L’Olimpia Milano batte il Barcellona e guadagna il primato in classifica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:54

L’Olimpia Milano si regala una notte da sogno battendo 75-70 il Barcellona e portandosi in vetta alla classifica

Datome decisivo nel match contro il Barcellona (Credit Foto Olimpia Milano)
Datome decisivo nel match contro il Barcellona (Credit Foto Olimpia Milano)

L’Olimpia Milano travolge anche il Barcellona, 75-70, e si porta in testa alla classifica con il record di 7-1. Una serata perfetta per i ragazzi di Ettore Messina che comandano il match contro una delle squadre meglio attrezzate d’Europa, dall’inizio alla fine. Il coach analizzando la prestazione dei suoi e il cammino in coppa sottolinea che mancano ancora tante partite in casa, contro squadre che probabilmente vinceranno sui campi delle concorrenti, ma ora arrivano tante gare in trasferta. Questa vittoria, come quella con il CSKA all’inizio, quando i biancorossi arrivavano dalla sconfitta in Supercoppa, dà fiducia.

Leggi anche —> Eurolega: Olimpia Milano ai playoff dopo 7 anni

Cronaca della partita

Il match si apre con un primo quarto dominato da Milano, in grado di realizzare 28 punti e teminare con 7 punti di vantaggio sul Barcellona. I catalani che possono vantare una organizzazione difensiva di tutto rispetto e una coppia offensiva molto talentuosa composta da Mirotic e Calathes cercano di colmare il gap ma l’AX non è impreparata e chiude il secondo quarto 42-34, tra gli applausi del Forum. Si ritorna in campo ad alti livelli con l’Olimpia trainata da Datome e Mitoglu e con Gomez che fa impazzire i tifosi meneghini. Al termine del terzo quarto il tabellino segna 61-49 per i padroni di casa. Nel quarto periodo il Barça, con un clamoroso parziale di 14-0, trova il vantaggio. Messina allora decide di rimettere in campo Datome, dato che i suoi ragazzi si sono spenti, che rimette la partita sul binario giusto; il suo gioco da 4 e la tripla di Rodriguez nel finale regalano la vittoria, il primato in classifica e una notte magica ai 7500 dell’Assago Forum.

Leggi anche —> Playoff Eurolega: l’Olimpia Milano domani in campo per Gara 3

Le parole del coach Messina

A fine partita Ettore Messina analizza la prestazione della squadra. L’allenatore dice che è stata una grande vittoria, è stato bello giocare in un’atmosfera come questa con il pubblico che ha aiutato nei momenti difficili e spera davvero che nel corso della stagione continuino a farlo. La sua squadra ha faticato nel quarto periodo perché, dopo aver conquistato un buon vantaggio, ha smesso di muovere la palla, accontentandosi di tirare da lunga distanza, non una buona idea contro il Barcellona.

Ma abbiamo vinto e credo siano stati decisivi due fattori, il primo è che abbiamo concesso molto poco al Barcellona in termini di transizione: se lo fai correre il Barcellona può farti molto male. E il secondo è che negli ultimi quattro minuti e mezzo quando abbiamo perso il vantaggio, abbiamo mantenuto la calma e abbiamo ripreso a giocare come volevamo, siamo andati a cercare Nicolò Melli in post basso e da lì attorno a lui abbiamo costruito la tripla di Shields, quella di Datome e altre cose decisive. E’ stata una grande vittoria, perché non era facile in una gara in cui gli attacchi hanno sofferto ad attaccare due eccellenti difese”.