Champions League, il sorteggio | Le insidie per Juventus, Atalanta e Lazio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:56
0

La Juventus ha vinto il suo girone e potrebbe avere avversarie meno dure. Per bergamaschi e biancocelesti la Champions League potrebbe avere un prosieguo abbastanza complicato. Lunedì mattina si svolgeranno i sorteggi.

logo champions league sport meteoweek
La Champions League attende la fase a eliminazione diretta – meteoweek.com

Dopo la conclusione con il cuore in gola della fase a gironi, che si è consumata negli ultimi due giorni, la Champions League si prepara a entrare finalmente nel vivo. La prossima settimana, per l’esattezza nella giornata di lunedì, si svolgerà il sorteggio per la composizione degli ottavi di finale. Ricordiamo che anche quest’anno, per ogni singolo step fino alle semifinali si svolgerà di volta in volta un sorteggio. Pertanto quello che si comporrà lunedì non sarà il tabellone che ci porterà alla finale, in programma il 29 maggio 2021 all’Ataturk di Istanbul.

Come è già noto saranno tre le formazioni italiane interessate da questo sorteggio. La Juventus si presenterà a Nyon in qualità di testa di serie, avendo acciuffato all’ultimo respiro il primo posto nel girone a discapito del Barcellona. Sorte diversa per le altre due italiane, ovvero Atalanta e Lazio, giunte al secondo posto nei propri gironi, alle spalle rispettivamente di Liverpool e Borussia Dortmund. Come da tradizione, in base anche ai risultati degli altri sei raggruppamenti, il sorteggio di lunedì potrebbe essere decisamente più duro per le squadre allenate da Gian Piero Gasperini e Simone Inzaghi.

Champions League, le possibili rivali della Juventus

Andrea Pirlo attende l’esito del sorteggio – meteoweek.com

Ma andiamo ad analizzare ciò che ci prospetta il tabellone degli ottavi di finale di Champions League per le nostre tre rappresentanti che vi sono approdate. E partiamo proprio dalla Juventus, la quale potrà pescare cinque delle otto squadre arrivate al secondo posto. Naturalmente vengono scartate a priori la Lazio e l’Atalanta, in quanto il regolamento delle competizioni Uefa vieta derby nazionali nei primi turni a eliminazione diretta. E al cospetto della formazione allenata da Andrea Pirlo non ci sarà nemmeno il Barcellona, già affrontato nel girone. Queste restrizioni spariranno a partire dai quarti di finale.

Senza dubbio, l’avversario più tosto tra quelli che i bianconeri possono pescare è l’Atletico Madrid. Squadra storicamente arcigna e già affrontata diverse volte dalla Juventus nelle ultime campagne europee. Indimenticabile l’ottavo di finale del 2018 con la rimonta bianconera firmata da Cristiano Ronaldo. Tra l’altro i colchoneros sono anche primi nella Liga, a conferma dell’ottimo momento di forma. Da tenere in grande considerazione anche il Lipsia di Nagelsmann, semifinalista nella scorsa edizione e capace di eliminare il Manchester United dal proprio girone.

Un altro ostacolo non di poco conto, ma sulla carta più abbordabile rispetto ai due già menzionati, è rappresentato dal Siviglia. La squadra detentrice dell’Europa League ha superato il turno senza troppi problemi, seppur da seconda classificata alle spalle del Chelsea. Quella guidata da Lopetegui è una squadra molto quadrata, senza grosse stelle ma comunque temibile. Occhio al Borussia Moenchengladbach, capace di arrivare secondo nel girone dell’Inter. A completare il novero delle possibili avversarie c’è il Porto di Sergio Conceiçao, che da calciatore ha fatto male alla Juve quando indossava la maglia della Lazio.

Atalanta e Lazio, chi affrontate?

Non sarà facile per Gasperini e la sua Atalanta – meteoweek.com

Il discorso è un po’ diverso per quanto riguarda la Lazio e l’Atalanta. Come detto, sia i capitolini che i bergamaschi hanno chiuso il proprio cammino nel girone di Champions League al secondo posto, pertanto il cammino sarà un po’ più arduo almeno agli ottavi di finale. Anche in questo caso bisogna fare delle esclusioni, così com’è valso per la Juventus: i bianconeri non potranno essere nell’urna delle altre due italiane nel sorteggio di lunedì. Al tempo stesso gli uomini di Inzaghi non potranno rigiocare contro il Borussia Dortmund, così come il Liverpool per i nerazzurri.

Leggi anche -> Paolo Rossi addio, di cosa è morto il campione del mondo

Leggi anche -> Napoli | Hysaj e Rrahmani di nuovo positivi al Covid-19

Ed è inutile sottolinare la grande quantità di squadroni che potrebbero inserirsi nel camino di queste due italiane. In primis i campioni in carica del Bayern Monaco, che hanno ottenuto 16 punti sui 18 disponibili in un girone non facilissimo (c’era l’Atletico Madrid e la mina vagante Salisburgo), ma anche il Manchester City è un’altra gatta da pelare. Non dimentichiamo la brutta sconfitta dell’Atalanta all’Etihad Stadium di un anno fa. Il Paris Saint Germain è un’altra big assolutamente da evitare, visto lo stato di grazia di Neymar e soci. Infine può sembrare un paradosso, ma Real Madrid e Chelsea sono le squadre che non escluderebbero imprese, visto che blancos e Blues non stanno vivendo la loro miglior stagione di sempre.

Naturalmente tutto dipenderà dalla benevolenza dell’urna e dei grandi ex calciatori che estrarranno le palline.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here