la seconda autorete per i campani, 4-1 e distanze ristabilite. Immobile poi sbaglia un calcio di rigore, al 55° Montipò con un grande intervento neutralizza la sua conclusione dagli 11 metri. Calcio di rigore poi assegnato agli ospiti, al 63° minuto Viola accorcia le distanze. Ospiti che troverebbero anche la terza rete con Lapadula, ma interviene la var, sanzionato un fallo in attacco dei campani. Biancocelesti che provano a gestire il doppio vantaggio negli ultimi minuti. Incredibile partita, la riapre all’85° Glik dopo un perentorio colpo di testa. Farris si copre, inserendo Hoedt per Akpa-Akpro che era a sua volta subentrato. Forcing finale dei campani a caccia del pareggio, ma ci pensa ancora immobile a siglare il quinto gol per i suoi, finisce 5-3 all’Olimpico!

Probabili formazioni

Lazio: Farris perde Caicedo per squalifica ma ritrova Lazzari e Correa, che con Immobile giocherà in attacco contro il Benevento. L’esterno italiano agirà a destra, con Marusic a sinistra e i tre titolarissimi in mezzo: Milinkovic, Leiva e Luis Alberto. Dietro dovrebbe tornare Patric dal 1′ accanto ad Acerbi e Radu, con Reina tra i pali. L’altra opzione è l’arretramento di Marusic come stopper di destra al posto di Patric e l’inserimento di Fares come quinto a sinistra. Out l’unico indisponibile Luiz Felipe.

LAZIO (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto, Fares; Correa, Immobile.

LEGGI ANCHE-> Sassuolo, sorpresa De Zerbi: “L’anno prossimo? Non so cosa farò”

Benevento:  Sarà probabilmente 4-3-2-1, con Montipò in porta e il rientro di Caldirola al fianco di Glik. A completare il quartetto difensivo saranno Depaoli e Barba. In mediana non si prescinde da Hetemaj, Schiattarella e Ionita, alle spalle di Gaich, che è favorito su Lapadula, dovrebbero agire Improta ed Insigne, elogiato da Pippo Inzaghi nell’ultima conferenza stampa. Non è ancora pronto per giocare dall’inizio Iago Falque, ancora un po’ in ritardo di condizione Nicolas Viola che paga la lunga inattività.

BENEVENTO (4-3-2-1): Montipò; Depaoli, Caldirola, Glik, Barba; Ionita, Schiattarella, Hetemaj; Insigne, Caprari; Gaich.

LEGGI ANCHE-> Atalanta, Gasperini: “Ronaldo out? Problema della Juventus, Gosens sapeva”

Precedenti e curiosità

Sono solo quattro i precedenti tra Lazio e Benevento, tre in Serie A ed uno in Coppa Italia. Il bilancio è nettamente a favore dei biancocelesti che hanno portato a casa tre vittorie ed un pareggio. I romani hanno segnato 17 gol in quattro partite, subendone solamente 5. Sono cinque anche gli scontri tra Pippo e la Lazio, nei quali l’ex attaccante del Milan ha ottenuto una vittoria, un pareggio e tre sconfitte. Ciro Immobile è il miglior marcatore della sfida, con 4 reti messe a segno in tre match. L’ultima volta che si sono affrontate all’Olimpico la Lazio s’impose con un perentorio 6-2. La Lazio arriva alla gara dell’Olimpico reduce da quattro vittorie consecutive, ottenute tutte con un gol di scarto. I giallorossi, invece, vengono da un periodo piuttosto altalenante: una vittoria, un pareggio e due sconfitte nelle ultime quattro partite. Tra queste spicca la vittoria con la Juventus per 0-1 e la pessima sconfitta per 1-4 contro la Fiorentina.

La classifica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here