Manchester City-PSG 2-0, cronaca della partita: doppio Mahrez, Guardiola in finale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:25
0

Il ritorno delle semi-finali di Champions League fra Manchester City e PSG vede uno strabiliante Foden e la doppietta di Mahrez. I francesi, senza Mbappé, sono eliminati ed il City andrà in finale per la prima volta nella sua storia.

Da sinistra: Angel Di Maria e Idrissa Gana Gueye del PSG in marcatura sul capitano del Manchester City Kevin De Bruyne. Champions League, gara di andata delle semi-finali, 28 aprile 2021 (foto di Alex Grimm/Getty Images).
Da sinistra: Angel Di Maria e Idrissa Gana Gueye del PSG in marcatura sul capitano del Manchester City Kevin De Bruyne. Champions League, gara di andata delle semi-finali, 28 aprile 2021 (foto di Alex Grimm/Getty Images).

Manchester City-PSG 2-0 | Cronaca della partita

>Primo tempo 1-0: Icardi assente, diagonale Mahrez

Subito dopo l’inizio della partita, viene consultato il VAR per verificare un fallo di mano di Zinchenko. Si accerta però che il pallone è finito sulla spalla del giocatore e la gara procede piuttosto accesa. All’11, la meravigliosa sciabolata di Ederson per Zinchenko innesca l’azione dell’1-0. Dopo il rimpallo da tiro di De Bruyne, è Mahrez ad insaccare.

Il PSG sfiora più volte il pareggio, ma il campo ghiacciato a causa della grande probabilmente rende difficile la precisione nella conclusione. Le occasioni più clamorose sono di Marquinhos e Di Maria. Il primo stampa il palo sulla traversa, mentre il secondo, a porta vuota, tira fuori a lato.

Stessa sorte sfortunata hanno i tentativi di conclusione di De Bruyne ed Herrera, che non c’entrano lo specchio della porta. Sul finale il Manchester City prova l’assedio. È ancora Mahrez ad essere chiamato in causa da Fabinho, ma Navas abbassa la saracinesca. Il City, in questi primi 45′, è stato addirittura meglio della seconda parte della gara di andata.

Etihad Stadium, il campo viene pulito dalla grandine che ha rovinato il campo da gioco prima dell'inizio del primo tempo della semi-finale di Champions League Manchester City-PSG. 4 maggio 2021 (foto di Laurence Griffiths/Getty Images).
Etihad Stadium, il campo viene pulito dalla grandine che ha rovinato il campo da gioco prima dell’inizio del primo tempo della semi-finale di Champions League Manchester City-PSG. 4 maggio 2021 (foto di Laurence Griffiths/Getty Images).
>Secondo tempo 2-0: ci pensa Foden, espulsione Di Maria

La partita ricomincia con entrambe le squadre che cercano il pressing alto ed un Foden davvero strabiliante che lancia in porta De Bruyne, poi tenta la conclusione e finalmente, al 63′ con uno scatto mette sui piedi di Mahrez il cioccolatino che viene trasformato dalla breve distanza nella rete del 2-0.

Di Maria si propone con un buon assist a Neymar, ma dopo aver tirato un pestone a Fernandinho prende giustamente il rosso diretto. La gara diventa molto nervosa, soprattutto quando anche Verratti prende un’ammonizione per il suo ingresso su Foden. È ancora la punta ventenne a sverniciare la traversa con un incredibile diagonale al 77′.

Dopo aver vinto la gara di andata 1-2 e quella di ritorno 2-0, il Manchester City guadagna per la prima volta nella sua storia l’accesso alla finale di Champions League, dove incontrerà la squadra che uscirà vincente fra il Chelsea ed il Real Madrid nella semi-finale del 5 maggio.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Manchester City (@mancity)

Manchester City-PSG 2-0 | Formazioni ufficiali

Queste le formazioni ufficiali della partita di Champions League, che confermano l’assenza

MANCHESTER CITY-PSG 2-0:  11′ Mahrez (M), 63′ Mahrez (M).

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Stones, Dias, Zinchenko; Silva (82′ Sterling), Fernandinho, Gundogan; Mahrez, De Bruyne (82′ Jesus), Foden. All.: Guardiola.
A disposizione: Aguero, Aké, Carson, Cencelo, Laporte, Mendy, Rodri, Steffen, Torres.

PSG (4-2-3-1): Navas; Florenzi (75′ Dagba), Marquinhos, Kimpembe, Diallo (83′ Bakker); Herrera (62′ Draxler), Paredes (75′ Pereira); Di Maria, Verratti, Neymar; Icardi (62′ Kean). All.: Pochettino.
A disposizione: Kurzawa, Kehrer, Mbappé, Radriamamy, Rafinha, Sergio Rico, Sarabia.

ARBITRO: Bjorn Kuipers.

AMMONITI: 22′ Herrera (P), 71′ Verratti (P), 71′ Zinchenko (M), 74′ De Bruyne (M).

ESPULSO: 69′ Di Maria (P).

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Manchester City (@mancity)

Manchester City-PSG | Formazioni ufficiali

Queste le formazioni ufficiali della partita di Champions League, che confermano l’assenza di Mbappé dall’elenco dei titolari dei Parisians. Al suo posto ci sarà l’ex Inter Mauro Icardi, con la possibilità che la punta francese entri a partita in corso. Guardiola, invece, scambia alcuni giocatori, facendo pensare ad un interessante cambio tattico per la gara.

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Stones, Dias, Zinchenko; Silva, Fernandinho, Gundogan; Mahrez, De Bruyne, Foden. All.: Guardiola.
A disposizione: Aguero, Aké, Carson, Cencelo, Jesus, Laporte, Mendy, Rodri, Steffen, Sterling, Torres.

PSG (4-2-3-1): Navas; Florenzi, Marquinhos, Kimpembe, Diallo; Herrera, Paredes; Di Maria, Verratti, Neymar; Icardi. All.: Pochettino.
A disposizione: Bakker, Dagba, Draxler, Kurzawa, Kean, Kehrer, Mbappé, Pereira, Radriamamy, Rafinha, Sergio Rico, Sarabia.

Manchester City-PSG | Probabili formazioni

Entrambe le formazioni contano solo un infortunato. Nel City Eric Garcia non verrà neanche convocato perchè febbricitante, mentre nei Parisians rimane ancora in dubbio la presenza di Mbappé. A questo si aggiunge la squalifica di Gueye, che al 77′ della gara di andata ha preso un rosso diretto per il suo intervento su Gundogan.

Ecco le probabili formazioni della gara del 4 maggio:

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Walker, Dias, Stones, Zinchenko; Rodri, Gundogan, Silva; Mahrez, De Bruyne, Foden. All.: Guardiola.

PSG (4-2-3-1): Navas; Florenzi, Marquinhos, Kimpembe, Bakker; Paredes, Herrera; Di Maria, Verratti, Neymar; Mbappe. All.: Pochettino.

Manchester City-PSG | Precedenti e curiosità

Il risultato della gara di andata

Nella gara di andata, dopo un primo tempo con i francesi in vantaggio, ha visto la rimonta ed il sorpasso del club inglese. Questo risultato conferma le statistiche, che danno al 67% la vittoria del City ed al 33% la possibilità di pareggio. La vittoria dei Parisians è data allo 0%: nei precedenti 3 incontri fra le due squadre, infatti, il PSG non ha mai vinto.

Il giocatore brasiliano Neymar riassume benissimo i toni dell’impresa con un messaggio lasciato sui social media al termine della gara di andata del 28 aprile: “1% di possibilità di farcela, 99% di fede“. Tenendo presente il risultato dell’andata, il PSG dovrà puntare a vincere nell’Etihad Stadium con due reti di scarto dagli avversari per passare il turno.

Lo spettro della gara con il Tottenham

Nel 2019 il Manchester City di Guardiola perse clamorosamente ai quarti di finale di Champions League contro il Tottenham di Pochettino. Questa è una delle tante occasioni in cui si è sviluppata la rivalità fra i due allenatori, che però negano ogni paragone fra la gara del 4 maggio e quella fra Manchester City e Tottenham.

Le critiche a Neymar e Mbappé

Sia Neymar che Mbappé, al termine della semi-finale di andata del 28 aprile, si sono presi le maggiori critiche per la sconfitta della squadra di Parigi. Sono stati però difesi più volte, sia da Pochettino che da Guardiola. Hanno fatto letteratura a parte gli insulti dell’ex cantante degli Oasis, Liam Gallagher, che ha seguito la gara in diretta su Twitter.

La presenza in dubbio di Mbappé

Mbappé starebbe recuperando da un infortunio alla coscia che non l’ha fatto neanche convocare nella partita di Ligue 1 PSG-Lens, giocata il primo maggio. La situazione dell’attaccante francese è molto simile a quella che affrontò nel precedente campionato, quando a sorpresa entrò in campo negli ultimi minuti di gioco contro l’Atalanta.


Leggi anche le conferenze stampa pre-partita:

Le probabili tattiche di entrambe le squadre

Guardiola, sin dalla conferenza stampa al termine della gara di andata, aveva ammesso senza problemi che lasciar giocare in contropiede l’avversario avrebbe reso la gara ingestibile per il City. D’altra parte, i Parisians promettono di dare battaglia ad uno dei punti fermi del gioco dell’allenatore del club inglese, ovvero il possesso palla.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here