Cittadella SPAL 2-0 | Cronaca | Tabellino | Formazioni ufficiali | Precedenti e curiosità

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:04
0

Dopo la clamorosa sconfitta della Salernitana con il Brescia, la SPAL si impantana con il Cittadella e viene sconfitta 2-0, lasciandosi sfuggire la possibilità di diventare la capolista di Serie B.

Cittadella (foto © AS Cittadella)
Cittadella (foto © AS Cittadella)

Cittadella SPAL 2-0 | Cronaca della partita

Dopo il minuto di silenzio in ricordo di Paolo Rossi, i Granata entrano più affamati in partita. Fatta eccezione per il buono spunto di Valoti, gli Estensi subiscono l’arrembaggio degli avversari. Dopo diverse incursioni dello scatenato Frank Tsadjout, la prima vera occasione del Cittadella arriva dall’ingresso di Vita sul cross di Donnarumma. Il portiere della SPAL Demba Thiam interviene più volte con i guantoni per chiudere l’azione. In chiusura del primo tempo il Cittadella aumenta la pressione in area avversaria, ma il primo tempo finisce a reti bianche e vede il tecnico Marino visibilmente deluso dalla prestazione della SPAL.

Il secondo tempo ricomincia senza cambi e ripropone gli stessi equilibri. Un po’ di sfortuna per i Granata, che al 54′ trovano il palo sul tentativo di Branca. Thiam è costretto agli straordinari: dopo il tiro di Proia, pochi minuti dopo arriva anche il piattone di Pavan. Al 66′ finalmente il Cittadella riesce a trasformare il risultato: Branca batte la punizione, Valoti e Salamon si inseriscono per spegnere l’azione, ma Proia la butta dentro trafiggendo Thiam e portando il risultato sull’1-0.


Leggi anche:


La SPAL risponde immediatamente con tre sostituzioni: esce Castro per Strefezza, Paloschi per Floccari e Valoti per Missiroli. Pochi minuti dopo, esce anche Sala per Sebastiano Esposito. La reazione della SPAL in campo c’è, il Cittadella chiude gli spazi e cambia Proia con Iori, Vita con Rosafio. All’83’ arriva la prima vera occasione della partita per i biancoazzurri: Sebastiano Esposito controlla ed imposta il tiro rasoterra, Maniero respinge.

All’88’ il Cittadella affossa definitivamente la SPAL: sulla ripartenza di Rosafio, Iori apre per Gargiulo che imbuca con il sinistro all’incrocio dei pali. La partita finisce con un meritato 2-0 per il Cittadella: la SPAL fa i cambi e riaddrizza la rotta troppo tardi. Un’unica occasione per i biancoazzurri, firmata da Sebastiano Esposito, non riesce a depositarsi nella rete.

Cittadella SPAL 2-0 | Il tabellino

CITTADELLA-SPAL 2-0: 66′ Proia, 88′ Gargiulo.

CITTADELLA (4-3-1-2): Maniero; Ghiringhelli, Perticone, Frare, D.Donnarumma; Proia (83′ Iori), Pavan, Branca (75′ Gargiulo); Vita (83′ Rosafio); Tavernelli (75′ Cisse), Tsadjout. All. Venturato.

SPAL (3-4-1-2): Thiam; Sernicola, Salamon, Tomovic; D’Alessandro, Valoti (67′ Missiroli), Sa.Esposito, Sala (81′ Se.Esposito); Castro (67′ Strefezza); Di Francesco, Paloschi (67′ Floccari). All. Marino.

Ammoniti: 40′ Branca (C), 59′ Valoti (S), 87′ Rosafio (C).

Cittadella SPAL | Formazioni ufficiali

Per la partita con il Cittadella, il tecnico Marino schiera nuovamente il fortunato duo d’attacco Di Francesco-Paloschi, già visto nella precedente partita con il Pisa.
Di seguito l’undici titolare ed il modulo scelto da ciascuna squadra:

CITTADELLA (4-3-1-2): Maniero; Ghiringhelli, Perticone, Frare, D.Donnarumma; Proia, Pavan, Branca; Vita; Tavernelli, Tsadjout. All. Venturato.

SPAL (3-4-1-2): Thiam; Sernicola, Salamon, Tomovic; D’Alessandro, Valoti, Sa.Esposito, Sala; Castro; Di Francesco, Paloschi. All. Marino.

Per scoprire se la partita verrà trasmessa in diretta da Sky o DAZN, clicca qui.

Cittadella SPAL | Probabili formazioni

Il tecnico Marino in conferenza stampa non ha voluto rivelare nulla della formazione scelta per l’incontro con il Cittadella. Soprattutto in attacco, l’allenatore non ha nascosto che preferisce mantenere un’alta competitività. Inoltre, secondo Marino, il Cittadella non è un avversario da sottovalutare: seleziona molti giovani di talento dalle leghe inferiori, che quindi potrebbero essere sottovalutati dai giocatori perchè sconosciuti.

Di seguito quelle che potrebbero essere le formazioni della partita, al netto delle numerose assenze:

CITTADELLA (4-3-1-2): Maniero; Ghiringhelli, Perticone, Adorni, Benedetti; Proia, Pavan, Gargiulo; D’Urso; Ogunseye, Tsadjout. All. Venturato.

SPAL (3-4-1-2): Thiam; Sernicola, Salamon, Tomovic; D’Alessandro, Valoti, Esposito, Sala; Castro; Di Francesco, Paloschi. All. Marino.

Cittadella SPAL | Precedenti e curiosità

La vittoria 3-1 del Brescia sulla Salernitana reagala alla SPAL la ghiotta occasione di poter vincere sul Cittadella e regalarsi il primo posto in classifica della Serie B. Il tecnico Venturato aveva già avvertito i suoi in conferenza stampa che giocare alle 18:00 di sabato 12 dicembre avrebbe dato la possibilità di conoscere già tutti i risultati e poter fare anche delle speculazioni riguardo al risultato dell’incontro con la SPAL.


Leggi anche:


La SPAL, in gran forma, arriva all’incontro con 6 vittorie consecutive. Il Cittadella, invece, ha perso 3 delle ultime 5 partite. In particolare, la squadra di Ferrara arriva all’incontro con il Cittadella rinvigorito dall’ultima vittoria. Nella decima giornata di campionato, infatti, la SPAL ha surclassato il Pisa 4-0. La doppietta di Paloschi è stata determinante per chiudere in netto vantaggio il primo tempo, Tomovic e Di Francesco hanno allungato le distanze nella seconda frazione.

Nei precedenti 4 incontri fra il Cittadella e la SPAL, si sono registrate 3 vittorie per gli Estensi ed una sola per gli avverari. L’ultima partita fra le squadre è stata giocata in Coppa Italia il 28 novembre 2017. In quest’occasione il Cittadella ha vinto 0-2 grazie alle reti di Arrighini e Schenetti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here