Atalanta, c’è il nome del portiere per il dopo Gollini e Sportiello

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:51
0

L’Atalanta sarebbe pronta a fare uno degli investimenti più importanti degli ultimi anni per assicurarsi il tanto invocato salto di qualità che Gasperini cerca da mesi, alternando Gollini e Sportiello come portiere. Ecco a chi è interessata la Dea.

Atalanta, da sinistra: il primo portiere Pierluigi Gollini ed il secondo, Marco Sportiello (foto sulla sinistra di Dean Mouhtaropoulos/Getty Images; foto sulla destra di Marco Luzzani/Getty Images).
Atalanta, da sinistra: il primo portiere Pierluigi Gollini ed il secondo, Marco Sportiello (foto sulla sinistra di Dean Mouhtaropoulos/Getty Images; foto sulla destra di Marco Luzzani/Getty Images).

Gasperini lo ha sottolineato nella conferenza stampa pre-partita di Atalanta-Bologna: il pareggio con la Roma è arrivato su rete di Cristante, perchè il portiere Gollini è partito tardi sul tiro. Non è la prima volta che l’allenatore nerazzurro sottolinea qualche piccola sbavatura da parte del portiere di turno.

Dopo Real Madrid-Atalanta, aveva giustificato la scelta di utilizzare Sportiello come titolare spiegando che Gollini, nelle ultime giornate, stava subendo troppi gol. Sempre Gasperini non ha mai nascosto che l’Atalanta stia cercando di fare il salto di qualità anche con l’estremo difensore.

Fiorentina, il portiere Bartlomiej Dragowski controlla il pallone durante la partita con il Genoa. Serie A, Stadio Luigi Ferraris, 4 aprile 2021 (foto di Getty Images).
Fiorentina, il portiere Bartlomiej Dragowski controlla il pallone durante la partita con il Genoa. Serie A, Stadio Luigi Ferraris, 4 aprile 2021 (foto di Getty Images).

Atalanta, pronta l’offerta per il muro Viola

Non sorprende vedere arrivare dal canale televisivo polacco Tvp Sport la conferma delle indiscrezioni su un particolare interessamento della Dea. I nerazzurri avrebbero posato gli occhi su Bartlomiej Dragowski, il mago dei tiri parati agli avversari senza concedere gol nel campionato di Serie A 2019/20.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by ACF Fiorentina (@acffiorentina)

L’Atalanta sarebbe pronta ad offrire ben 15 milioni di euro, una cifra molto alta secondo i budget della squadra bergamasca. La Fiorentina sarebbe consapevole delle aspirazioni del suo portiere, però pretenderebbe un compenso molto più alto per lasciar andare via il talento polacco, entrato in rosa nel 2016.


Leggi anche:

Dragowski ha il contratto in scadenza a giugno 2023, ma è corteggiato da numerose squadre europee. Fra queste, ci sono il Borussia Dortmund, il Bournemouth, la Roma ed anche il Milan, ormai orfano di Donnarumma. Oltre al polacco, l’Atalanta sta sondando la disponibilità di Vandevoordt, Cragno, Musso e Perin.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here