Atalanta, Gasperini: “Vi spiego perchè le italiane faticano in Europa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:52
0

Il tecnico Gasperini ha speigato perchè le squadre italiane, e la sua Atalanta, stanno faticando a vincere nelle competizioni europee. Ecco la ricetta del tecnico nerazzurro per tornare ad arrivare primi in Champions ed Europa League.

Atalanta, l'allenatore Gian Piero Gasperini durante la partita di Serie A con il Torino del 6 febbraio 2021 (foto di Emilio Andreoli/Getty Images)
Atalanta, l’allenatore Gian Piero Gasperini durante la partita di Serie A con il Torino del 6 febbraio 2021 (foto di Emilio Andreoli/Getty Images)

Nella conferenza stampa di presentazione della partita Verona-Atalanta, il tecnico Gian Piero Gasperini è tornato a parlare anche dell’eliminazione dei nerazzurri dalla Champions League. L’allenatore è sicuro: “Noi ripartiamo, non ci sono dubbi. Già quando già siamo stati sorteggiati con il Real Madrid sapevamo di poter essere eliminati“.

Real Madrid e Atalanta, ecco il giudizio di Gasperini sulle due gare

Gasperini torna di nuovo sull’espulsione di Freuler ed altri piccoli episodi: “Per motivi diversi, abbiamo fatto due partite che non sono state giocate. Ci rimane il primo quarto d’ora della partita di andata, poi è stata una partita condizionata. Ci rimane anche il primo tempo della partita di ritorno“.

C’è però un grosso rammarico per Gasperini nella partita Real Madrid-Atalanta: “Avevamo un risultato negativo da ribaltare, però fino a quel momento anche noi stavamo creando i nostri momenti positivi. Poi c’è da dire che nella Champions League spesso sono gli episodi ad essere determinanti, noi non siamo stati bravi su quelli“.

Gasperini: “Adesso sappiamo dove dobbiamo lavorare”

Secondo Gasperini il gol di Vinicius del 3-1 ha seppellito la sua squadra: “È stato un po’ brutto il finale del secondo tempo, dove si è capito che era una partita chiusa. Quello è stato brutto. Il Real Madrid, da parte sua, ha giocato come una squadra, dall’inizio alla fine. Sono andati oltre le ottime individualità“.

Il tecnico nerazzurro sottolinea l’aspetto positivo: “Usciamo con queste senzazioni ed anche con questa nuova esperienza, che ci aiuterà a capire cosa noi dobbiamo migliorare. Poi non scherziamo, le dimensioni del Real sono planetarie. Anche i giocatori hanno capito che possiamo migliorarci“.

Il fallimento del calcio italiano in Europa secondo Gasperini

Il fallimento del calcio italiano e dell’Atalanta nelle competizioni europee è causato da tante piccole cose secondo Gasperini. Eccole: “Le risorse economiche hanno la loro importanza, è innegabile. Forse centra anche la mentalità e la qualità dei giocatori. Non dimentichiamoci che qualche anno fa i migliori giocatori erano tutti qui in Italia“.

Potrebbe dunque essere anche un problema di qualità e di capacità di selezionare i migliori. Gasperini continua nel suo ragionamento: “Ci sono tantissimi stranieri, ma nonostante ciò colgo il segnale positivo della nostra Nazionale, che sta recuperando terreno in ambito internazionale rispetto agli anni precedenti“.


Leggi anche:

Gasperini sottolinea anche un problema culturale tipico italiano: “Bisogna anche dire che in Italia, ogni tanto, piuttosto che cogliere dei fenomeni positivi si preferisca guardare all’estero, questo anche per quanto riguarda la scelta dei giocatori. In Serie A ci sono molti stranieri del resto“.

Secondo il tecnico della Dea, si cresce tutti insieme, piano piano, con dei miglioramenti che contagiano tutti i settori. Per giocare in Europa, inoltre, si possono anche non avere difficoltà tecnico o tattico, ma c’è anche l’aspetto atletico da non sottovalutare quando si incontrano squadre europee. Gasperini sottolinea: “Il dispendio energetico è enorme“.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Marten de Roon (@martenderoon15)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here