Juventus, Pirlo: “Atalanta vincente per un episodio, lascio parlare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:45
0

A termine di Atalanta-Juventus, il tecnico Andrea Pirlo si trova a dover commentare una sconfitta che mette anche a rischio la qualificazione dei bianconeri alla Champions League. Ed alle voci riguardo al suo futuro risponde…

Juventus, l'allenatore Andrea Pirlo nell'Allianz Stadium di Torino prima dell'inizio della partita con l'Atalanta. Serie A, 16 dicembre 2020 (foto di Valerio Pennicino/Getty Images).
Juventus, l’allenatore Andrea Pirlo nell’Allianz Stadium di Torino prima dell’inizio della partita con l’Atalanta. Serie A, 16 dicembre 2020 (foto di Valerio Pennicino/Getty Images).

Il tecnico Andrea Pirlo ha commentato nella conferenza stampa post-partita di Atalanta-Juventus la sconfitta 1-0 arrivata all’87’ grazie a Malinovskyi. L’allenatore bianconero difende la buona prestazione dei suoi giocatori, anche se non manca di sottolineare qualche imprecisione di troppo.

Juventus, Pirlo: “Noi bravi, la sconfitta brucia”

Il tecnico sottolinea anche la buona gestione della gara: “Abbiamo fatto un’ottima gara contro una grande squadra come l’Atalanta, brucia soprattutto per quello. Abbiamo interpretato bene la gara, andare via con un risultato negativo ha inciso molto sul nostro umore, ma ora dobbiamo riprenderci perché ora abbiamo una gara importante“.

Secondo Pirlo, Morata sarebbe potuto essere più cinico mettendo a segno almeno una delle occasioni del primo tempo: “Abbiamo fatto bene, non abbiamo sfruttato le occasioni che ci sono capitate nel primo tempo. Ma lo sapevamo che sarebbe stata una gara intensa. Non ho niente da rimproverare ai miei giocatori“.

Pirlo: “L’Atalanta aveva i cambi, noi no”

Pirlo spiega che le risorse per la partita erano limitate, a differenza dell’avversario: Chiesa e McKennie sono dovuti uscire per infortunio, adesso li valuteremo. Ho messo dentro chi avevo a disposizione. Loro, senza dubbio, oggi avevano qualche scelta in più. La gara si è comunque risolta per un episodio“.

Sicuramente l’assenza di Ronaldo, infortunato alla coscia, ha pesato. Pirlo cerca di sminuire, esaltando il gioco della squadra: “Con i ‘se‘ e i ‘ma‘ non si va da nessuna parte. Cristiano era indisponibile, ma chi è andato in campo ha fatto quello che doveva fare. Sono soddisfatto della prestazione. Poi lui ha fatto 25 gol, ti può sempre dare qualcosa in più“.

Juventus, Pirlo e gli strascichi della sconfitta

Ci sono diverse lezioni che questa partita ha insegnato ai bianconeri. Pirlo, però, non si sbilancia in un pronostico riguardo la finale di Coppa Italia del 19 maggio in cui la Vecchia Signora incontrerà di nuovo la Dea:Si gioca sempre contro una squadra di altissimo livello, ora ci prepareremo per il 19 maggio con lo stesso spirito“.


Leggi anche:

Pirlo smentisce di sentire la pressione riguardo i risultati che tutti pretendono dalla Juventus: “Sono abituato sin da quando ero giocatore. Lascio parlare“. Nel Gewiss Stadium, oggi è brillata la stella di Cuadrado, presente quasi in ogni azione. Pirlo conferma “Ha fatto una grande partita, ha messo in difficoltà la loro difesa. Peccato per il risultato finale“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here