Cremonese-Pordenone 2-1: sintesi, tabellino e highlights

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:50
0

Torna la Serie B allo stadio “Zini”. Cremonese e Pordenone si sfidano nella 33esima giornata di campionato. Entrambe le squadre cercano punti per la matematica salvezza. Match scoppiettante, risolto con il gol dell’ex di Strizzolo.

Cremonese Pordenone
Sfida interessante allo stadio Zini di Cremona (Photo by Marco M. Mantovani_Getty Images)

La Cremonese torna a giocare allo stadio “Zini” dopo quasi un mese lontano dalle mura amiche,  la gara contro l’Empoli è stata rinviata e i grigiorossi sono reduci da tre trasferte consecutive, l’ultima con la vittoria importante a Cosenza, decisiva per la lotta salvezza. Padroni di casa che occupano la 13° posizione in classifica, a quota  39, una vittoria permetterebbe ai ragazzi di Fabio Pecchia di guardare verso la zona alta della classifica. Non sarà facile contro il Pordenone del neo-tecnico Domizzi, reduce dalla roboante vittoria d’esordio. I neroverdi vogliono mettere altri punti tra loro e la zona play out, attualmente proprio il Cosenza insegue i ramarri a -5. Sarà il signor Alberto Santoro della sezione di Messina l’arbitro dell’incontro.

Tabellino | Cremonese-Pordenone 2-1

CREMONESE: Carnesecchi; Fiordaliso, Bianchetti, Ravanelli (48°Terranova), Valeri (86°Zortea); Bartolomei, Castagnetti; Valzania (46°Baez), Gaetano, Buonaiuto (67°Nardi); Strizzolo (75°Ciofani).

PORDENONE: Perisan; Berra, Bassoli, Barison(85°Camporese), Falasco(84°Biondi); Misuraca, Calo (64°Mallamo), Magnino; Zammarini(74°Butic); Ciurria, Musiolik.

Marcatori: 5°Zammarini, 36°Valeri, 60°Strizzolo

Ammonizioni: 18°Magnino, 30°Valeri, 92°Bartolomei

Sintesi

Subito  padroni di casa pericolosi nel 1° minuto, con Gaetano che insacca ma viene fermato per una sospetta posizione di fuorigioco.  Inizio scoppiettante, il Pordenone passa in vantaggio al 5° minuto grazie a Zammarini, bravo a sfruttare il prezioso assist di Ciurria. Partita dai ritmi altissimi, grigio rossi che cercano il pareggio con insistenza, prima con Gaetano, bravo Perisan a neutralizzare la sua conclusione, poi a 10 minuti dall’intervallo è bravissimo Valeri a recuperare palla al limite e involarsi in bello stile verso la porta di Perisa, è 1-1 al 36° del primo tempo. E’ pareggio dopo i primi 45 minuti. Secondo tempo al via con un doppio cambio in casa Cremo, primi 15 minuti molto equilibrati nella ripresa. Gran gol di Strizzolo, ex di giornata, al minuto 60° con un gran colpo di testa. Domizzi prova anche la carta Butic, neroverdi completamente votati all’attacco nell’ultimo quarto d’ora. Nell’ultima azione di gara, Musiolik si divora il pareggio, è vittoria in rimonta per la Cremonese.

Formazioni ufficiali

CREMONESE(4-2-3-1): Carnesecchi; Fiordaliso, Bianchetti, Ravanelli, Valeri; Bartolomei, Castagnetti; Valzania, Gaetano, Buonaiuto; Strizzolo.

PORDENONE(4-3-1-2): Perisan; Berra, Bassoli, Barison, Falasco; Misuraca, Calo, Magnino; Zammarini; Ciurria, Musiolik.

 

 

LEGGI ANCHE-> Pordenone, Domizzi: “Voglio fiducia e continuità”

LEGGI ANCHE-> Cremonese, Pecchia: “Domani contano solo i tre punti”

Probabili formazioni

Cremonese:  La squadra di Pecchia può sorridere: 4 risultati utili nelle ultime cinque gare, di cui tre sono vittorie, compresa l’ultima contro il Cosenza. Prosegue l’inseguimento ai posti più alti, per adesso occupati da Pisa, Reggina, Vicenza e Brescia. Non potranno essere a disposizione a causa di affaticamenti muscolari: Celar, Colombo, Crescenzi e Deli.

CREMONESE(4-2-3-1): Carnesecchi; Zortea, Bianchetti, Terranova, Valeri; Bartolomei, Castagnetti; Valzania, Gaetano, Buonaiuto; Ciofani.

Pordenone:  Domizzi riparte dal 4-3-1-2 di Tesser, ma sembra ci sia nuova linfa per la rincorsa alla salvezza, come dimostrato a Pasquetta in casa con l’Entella. E per questo dovrebbero giocare gli stessi undici di lunedì: Perisan fra i pali, l’ex Bassoli al centro della difesa con Barison, Berra terzino destro e Falasco – a segno all’andata – a sinistra. Misuraca e Magnino mezzali, Giacomo Calò regista davanti alla linea difensiva. Zammarini pronto a supportare le punte Ciurria-Musiolik, con il polacco in ballottaggio col croato Butic. Fuori Morra e Finotto, infortunati da tempo.

PORDENONE(4-3-1-2): Perisan; Berra, Bassoli, Barison, Falasco; Misuraca, Calo, Magnino; Zammarini; Ciurria, Musiolik.

LEGGI ANCHE-> De Rossi ricoverato allo Spallanzani: ha la polmonite

Precedenti e curiosità

Nella loro storia Pordenone e Cremonese si sono incontrate 7 volte con un bilancio che vede i ramarri in vantaggio con 3 vittorie, un successo grigiorosso mentre sono 3 i pareggi. Sono tre, invece, le gare giocate allo Zini con un bilancio che vede i grigiorossi mai vittoriosi: due x e un KO i risultati. Il primo incontro si registra nella stagione 2014/15 nel campionato di Lega Pro, girone A. La gara si è conclusa con il risultato di 1-0 per la squadra friulana grazie alla prima rete stagionale di Denis Maccan. Al ritorno Cremonese  e  Pordenone non sono riusciti a sbloccare la partita che si conclude a reti inviolate.

La gara di andata si è conclusa con l’unica vittoria della Cremonese nel confronto. A Lignano Sabbiadoro i grigiorossi trionfano 2-1 nella 14° giornata della stagione in corso. Succede tutto nel secondo tempo: Celar apre la gara al 65’,  Falasco pareggia quattro minuti ma la Cremonese non molla e conquista la vittoria grazie alla rete di Ciofani al 75’. Padroni di casa in striscia positiva, Il buon momento ha fruttato 10 punti nelle ultime quattro partite, passa anche e soprattutto dalle parate di Marco Carnesecchi,  i grigiorossi non subiscono gol da 457 minuti, recuperi compresi.  Maurizio Domizzi è alla prima trasferta da allenatore del Pordenone, dopo l’esordio con vittoria roboante vorrà puntare alla serie positiva, per la gioia propria e delle statistiche. La Cremonese è prima in una speciale classifica: quella delle squadre che segnano più  gol nei primi 15° della partita. Grigiorossi primatisti con un totale di 9, segue il Lecce con 8, nessun altro più di 7.

LEGGI ANCHE-> Ternana, Lucarelli: “Sono pronto per la Serie A, se chiamasse il Napoli…”

La classifica

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here