Vicenza-Pescara 1-0: sintesi, tabellino e classifica aggiornata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:52
0

Trentesima giornata di Serie B allo stadio “Menti”. La gara Vicenza-Pescara termina 1-0 per i padroni di casa, con la firma di Meggiorni. Abruzzesi sempre più nei guai nel fondo classifica. 

Sfida delicata al Menti di Vicenza (Photo by Giuseppe Bellini_Getty Images)

Torna la Serie B allo stadio “Menti. Dalle 14 in campo Vicenza e Pescara, per la trentesima giornata del campionato cadetto. Sfida delicata per entrambe le squadre. Padroni di casa che vogliono tornare alla vittoria, dopo il pareggio di Cosenza. Biancorossi a caccia di punti per raggiungere la zona tranquilla della classifica, attualmente in 14° posizione. Ben più drammatica la situazione degli abruzzesi, reduci dalla cocente sconfitta nello scontro diretto contro l’Ascoli. Ospiti che occupano la penultima posizione nella cadetteria, solo una vittoria potrebbe dar fiducia ai ragazzi di Grassadonia. Partono meglio i veneti, che nei primi 15′ hanno una doppia occasione con Lanzafame, prima sfortunato a colpire la traversa, poi sprecone con un tiro in area da comoda posizione. Alla mezz’ora Meggiorini sfiora l’eurogol con una rovesciata alta di un soffio. Da segnalare anche una clamorosa occasione sciupata da Rigoni, su calcio d’angolo per il Vicenza, Reti bianche alla fine del primo tempo. Meggiorini al rientro timbra il cartellino con un tap-in di testa, 1-0 all’ora di gioco. Tre punti d’oro per i veneti, sempre più drammatica la posizione in classifica degli abruzzesi.

Tabellino | Vicenza-Pescara 1-0

VICENZA: Grandi; Bruscagin, Valentini, Padella, Beruatto; Agazzi, Zonta (56°Nalini) , Rigoni (91°Pasini); Giacomelli (56°Vandeputte); Lanzafame (76°Pontisso), Meggiorini.

PESCARA: Fiorillo; Sorensen, Drudi, Guth(85°Omeonga); Bellanova (74°Galano), Dessena, Busellato (51°Maistro), Memushaj, Masciangelo (74°Nzita); Giannetti (85°Vokic), Ceter.

Marcatori: 59°Meggiorini

Ammonizioni: 63°Agazzi, 65°Sorensen, 75°Rigoni, 81°Nalini

Formazioni ufficiali

VICENZA (4-3-1-2): Grandi; Bruscagin, Valentini, Padella, Beruatto; Agazzi, Zonta, Rigoni; Giacomelli; Lanzafame, Meggiorini.

PESCARA (3-5-2):Fiorillo; Sorensen, Drudi, Guth; Bellanova, Dessena, Busellato, Memushaj, Masciangelo; Giannetti, Ceter.

 

LEGGI ANCHE-> Pescara, Grassadonia presenta la trasferta di Vicenza

LEGGI ANCHE->Vicenza, Di Carlo: “Voglio una squadra matura”

Probabili formazioni

Vicenza: Di Carlo, che dovrà rinunciare agli squalificati Cinelli e Cappelletti, pare orientato a confermare il modulo 4-3-3 con la difesa che, davanti a Grandi, vedrà Bruscagini a destra, Padella e uno tra Valentini e Pasini al centro, e Beruatto a sinistra. In mediana Rigoni giocherà davanti alla difesa, con Agazzi interno di sinistra e uno tra Zonta e Pontisso centrocampista di destra, ruolo in cui è stato provato anche Nalini. In avanti Jallow sembra favorito su Giacomelli per il ruolo di attaccante di sinistra, Meggiorini al centro con Lanzafame pronto a subentrare a gara in corso, e Vandeputte e Gori che si sono alternati a destra.

VICENZA (4-3-3): Grandi; Bruscagin, Pasini, Padella, Beruatto; Agazzi, Pontisso, Rigoni; Jallow, Gori, Meggiorini.

Pescara: Compagine abruzzese che va a caccia del riscatto dopo il ko con l’Ascoli. Grassadonia torna al 3-5-2, in difesa rientra Drudi, in attacco Odgaard è acciaccato, al suo posto dovrebbe giocare Giannetti. Sono ancora diverse le assenze: agli indisponibili Bocchetti, Tabanelli e Riccardi, si aggiunge lo squalificato Scognamiglio.

PESCARA (3-5-2):Fiorillo; Sorensen, Drudi, Guth; Bellanova, Dessena, Busellato, Maistro , Masciangelo; Giannetti, Ceter.

Precedenti e curiosità

A Vicenza gli scontri ufficiali tra le due squadre sono ben 22: 9 vittorie biancorosse, l’ultima per 2-1 nella serie B 2014/15. 9 pareggi e 4 affermazioni degli abruzzesi, ben lontana l’ultima volta: 0-1 nella Serie B 2005/06. Il Pescara in questa stagione si è dimostrata la squadra che ha più subito ad inizio gara, 8 reti incassate nei primi 15′ di gioco. Gli abruzzesi sono l’unica formazione in serie cadetta a non aver mai trovato la rete con giocatori subentrati dalla panchina, solo titolari hanno siglato reti finora. Un solo precedente tra i due tecnici: risale alla Serie B 2017/18 quando Pro Vercelli e Novara impattarono 0-0. Tutta da scrivere la storia di questa sfida con la salvezza in ballo.

LEGGI ANCHE-> Entella, Vivarini: “Matematica non ci condanna, a Empoli per fare risultato”

Classifica

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here